1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Brighamia insignis

Discussione in 'Piante grasse' iniziata da DoloMitik, 6 Gennaio 2020.

  1. DoloMitik

    DoloMitik Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    1 Marzo 2017
    Messaggi:
    27
    Località:
    Provincia di Belluno
    Buonasera, scrivo qui per chiedere a qualcuno qualche dritta sulla coltivazione di questa magnifica caudiciforme.
    Purtroppo in rete sono riuscito a trovare ben poco a parte la sua presunta necessità di acqua guardando le precipitazioni sull'isola di Kauai da dove proviene (sulla costa circa 170 cm annuali di pioggia) e la sua caratteristica di crescere lungo i pendii delle scogliere che mi fa pensare ad un terreno piuttosto drenante (essendo anche un' isola di origine vulcanica opterei per mettere nel vaso del lapillo e non troppo terriccio).
    Per quanto riguarda i parassiti ho visto che è molto suscettibile al ragnetto rosso.
    Se qualcuno ha qualche esperienza in merito sarò ben felice di ricevere consigli:).

    P.s. mi chiedo se le cure generali da riservare alla pianta possano essere simili a quelle per l' adenium obesum che coltivo da qualche anno senza particolari problemi a parte le cocciniglie che ogni tanto tornano
     
  2. Picantina

    Picantina Fiorin Florello

    Registrato:
    21 Gennaio 2010
    Messaggi:
    26.611
    Località:
    Brianza
    Ciao!
    Sarebbe utile una foto (occhio alle dimensioni: 600x800 max)
    Io non so aiutarti, ma sono sicura che @Delonix sappia abbastanza....
     
  3. DoloMitik

    DoloMitik Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    1 Marzo 2017
    Messaggi:
    27
    Località:
    Provincia di Belluno
    Ciao, purtroppo non ho ancora la pianta tra le mani :oops:, ho fatto un ordine da bakker ma leggendo in giro come si stanno comportando ho scelto il pagamento alla consegna, sperando che la pianta arrivi (l' ho vista scontata e non ho saputo resistere:D)
     
  4. DoloMitik

    DoloMitik Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    1 Marzo 2017
    Messaggi:
    27
    Località:
    Provincia di Belluno
    Ciao a tutti, la pianta è appena arrivata! Sembra essere in salute nonostante il viaggio :LOL:, ho trovato anche qualche info in più sul web, ad esempio c'è chi dice che non va fatto seccare il terriccio ma va sempre tenuto leggermente umido per evitare che le radici secchino e che la pianta poi marcisca alla prima innaffiatura. Altra cosa sono le radici che sembrano essere abbastanza forti e profonde presumo dato l'habithat (resistenza al vento in particolar modo). L' altezza alla consegna indicata non era però riferita al tronco ma alla pianta con le foglie all'insù:rolleyes:, infatti il caudice non è particolarmente alto, saranno 10 cm a occhio Brighamia 1.jpg
     
    A peppeorchid piace questo elemento.
  5. reginaldo

    reginaldo Florello Senior

    Registrato:
    9 Gennaio 2001
    Messaggi:
    8.435
    Località:
    Bologna
    leggendo in rete:Annaffiare con regolarità per tutto l'arco dell'anno la palma delle hawaii, attendendo sempre che il terreno asciughi tra un'annaffiatura e l'altra; nel periodo della fioritura possiamo fornire alla pianta del concime, utilizzandone uno specifico fertilizzante liquido per piante succulente, a basso contenuto di azoto
     
  6. DoloMitik

    DoloMitik Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    1 Marzo 2017
    Messaggi:
    27
    Località:
    Provincia di Belluno
    Grazie per la risposta :), appena è arrivata l'ho annaffiata leggermente, quanto basta per inumidire il primo cm di terriccio) e ora ha abbassato un po' tutte le foglie tranne le due più giovani che restano in cima al ciuffo (sono proprio arrivate a toccare il vaso:cautious:), ho fatto l' errore di metterla subito vicino alla finestra per cui ora alcune foglie che erano leggermente secche si sono seccate. Dopo aver annaffiato la pianta senza esagerare il terriccio risulta essere leggermente umido ma non è assolutamente compatto (per fortuna, è quello originale). Guardando il vaso da sotto ho visto che due/tre radici sono già arrivate in fondo ma non credo di rinvasarla prima che si sia ripresa per evitare di stressarla troppo.
     
  7. DoloMitik

    DoloMitik Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    1 Marzo 2017
    Messaggi:
    27
    Località:
    Provincia di Belluno
    Buonasera/notte, aggiorno la discussione dopo il primo mese di coltivazione della pianta per aiutare anche chi, come me, cercava più informazioni su questa.

    Il primo mese (ora come ora anche qualcosa di più(y)) è filato liscio e la pianta ha ricominciato a crescere e a gettare nuove foglie dalla cima (alcune foglie neonate erano diventate "albine" causa trasporto e, conseguentemente, sono cadute), l'ho fertilizzata una volta con un concime per cactacee leggermente diluito oltre il normale.

    Per quanto riguarda gli accorgimenti che ho preso sono questi:

    -innanzitutto ho proceduto ad irrigare basandomi su una foto di una brighamia in vaso che ho trovato su internet in cui veniva riportato di darle acqua quando il terriccio è ancora leggermente umido (io aspetto che il terriccio da nero torni ad essere rossiccio e per sicurezza vado col dito nel terriccio per capire meglio) . Oltre a questo quando le do da bere non le do mai troppa acqua, giusto quanto basta a inumidire bene il terreno fino in profondità (circa 80/100 ml una/due volte a settimana ma dipende da come è messo il terriccio) senza far uscire mai l' acqua dai fori di drenaggio (lo faccio anche con l' adenium, secondo un mio parere personale se l' acqua esce dai fori il terriccio è troppo umido e la pianta rischia). Altra cosa cerco di preparare l' acqua con un po' di anticipo per evitare che sia troppo fredda e che possa contenere cloro.

    -Per quanto riguarda l' esposizione la metto ogni giorno sul davanzale di una finestra esposta a sud (non ho edifici in mezzo fortunatamente), dietro a una tenda in modo che prenda quanta più luce possibile e la giro periodicamente per esporre alla luce ogni parte della pianta (anche per farla crescere dritta).

    -Non le ho cambiato il terriccio che secondo me va bene così com'è, sembra sia un mix di torba (poca), fibra di cocco, perlite e pezzetti di corteccia, per il rinvaso vedrò come procedere quando ce ne sarà il bisogno e quando la pianta si sarà recuperata al 100% dato che al momento ha solamente 4 foglie.

    -Per la concimazione, come già detto, ho proceduto una sola volta con del concime per cactacee diluito leggermente di più rispetto a quanto riportato in etichetta.

    Buona avventura a chi inizierà a coltivare questa magnifica pianta!:LOL:
     
  8. reginaldo

    reginaldo Florello Senior

    Registrato:
    9 Gennaio 2001
    Messaggi:
    8.435
    Località:
    Bologna
    Penso che dovrai totalmente cambiare il terriccio prima di annaffiare, l'attuale terriccio è sicuramente torboso per cui non riceve acqua se dopo un bagno di parecchie ore. Consiglio di seguire quanto esposto https://forum.cactofili.org/viewforum.php?f=2
     
  9. DoloMitik

    DoloMitik Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    1 Marzo 2017
    Messaggi:
    27
    Località:
    Provincia di Belluno
    Va bene, grazie mille :)
     

Condividi questa Pagina