• Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Foglia camelia con punte marroni

andreina1976

Aspirante Giardinauta
Buongiorno amici.
Stamattina ho trovato a terra due foglie con la punta marrone. Ho controllato il resto delle foglie della mia camelia ma sembrano che stiano bene. Penso che ci sia qualcosa che no va....cosa può essere?
La pianta ha un anno, ho usato terriccio specifico e pacciamatura...do acqua una volta/due volte a settimana e gode di un'ora di sole dalle 8 alle 9 del mattino. Per il resto, si trova in posizione riparata ma molto luminosa. Uso il concime della cifo.
Che potrà essere successo?


7fd4a17cdfff7bbfba45d50590c5be78.jpg
138054535e319a2e7ae0135164684791.jpg
 

Allegati

  • IMG_20171104_085859-600x800.jpg
    IMG_20171104_085859-600x800.jpg
    54,4 KB · Visite: 3
  • IMG_20171104_085949-600x800.jpg
    IMG_20171104_085949-600x800.jpg
    72 KB · Visite: 1
Ultima modifica:

kiwoncello

Master Florello
La pianta sta evidentemente bene e le due foglie cadute non sono espressione di problemi reali. Di norma la punta bruciata indica eccesso di sali nel terriccio: al proposito, le acidofile vogliono parche concimazioni (una a marzo e l'altra a settembre/ottobre) e nulla di più. Togli il sottovaso, sistema ideale per provocare marciume radicale.
 

andreina1976

Aspirante Giardinauta
La pianta sta evidentemente bene e le due foglie cadute non sono espressione di problemi reali. Di norma la punta bruciata indica eccesso di sali nel terriccio: al proposito, le acidofile vogliono parche concimazioni (una a marzo e l'altra a settembre/ottobre) e nulla di più. Togli il sottovaso, sistema ideale per provocare marciume radicale.
Ho letto che per l'acqua molto calcarea, vanno aggiunte poche gocce di aceto nell'acqua di annaffiatura...è esatto?

Inviato dal mio HUAWEI TAG-L01 utilizzando Tapatalk
 

kiwoncello

Master Florello
In teoria sì, però dipende da forza dell'aceto, concentrazione eccetera. Molto meglio annaffiare ogni tanto (2-3 mesi) con uno dei tanti chelati di ferro (rinverdenti) oppure (d'inverno) spargere solfato di ferro che abbassa il pH del terriccio.
 
Alto