1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Balle per fughi

Discussione in 'Funghi' iniziata da Nat79, 7 Aprile 2017.

  1. Nat79

    Nat79 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    14 Gennaio 2009
    Messaggi:
    295
    Località:
    teramo
    Scusate se il titolo non è chiaro ma non sapevo come scriverlo.
    Sono abbastanza nervosa per questa cosa, mio padre sono 2 anni che compra quelle balle di terriccio e semi di funghi chiuse a quadrato, non so se sono stata chiara.
    Dopo il primo raccolto canonico...stop
    Non ci sono cristi!
    Ho cambiato posto, più ventilato, meno ventilato, spruzzato con il vaporizzatore, coperto con altra plastica per fare più umidità...insomma di tutto
    Iniziano a spuntare e poi alcuni si seccano e altri marciscono
    Non riesco a capire se troppa acqua o troppo poca o sbaglio qualcosa
    Suggerimenti?!
    Grazie e scusate lo sfogo
     
    Ultima modifica: 7 Aprile 2017
    A Waves piace questo elemento.
  2. pluteus

    pluteus Esperto di piante spontanee

    Registrato:
    25 Ottobre 2007
    Messaggi:
    8.038
    Località:
    Novara
    Non dici dove, e poi quali funghi avete deciso di coltivare ....solitamente sull'imballaggio
    esterno di queste "balle" ci sono delle istruzioni molto chiare e precise per la coltivazione,
    e di solito funzionano abbastanza sempre, e dall'inizio della fruttificazione si dovrebbe poter contare
    su una produzione per almeno altri 6 mesi prima che il micelio si esaurisca e con esso anche la produzione
    dei funghi.
    L'unico problema che mi viene in mente è che queste "balle" che ti sono state vendute fossero già vecchie e
    quindi il micelio fosse già morto o moribondo, ma mi sembrerebbe strano, oppure che l'ambiente che avete scelto per
    la coltivazione non sia adatto...chi lo sa....
    In rete, se cerchi bene. ci sono molti tutorials per la coltivazione dei funghi, prova a guardare.....:ciao:
     
  3. Waves

    Waves Florello

    Registrato:
    9 Luglio 2011
    Messaggi:
    6.138
    Località:
    Italia
    Io, dopo che ho comprato due o tre di queste "balle" ho deciso di fabbricare tutto da me: raccogliere e sterilizzare la paglia, mettere micelio, eventualmente utilizzare anche fondi caffè. Magari così capisco cosa sbaglio :)
     
  4. Marco100

    Marco100 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    5 Marzo 2018
    Messaggi:
    2
    Località:
    Pisa
    Come mai in vendita si trovano solo balle ballette e substrati vari, mentre sono praticamente introvabili tronchetti di legno inoculati? Qualcuno conosce il motivo?
     
  5. pluteus

    pluteus Esperto di piante spontanee

    Registrato:
    25 Ottobre 2007
    Messaggi:
    8.038
    Località:
    Novara
    Perchè il micelio inoculato su di un tronco avulso dall'ambiente naturale avrebbe una vita brevissima e quindi inutilizzabile ai fini commerciali, mentre un substrato inoculato e debitamente isolato da un packaging a tenuta stagna appropriato avrebbe una durata vitale infinitamente più lunga.:ciao:
     
  6. Marco100

    Marco100 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    5 Marzo 2018
    Messaggi:
    2
    Località:
    Pisa
    Ciao pluteus grazie per la risposta, ho letto da molte parti che i tronchi fruttificano per almeno tre anni prima che si esaurisca il nutrimento fornito dal legno, non è così? Per vita breve intendi il tempo che passa prima di metterlo a frutto?
     
  7. pluteus

    pluteus Esperto di piante spontanee

    Registrato:
    25 Ottobre 2007
    Messaggi:
    8.038
    Località:
    Novara
    Esattamente. Il tronco dovrebbe poter mantenere una sufficiente percentuale di umidità per garantire in vita il micelio inoculato, cosa di difficile ottenimento su di un tronco di legno secco e quindi completamente disidratato.
    I tronchi morti che si trovano in natura, invece, a contatto con il terreno e soggetti a tutti i fenomeni amosferici, non perdono mai completamente l'idratazione sufficiente a mantenere in vita il micelio, e quindi possono continuare a fruttificare anche per molti anni.:ciao:
     

Condividi questa Pagina