1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Impianto di irrigazione e altro su terrazzo nuovo

Discussione in 'Progettazione terrazzi e balconi' iniziata da Azimuth, 30 Luglio 2019.

  1. Azimuth

    Azimuth Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    20 Giugno 2013
    Messaggi:
    143
    Località:
    Milano
    Località:
    Milano
    ciao a tutti,

    poiché sto cercando un nuovo, e più grande, terrazzo e forse potrebbe anche essere in una casa di nuova costruzione, quindi con ampie possibilità di personalizzazione, vorrei avere qualche consiglio da voi in merito:

    • elettricità sul terrazzo è importante, giusto? Se sì che cosa è meglio chiedere? Quanti punti luce? Ip67?
    • acqua ovviamente è importante? anche lo scarico? quanti punti acqua?
    • impianto di irrigazione automatizzato credo sia la cosa migliore, ma come regolarsi nella giungla delle offerte? Goggia a goccia? Temporizzato? Una linea o più linee?
    • Esistono dei sensori - la butto lì - che regolano l'emissione d'acqua vaso per vaso a seconda non del tempo e/o della pressione ma dell'umidità del terriccio?
    • grondaia e raccolta dell'acqua reflua dai vasi, cos'è meglio fare? Anche alla luce del fatto che i sottovasi non sono mai graditi alle piante, si può fare qualcosa in fase di progettazione della casa?
    • conviene fare un secondo pavimento rialzato? Che vantaggi dà? Oltre all'estetica intendo!
    Al momento direi che è tutto. La dimensione indicativa del terrazzo è di 130 mq di forma quadrata con un locale tecnico (circa 28mq) lungo un lato. E l'esposizione non la conosco, ma essendo l'edificio molto alto e essendo il terrazzo di fatto il tetto dello stesso, credo che non riceva ombra da altro. Non appena avrò le piantine le posterò.

    Scusate le domande un po' basiche ma sono alla mia prima esperienza con un terrazzo di simili dimensioni. Grazie a tutti!
     
  2. marco.enne

    marco.enne Esperto di impianti di irrigazione da balcone

    Registrato:
    16 Marzo 2008
    Messaggi:
    10.484
    Località:
    perbacco... in italia
    tanta roba...
    si comincia SEMPRE dal sapere quanti kg/mq può sopportare la soletta/pavimento del terrazzo in questione (più alto è il peso sopportato in kg per metro quadro e meglio è ...
    il MINIMO per un terrazzo a giardino e/o a verde in vaso si attesta sui 450/500kg mq....) e meglio sarebbe per tale misura che sia davvero certa in centro alla superficie del terrazzo e non perimetrale e che sia anche maggiore...

    --si a prese di corrente ...il dove varia in base a ciò che si vuole per tal terrazzo (es. apporre un pergolato, allestire un punto conviviale, apporre una veranda, allestire un'illuminazione perimetrale piuttosto che solo in determinati certi punti fruibili, volendo oppure no una vasca esterna hidromassaggio...ecc)

    -- si a prese di acqua/rubinetti esterni da porre in punti precisi più vicino possibile agli accessori sopra menzionati... ma certamente si se si è intenzionati ad allestire del verde....quindi un rubinetto dedicato a linee d'irrigazione (che sia manuale o automatico fa listess)

    -- questione impianto è da scegliere
    normale in presenza di giardino pensile con erba/prato cespugli piccoli alberi e aiuole che necessitano di irrigatori pressoché canonici e simili a quelli da prato e giardini normali
    ...oppure di microirrigazione (a goccia o aspersori o ad ala gocciolante) se si decide per verde in vaso più o meno in quantità.

    -a tal proposito se decidi per un pavimento cosiddetto "galleggiante" per poter passare cavi elettrici e tubi nell'intercapedine sotto le piastrelle può essere valida ...ma tieni BEN PRESENTE che il tutto ha un certo peso e che tale peso DEVE ESSERE sottratto e ricompreso nel totale della portata utile in kg per mq della soletta/terrazzo nella sua totalità.
    ma, se in fase di progettazione o con possibilità di indicare all'impresa edile il tutto ...di certo È BUONA ED UTILE COSA.

    --GRONDAIE E PLUVIALI dedicati cosi come un adeguata e BEN FATTA QUANTO DURATURA impermeabilizzazione sotto pavimento di tutto il terrazzo SONO e SARANNO praticamente la salvezza delle piante e del verde con cui vorrai addobbare il terrazzo dato CHE per LEGGE NON POTRAI provocare stillicidio o percolamenti al di sotto del terrazzo (sia su proprietà private altrui sia su pubblica via, piazza ecc) durante e dopo la necessaria irrigazione dovuta al verde...evitando così che dopo aver fatto il tutto e le relative spese....il condominio o peggio il comune ti facciano smantellare il verde.

    --questione quantità irrigua di acqua...
    sia negli impianti canonici sia in quelli a microirrigazione e/o a goccia la quantità di acqua viene data dalla regolazione degli irrigatori e/o gocciolatori/aspersori sia dalla tempistica programmata su apposite centraline/computerini collegati al rubinetto che regoleranno frequenza e durata dell'apertura dell'acqua...

    spero di non essermi dimenticato niente ...
    per altre eventuali info siamo qua....posta....
     
    Ultima modifica: 30 Luglio 2019
    A Azimuth piace questo elemento.
  3. Azimuth

    Azimuth Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    20 Giugno 2013
    Messaggi:
    143
    Località:
    Milano
    Località:
    Milano
    Grazie innanzitutto per la risposta!!!

    Quello che so al momento è che la ditta costruttrice ha detto che sono in grado di rinforzare il tetto (di fatto il terrazzo è il lastrico solare del tetto del palazzo con superficie +/- pari a quella del mio appartamento... sottostante), chiedendo la "predisposizione piscina"; purtroppo non so quanto questo voglia significare in termini di carico di Kg/mq e, nel capitolato preliminare che mi han rilasciato non è specificato... ma mi informerò... riflettendoci su però si potrebbe supporre anche un'altezza minima della piscina di un solo 1m... il che porterebbe ad un carico di ben 1000Kg/mq ... quindi ben eccedente le tue specifiche.

    Sicuramente mi orienterò verso un verde in vasi... in quantità ... industriale!!! Anche perché ad oggi non ho esperienza di fioriere o contenitori ad hoc che mi paiono scomodi in caso di trapianto/cambio vaso/passaggio a misura superiore etc. etc.

    Quindi a questo punto penso che si possa considerare una soluzione di micro-irrigazione. Peccato che non esistano sensori che aprano e chiudano il circuito a seconda dell'umidità del terreno del singolo vaso. Ma mi par di capire che questi sono collegati tutti in serie come le palline dell'albero di Natale quindi non sarebbe possibile escluderne neanche uno, o sbaglio? Se così fosse, sarà un bel cinema settare individualmente ogni gocciolatore visto che già oggi nei miei modesti balconcini devo sentire di volta in volta il grado di umidità e poi regolarmi a mano...

    Chissà se anche si può prevedere un impianto di acqua ad osmosi che irrighi e/o integri l'acqua perlomeno per le mie amatissime acidofile... !!!
     

Condividi questa Pagina