• Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Foglie del mirto secche

giorgio matteoli

Aspirante Giardinauta


Salve coltivo da diverso il mirto sul mio balcone poi, dopo qualche anno, ad una ad una le piante una ad una hanno iniziato a seccare
Le ho sostituite gradualmente con il mirto comune (quello con fiori bianchi e bacche blu) ma hanno subito lo stessa sorte . Inizialmente ho pensato ad un insetto ma poi mi sono convinto si trattasse di ristagni di acqua e di funghi. Ho iniziato a somministrare verde rame e qualche pianta sono riuscita a salvarla. Per sicurezza alcuni vasi li ho svuotati e disinfettati. Praticato altri fori di scolo e riempiti con piante nuove ma vedo che sta accadendo (lo stesso ad alcune piante vedi foto). Qualcuno sa dirmi di cosa esattamente si tratta e quali possono essere i rimedi? PS in questi ultimi mesi (piovendo molto ) ho spento il sistema di innaffiatura automatico. Grazie in anticipo
 

Jc123

Giardinauta
Non conosco il mirto come pianta, ma se temi che siano ristagni d'acqua devi controllare soprattutto il drenaggio del terreno. Più che ai fori di scolo, che hai già aumentato, bisognerebbe verificare che la composizione del terreno sia adeguata; che tipo di terriccio hai utilizzato?
Il verderame per il marciume radicale fa ben poco, bisogna individuare la causa che porta a ciò e correggerla
 

giorgio matteoli

Aspirante Giardinauta
Non conosco il mirto come pianta, ma se temi che siano ristagni d'acqua devi controllare soprattutto il drenaggio del terreno. Più che ai fori di scolo, che hai già aumentato, bisognerebbe verificare che la composizione del terreno sia adeguata; che tipo di terriccio hai utilizzato?
Il verderame per il marciume radicale fa ben poco, bisogna individuare la causa che porta a ciò e correggerla

normale terriccio per piante verdi (di buona qualità, non quello economico). Che prodotto mi consigli di usare?
 

Stefano-34666

Florello Senior
Ciao,

per la coltivazione del mirto il terreno deve essere drenante. Il solo terriccio universale, anche se di buona qualità, è troppo denso, si compatta troppo e, quando bagnato, fatica ad asciugare.
Diciamo che come terriccio di base va bene, ma lo devi addizionare a sabbia grossolana o inerti (tipo pomice) per rendere il terreno più aerato.
Devi anche mettere un bello strato di drenante sul fondo del vaso.

Il mirto, specie in primavera/estate, vuole essere bagnato (ama il terreno leggermente umido) ma non tollera i ristagni. Rendendo il terreno drenante magari sarai costretto a bagnare più spesso, ma non rischierai i marciumi radicali.

Ste
 

giorgio matteoli

Aspirante Giardinauta
Ciao,

per la coltivazione del mirto il terreno deve essere drenante. Il solo terriccio universale, anche se di buona qualità, è troppo denso, si compatta troppo e, quando bagnato, fatica ad asciugare.
Diciamo che come terriccio di base va bene, ma lo devi addizionare a sabbia grossolana o inerti (tipo pomice) per rendere il terreno più aerato.
Devi anche mettere un bello strato di drenante sul fondo del vaso.

Il mirto, specie in primavera/estate, vuole essere bagnato (ama il terreno leggermente umido) ma non tollera i ristagni. Rendendo il terreno drenante magari sarai costretto a bagnare più spesso, ma non rischierai i marciumi radicali.

Ste
Ti ringrazio , ma da quello che vedi questa vetrificazione delle foglie può essere un fungo frutto del ristagno?? Ho preso un fungicifa ma dice di non usarlo in febbraio (c'è scritto da marzo in poi). Che dici devo intervenire subito?
PS sul fondo dei vasi c'è un buono strato di argilla espansa però provvederò ad alleggerire il terreno come dici . Grazie mille della risposta
 

Stefano-34666

Florello Senior
Ciao,

non direi che si tratti di un fungo, sicuramente il problema è il ristagno.
In ogni caso non vedo controindicazioni ad usare un fungicida in febbraio...male non fa'.

Fai attenzione all'argilla espansa con i vasi in plastica. Questi ultimi hanno tanti fori piccoli e l'argilla, essendo rotonda, tende a chiuderli creando ristagno.
Io preferisco usare ghiaia spaccata (non quella rotonda altrimenti crea lo stesso problema) o cocci tritati.
Alcuni mettono anche una retina a maglie fine sui buchi e poi il drenante sopra.Tutto per evitare che il materiale usato come drenante faccia "danni".

Ste
 

giorgio matteoli

Aspirante Giardinauta
Alcuni mettono anche una retina a maglie fine sui buchi e poi il drenante sopra.Tutto per evitare che il materiale usato come drenante faccia "danni".
è esattamente quel che ho fatto con i vasi che ho svuotato
Grazie mille ; userò il fingicida e mischierò al terricci del materiale drenante
 
Alto