1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Scindapsus mogio...

Discussione in 'Piante da appartamento e Tropicali' iniziata da dariata, 13 Ottobre 2010.

  1. dariata

    dariata Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    22 Marzo 2010
    Messaggi:
    29
    Località:
    Buccinasco
    CIao ragazzi.

    Ho due Scindapsus: una su tutore che sta crescendo a vista d'occhio, è diventata uno splendore (a parte le punte di alcune foglie che si sono seccate ma ho letto che potrebbe essere stato un eccesso d'acqua o un colpo di freddo).

    Il problema invece ce l'ho con una singola in un vasetto che vorrei far scendere a cascata: è da un mese che non cresce, le foglie sono praticamente accartocciate ma non secche, restano morbide. Da' proprio l'idea di una piantina mogia. Tenete conto che gli faccio le docce come l'altra (sì proprio nel senso che le metto in doccia e le annaffio, foglie, terra e -per l'altra- tutore). Potrebbe essere una mancanza di concimazione?

    Help, la sto perdendo! :(
     
  2. IRIS84

    IRIS84 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    16 Settembre 2010
    Messaggi:
    161
    Località:
    PIACENZA
    Ciao,
    ho uno scindapsus anche io da un anno. Il mio accartocciava le foglie quando aveva sete, ma deduco che se tu puntualmente li "sbatti" sotto la doccia, non sia una carenza d'acqua. Penso piuttosto al contrario, non è che in realtà con il tempo si è creato del marciume radicale? Potresti svasarlo e controllare lo stato delle radici, anche perchè se è anche floscia la pianta è perchè il problema è proprio alla base. Non è detto che anche se l'altra pianta sta benone, questa abbia bisogno dello stesso trattamento. Poi è vero che le docce spesso fanno bene alle piante, ma calcola anche la temperatura dell'acqua (in estate ancora ancora, ma con l'autunno e l'inverno di rubinetto/doccia si fa più fredda e per le piante non è un piacere) e il livello di calcare presente in essa, l'acqua calcarea fa male a tutte le piante in generale.
    Se puoi postare una foto della pianta in questione si potrebbe consigliare anche meglio :). Spero d'esserti stato d'aiuto...
     
  3. dariata

    dariata Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    22 Marzo 2010
    Messaggi:
    29
    Località:
    Buccinasco
    Oh, grazie.
    Stasera faccio una foto e poi la posto! Intanto magari provo a vedere le radici anche se la terra mi sembra bella asciutta.
     
  4. IRIS84

    IRIS84 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    16 Settembre 2010
    Messaggi:
    161
    Località:
    PIACENZA
    Figurati, fammi sapere allora :) Se non fosse un problema di radici, vedrai che troveremo comunque la soluzione! :D
     
  5. dariata

    dariata Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    22 Marzo 2010
    Messaggi:
    29
    Località:
    Buccinasco
    Ecco le foto.
     

    Files Allegati:

  6. curiosa

    curiosa Giardinauta Senior

    Registrato:
    16 Luglio 2010
    Messaggi:
    1.496
    Località:
    cagliari prov
    Quando le foglie del potos sono cosi afflosciate è dovuto al marciume radicale cosi come giustamente ti ha detto iris e allora non ti resta altro da fare che tagliare. Io i miei potos li bagno ogni 15 giorni è meglio poca acqua che farli marcire. Li devi togliere dai vasi cambiare la terra, tagliare i rami compromessi e vedrai che si riprenderanno benissimo
     
    A Federica piace questo elemento.
  7. IRIS84

    IRIS84 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    16 Settembre 2010
    Messaggi:
    161
    Località:
    PIACENZA
    Ciao!
    Dalle foto penso proprio che il problema è radicale. Perchè il colorito in sè della pianta non è brutto. Svasalo e controlla le radici, elimina quelle marce (se c'è marciume), quelle secche e danneggiate, poi valuta tu, se è rimasto apparato radicale a sufficienza lo rinvasi, ma senza dare subito dell'acqua, ma aspetta qualche giorno che si riassesti la pianta, ovvero che superi il cambiamento e anche per favorire un migliore riattecchimento delle radici e cicatrizzazione di eventuali radici rotte o tagliate. Se, al contrario, l'apparato radicale è esiguo o non ne è rimasto, i rami "buoni" che riesci a salvare, puoi farli di nuovo radicare in acqua :)
     
    A Federica piace questo elemento.
  8. dariata

    dariata Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    22 Marzo 2010
    Messaggi:
    29
    Località:
    Buccinasco
    Ok, faccio sicuramente così.
    Grazie mille.
     

Condividi questa Pagina