1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Viburno tinus con macchie bianche

Discussione in 'Parassiti e Malattie' iniziata da iole24, 10 Agosto 2020.

  1. iole24

    iole24 Giardinauta

    Registrato:
    26 Febbraio 2012
    Messaggi:
    559
    Località:
    monza
    [​IMG]

    [​IMG]


    Il mio viburno è infestato da queste.. "ragnatele" bianche, in più le foglie sono mangiucchiate mi sa dall'oziorinco che negli ultimi anni non vuole darmi pace..

    Inviato dal mio FIG-LX1 utilizzando Tapatalk
     
  2. Datura rosa

    Datura rosa Guru Master Florello

    Registrato:
    31 Maggio 2006
    Messaggi:
    17.761
    Località:
    Cave (RM) 450 m slm/USDA 9b
    Località:
    Cave (RM) 450 m slm/USDA 9b
    Le ragnatele denoterebbero la presenza del Ragnetto rosso, quegli addensamenti bianchi sul fusto quella della cocciniglia cotonosa mentre le erosioni delle foglie di quella dell'oziorrinco o altro coleottero ma, ovviamente in foto non è così semplice capire esattamente di cosa si tratta.
    Oltre alle ragnatele (che io non vedo ma, si sa, non ho una vista da aquila) hai notato se le foglie sono imbrattate di sostanza appiccicosa e hai notato la presenza insolita di formiche?
    Se si trattasse solo di sospetta cocciniglia cotonosa cercherei di eliminarla con un batuffolo di cotone di alcol strofinato sopra.
    Tu parli, però, anche di ragnatele (il Ragnettn rosso detesta l'umidità) e nell'incertezza ti dico cosa farei io: scioglierei dai 6 ai 10 gr di Sapone di Marsiglia per uso agricolo *in 1 litro d'acqua (il sapone si fa sciogliere prima in poca acqua intiepidita e si aggiunge al resto) somministrata con un nebulizzatore su tutta la pianta ivi compresi interno e parte inferiore delle foglie (vanno bene anche gli spruzzini dei detersivi ben lavati) una vota ogni 7 giorni per tre volte consecutive (un ulteriore ciclo, se necessario, dopo 20 giorni).
    I trattamenti vanno fatti in tarda serata, a temperatura inferiore a 32° facendo prima un test di tossicità su una piccola porzione della pianta (aspettando 24 ore per vedere gli effetti -andrebbe fatto sempre e con ogni trattamento).
    Per favorire, poi,la circolazione dell'aria all'interno della pianta controllerei che non ci sia troppo affollamento e, eventuali, darei una leggera potatura di alleggerimento.

    Aspetta, comunque, anche altri interventi e decidi tu cosafare,
    In bocca al lupo!

    * vero sapone di Marsiglia ad uso agricolo in vendita nelle agrarie, nei consorzi agricoli che trattano il bio con vari nomi tipo "Ambra", "Alga" che agisce contro afidi, mosche bianche, ragnetto rosso, Cocciniglia cotonosa, cimici, psille e Metcalfa per ostruzione delle vie respiratori. Importante è che è ammesso in agricoltura biologica e non reca danno agli insetti "buoni". Scioglie, inoltre, la melata, ammorbidisce la fumaggine, rende più persistente l'effetto di insetticidi, qualora necessari, aggiunto ad essi e fa sì che l'olio di Neem si sciolga perfettamente.
     
    Ultima modifica: 11 Agosto 2020
    A iole24 piace questo elemento.
  3. iole24

    iole24 Giardinauta

    Registrato:
    26 Febbraio 2012
    Messaggi:
    559
    Località:
    monza
    Grazie mille Datura, sei stata chiarissima.


    Inviato dal mio FIG-LX1 utilizzando Tapatalk
     

Condividi questa Pagina