1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Aiuto trifoglio invadente

Discussione in 'Piante grasse' iniziata da Salvatore Pugliese, 31 Ottobre 2018.

  1. Salvatore Pugliese

    Salvatore Pugliese Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    9 Febbraio 2016
    Messaggi:
    44
    Località:
    Roccaberbarda (KR)
    Località:
    Roccabernarda
    Salve; ogni anno è in autunno si ripresenta il trifoglio, invadendo e coprendo le piante grasse. Ho messo telo pacciamatura e cresce ugualmente. Purtroppo dovevo eliminare o disserbare il tutto prima di mettere a dimora le piante grasse ( ormai sono da anni nel terreno). Avete consigli da darmi per eliminarlo? Con le mani non è cosa, mi pungo fortemente. Ho notato pure che il trifoglio copre le succulente fino a farle marcire. Infine, vorrei sapere la grassa più alta che specie è, e fino a che altezza arriva. Grazie in anticipo. 20181031_131124.jpg
     
  2. Icchy92

    Icchy92 Maestro Giardinauta

    Registrato:
    7 Ottobre 2013
    Messaggi:
    2.419
    Località:
    Sesto san Giovanni
    Non puoi usare qualche attrezzo per strapparlo senza pungerti? O dei guanti spessi. Poi potresti aggiungere un po' di sabbia anche se penso che la rimozione continua appena lo vedi sia l'unica strada.
     
  3. pNino

    pNino Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    15 Luglio 2011
    Messaggi:
    339
    Località:
    Roma
    E' oxalis, io ho i vasi pieni. Sono anni che li strappo, ma hanno un piccolo bulbo che si "sfoglia" e ogni porzione fa un nuovo bulbo. Anche estirpando i buldi sistematicamente mi ritrovo i vasi pieni e tra l'altro attirano pure parassiti. Cavolo fosse stato trifoglio vero almeno avrei avuto la fissazione dell'azoto nel terriccio. :banghead:
     
  4. cmr

    cmr Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    16 Maggio 2018
    Messaggi:
    89
    Località:
    Castelli Romani
    tempo fa, nell'inserto della rivista Cactus & Co., venne pubblicata l'esperienza di un coltivatore che usava un normale diserbante nella sua collezione di cactacee infestata dalle erbacce. I risultati erano molto soddisfacenti e non si danneggiavano le piante. Se non te la senti di rischiare spargendolo random, puoi dosarlo localmente con un piccolo spruzzino andando a bagnare solamente i "trifogli". Oppure bisogna armarsi di pazienza (molta) e scavare il bulbetto da cui genera... :mazza:
     
    A pNino piace questo elemento.
  5. cmr

    cmr Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    16 Maggio 2018
    Messaggi:
    89
    Località:
    Castelli Romani
    tempo fa, nell'inserto della rivista Cactus & Co., venne pubblicata l'esperienza di un coltivatore che usava un normale diserbante nella sua collezione di cactacee infestata dalle erbacce. I risultati erano molto soddisfacenti e non si danneggiavano le piante. Se non te la senti di rischiare spargendolo random, puoi dosarlo localmente con un piccolo spruzzino andando a bagnare solamente i "trifogli". Oppure bisogna armarsi di pazienza (molta) e scavare il bulbetto da cui genera... :mazza:
     
  6. brandegeei

    brandegeei Esperto in Fitopatologie

    Registrato:
    29 Dicembre 2003
    Messaggi:
    17.926
    Località:
    lombardia
    Località:
    Pianura Padana
    Ciao
    purtroppo ricordi molto male, non è possibile usare nessun diserbante di nessun tipo su nessun cactus o succulenta, il risultato è la morte o il danno permanente delle piante. Purtroppo l'eliminazione manuale e altre attività manuali sono l'unica soluzione. Ovviamente eliminare la terra di superficie e/o la terra di coltivazione e cambiarla può aiutare per alcuni anni.
     
  7. cmr

    cmr Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    16 Maggio 2018
    Messaggi:
    89
    Località:
    Castelli Romani
    Cactus & Co. - 1 - XV - 2011.
    Prova a richiedere l'arretrato in segreteria, forse è rimasto qualche numero.
    20181107_093803.jpg
     
  8. pNino

    pNino Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    15 Luglio 2011
    Messaggi:
    339
    Località:
    Roma
    Stavo pensando pure io al glifosato, essendo assorbito per via fogliare se copri il cactus ( con della stagnola ad esempio) e spruzzi solo sulle erbacce non dovresti avere problemi visto che se finisce sul terreno non dovrebbe provocare alcun effetto.
     
  9. brandegeei

    brandegeei Esperto in Fitopatologie

    Registrato:
    29 Dicembre 2003
    Messaggi:
    17.926
    Località:
    lombardia
    Località:
    Pianura Padana
    Ciao
    mi dispiace replicare ad un trafiletto, ma ti assicuro che quello che c'è scritto è totalmente sbagliato. Il glifosate non è tollerato da nessuna succulenta ne cactacea, cerca bene sui numeri in esame e troverai pure conferma. Che comunque non è una rivista scientifica...
     
  10. cmr

    cmr Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    16 Maggio 2018
    Messaggi:
    89
    Località:
    Castelli Romani
    Letteratura scientifica sugli effetti del gliphosate sulle cactacee non credo che esista, la ricerca e gli studi in quella direzione vanno più verso colture da reddito (compresa la floricoltura) che non verso la nostra "insana" passione!!!
    Esistono, però, le storie di diverse esperienze di coltivatori americani e/o australiani di cactacee (non da ultimi gli italiani indicati nell'articolo che ho già citato) sull'uso di questo diserbante. Una veloce ricerca online per togliersi dei dubbi e eventualmente provare a fare qualche esperienza diretta o restare della propria opinione. :V
     
  11. brandegeei

    brandegeei Esperto in Fitopatologie

    Registrato:
    29 Dicembre 2003
    Messaggi:
    17.926
    Località:
    lombardia
    Località:
    Pianura Padana
    Ciao
    anch io ho il numero in esame ma come ti ripeto non è tollerato e i danni che si provocano sono certi, se vuoi aggiungo che l'oxalis è poco sensibile al glifosate e si devono usare diserbanti totalmente differenti per tipologia e modalità d'uso. Opinioni personali a parte.
     
  12. AndreCiciula

    AndreCiciula Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    7 Maggio 2018
    Messaggi:
    67
    Località:
    Catania
    Io posso consigliarti di usare l'olio di neem...una volta l'ho usato nelle piantine per altri motivi e notavo che tutti i trifogli che erano sbucati nei vasi hanno cominciato a seccare e diventare biancastri...dato che l'olio di neem non è dannoso per le piante grasse potrebbe essere una soluzione :)
     
  13. reginaldo

    reginaldo Florello Senior

    Registrato:
    9 Gennaio 2001
    Messaggi:
    7.854
    Località:
    Bologna
    Cambiare terriccio e usare terriccio molto poroso cioè con molto materiale drenante
     

Condividi questa Pagina