1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Consiglio tagliasiepi elettrico

Discussione in 'Macchine - Meteorologia - Tecniche' iniziata da Dodo82, 19 Febbraio 2018.

  1. Dodo82

    Dodo82 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    6 Luglio 2017
    Messaggi:
    33
    Località:
    Torino
    Buongiorno a tutti,
    devo acquistare il mio primo tagliasiepi, che utilizzerò per una photinia lunga circa 80ml considerando entrambi i lati.
    Considerato l'utilizzo che ne farò, sono orientato su un prodotto ad uso hobbistico.
    In particolare, avendo già un rasaerba marca Worx (eccellente per i miei 50 mq di prato ed ha già doppia batteria 20V 2Ah), sarei orientato sul tagliasiepi dello stesso marchio:
    https://www.worx.com/it-IT/Tagliasiepi-52-cm-MAX-20-V-agli-ioni-di-litio.aspx

    Il mio dubbio però è sul diametro massimo di taglio che, da scheda tecnica, dovrebbe essere di 14 mm. E' sufficiente per una photinia, oppure rischio di tagliare poco e niente?
    In alternativa andrei sull'AL-KO HT550 safety cut oppure BOSCH AHS45-26, che però non sono a batteria ed avrei l'impiccio del cavo.

    Cosa mi suggerite?
    grazie mille
     
  2. firefox

    firefox Giardinauta

    Registrato:
    17 Agosto 2013
    Messaggi:
    516
    Località:
    Agordo
    Il tagliasiepi si usa ben poche volte l'anno quindi avere il cavo non è poi drammatico. Così hai più potenza e capacità di taglio e spendi magari meno a comprarlo. Prova a vedere i Makita.
    Diverso è per il rasaerba che usi ogni settimana, per 50 metri quadri un modello a batteria ci sta anche bene.
     
  3. Spulky

    Spulky Moderatrice Sezz. Orchidee e Giardini d'Acqua Membro dello Staff

    Registrato:
    29 Maggio 2008
    Messaggi:
    13.660
    Località:
    Parco del Ticino (Mi)
    Io ho il tosasiepi elettrico a batteria dell’OBI credo sia marchiato lux, e mi trovo bene,
    tagliamo photinia piracanta spiree e rincospermo, che non fa testo ovviamente,
    l’unica che ogni tanto dobbiamo riprendere per via di qualche ramificazione nodosa è la piracanta, per il resto va tranquillissimo, lo abbiamo preso per evitare la rottura del cavo dell’altro tosasiepi, cavo che abbiamo tranciato in opera un paio di volte.

    Io voto si ;)

    :ciao:

    P.s. Valuta da subito di prendere una seconda batteria, per il nostro lavoro mi serve una carica e mezza, in genere ci organizziamo con il taglio del prato, un po’ prima e un po’ dopo così si ricarica, ma sarebbe stato meglio aver 2 batterie, infatti ci procureremo la seconda se riusciamo.
     
  4. Dodo82

    Dodo82 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    6 Luglio 2017
    Messaggi:
    33
    Località:
    Torino
    Grazie per i preziosi consigli!!
    In questi giorni ho fatto visita ad un po’ di negozi...ho visto bene quello della worx su cui ero più orientato ma non mi ha fatto un granché impazzire...per intenderci, un black&Decker sembra più di qualità...!!

    Mi hanno invece colpito molto:
    - stiga SHT 24ae Li: batteria 24V 2ah estraibile, doppia lama, manico rotante 180 gradi, autonomia 40 min circa
    - stiga SHT 600: lama molto simile al precedente (mi pare lunga un paio di cm in più), alimentato con cavo 600 W
    - Stihl HSA45: batteria integrata 18V, 2ah (sempre 40 min autonomia), lama con singolo coltello.

    La differenza sostanziale mi pare stia nell’alimentazione. Tralasciando il cavo, con i suoi pregi e difetti, la batteria dello stiga è intercambiabile (da acquistare la aggiuntiva a parte), mentre sullo Stihl essendo integrata in caso di scarica completa devo per forza fermarmi.

    Considerato che tutti e tre sono in una fascia di prezzo tra 100 e 130 €, che non vorrei superare, quale suggerite? Opinioni sui marchi?

    Grazieee!,
     
  5. Spulky

    Spulky Moderatrice Sezz. Orchidee e Giardini d'Acqua Membro dello Staff

    Registrato:
    29 Maggio 2008
    Messaggi:
    13.660
    Località:
    Parco del Ticino (Mi)
    io non sono un tecnico ma voto assolutamente per quello con batteria intercambiabile, che personalmente davo come caratteristica ovvia!!
     
  6. evanto

    evanto Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    21 Marzo 2018
    Messaggi:
    22
    Località:
    tollo
    salve,
    sono intenzionato ad acquistare un tosasiepi batteria.
    Ho solo da tosare una siepe/rampicante di gelsomino alta circa 1.5 mt e lunga 25 mt.
    Quello OBI di marca LUX quanta autonomia ha con una batteria carica?

    Qualcuno può consigliarmi altro?
    Grazie
     
  7. Spulky

    Spulky Moderatrice Sezz. Orchidee e Giardini d'Acqua Membro dello Staff

    Registrato:
    29 Maggio 2008
    Messaggi:
    13.660
    Località:
    Parco del Ticino (Mi)
    non saprei calcolare le pause che si fanno, in media sui 45 min mi pare duri, tra tagli e pause di spostamento sali scendi scala e simili

    se la potatura è intensa non ci arrivo a fine potatura, e la mia siepe è sui 25/30 mt
    se devo solo rifilare allora ce la facciamo senza problemi
     
  8. evanto

    evanto Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    21 Marzo 2018
    Messaggi:
    22
    Località:
    tollo
    Beh... a me col falso gelsomino è solo rifilatura. Finora ho fatto col forbicione.
    Quest'anno è il terzo della siepe e... inizia ad essere più consistente.
    Credo che prenderó quello lux.
     
    Ultima modifica: 13 Aprile 2018
  9. Dodo82

    Dodo82 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    6 Luglio 2017
    Messaggi:
    33
    Località:
    Torino
    Io ho acquistato quello della worx da 20V, lo trovi a 130€ circa.
    Ho tagliato 150 mq di photinia e mi sono dovuto fermare non per la batteria ma per il bidone degli sfalci che era pieno.
    Considerato che il gelsomino ha rami ben inferiori al centimetro, la batteria dovrebbe durarti molto di più.
    Ti consiglio di valutare anche questo prodotto
     
  10. evanto

    evanto Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    21 Marzo 2018
    Messaggi:
    22
    Località:
    tollo
    Grazie.
    Da quanto ho capito, il gelsomino rampicante va rasato con più frequente rispetto ad una siepe "classica"?
    Ho notato che ogni 10/15 giorni, d'estate, spuntano rami da tosare
     

Condividi questa Pagina