1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Rinvaso bark e sfagno: come comportarsi?

Discussione in 'Phalaenopsis' iniziata da bdomy, 16 Gennaio 2020.

  1. bdomy

    bdomy Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    20 Dicembre 2019
    Messaggi:
    42
    Località:
    parigi
    Buongiorno a tutti.
    Volevo rinvasare la mia Phal
    Volevo provare bark e sfagno.
    Qualcuno che ha avuto esperienza su questo tipo di substrato può chiarirmi sulle innaffiature e quantità di sfagno da utilizzare?
    Grazie mille
     
  2. Spulky

    Spulky Moderatrice Sezz. Orchidee e Giardini d'Acqua Membro dello Staff

    Registrato:
    29 Maggio 2008
    Messaggi:
    16.466
    Località:
    Parco del Ticino (Mi)
    ciao,

    è una scelta, la % di uno e dell'altro da utilizzare, io la decido in base alla pianta, se avevo problemi di secchezza eccessiva, valuto a occhio se mettere più o meno sfagno in modo da avere un mantenimento di umidità bilanciato per alcuni giorni

    direi da 50% di sfagno a diminuire
    annaffiature normali, quando le radici tendono ad asciugare ammollo che qualche minuto poi sgoccioli e riponi
     
  3. bdomy

    bdomy Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    20 Dicembre 2019
    Messaggi:
    42
    Località:
    parigi
    Allora dovrò fare delle prove. Perché non saprei come regolarmi.
    Magari potrei iniziare con un 30% sfagno e vedere in quanto tempo asciuga.
    Per fare il rinvaso ho letto di annaffiare la pianta per immersione e poi procedere al rinvaso, tagliare eventuali radici. In tal caso prima di effettuare il rinvaso fare asciugare bene il tutto ( tenere la phal a radice all'aria per un giorno intero) e poi procedere con il rinvaso. Innaffiare solo dopo qualche giorno, il tempo che le radici cicatrizzano un po
     
  4. Spulky

    Spulky Moderatrice Sezz. Orchidee e Giardini d'Acqua Membro dello Staff

    Registrato:
    29 Maggio 2008
    Messaggi:
    16.466
    Località:
    Parco del Ticino (Mi)
    diciamo che una giornata a radici all'aria basta a far asciugare
     
  5. bdomy

    bdomy Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    20 Dicembre 2019
    Messaggi:
    42
    Località:
    parigi
    E dopo faccio il rinvaso e annaffio dopo una settimana se ho tagliato radici. Giusto?
     
  6. Spulky

    Spulky Moderatrice Sezz. Orchidee e Giardini d'Acqua Membro dello Staff

    Registrato:
    29 Maggio 2008
    Messaggi:
    16.466
    Località:
    Parco del Ticino (Mi)
    I annaffio quando mi sembra il momento, la cicatrizzazione delle ferite alle radici è avvenuta nel giorno con le radici all’aria, quindi a questo punto mi regolo come se tutto fosse normale, se ammolli esagerati
     
  7. bdomy

    bdomy Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    20 Dicembre 2019
    Messaggi:
    42
    Località:
    parigi
    Un ultima cosa, il materiale, bark e sfagno, li devo lavare e fare asciugare un giorno?
    Oggi procedo al svasare la phal e a preparare il materiale.
     
  8. Spulky

    Spulky Moderatrice Sezz. Orchidee e Giardini d'Acqua Membro dello Staff

    Registrato:
    29 Maggio 2008
    Messaggi:
    16.466
    Località:
    Parco del Ticino (Mi)
    Lo sfagno si usa bagnato e strizzato, quindi umido
     
    A bdomy piace questo elemento.
  9. bdomy

    bdomy Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    20 Dicembre 2019
    Messaggi:
    42
    Località:
    parigi
    Ok. Grazie mille.
     
  10. bdomy

    bdomy Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    20 Dicembre 2019
    Messaggi:
    42
    Località:
    parigi
    Operazione fatta dopo pranzo, domani mattina faro il rinvaso.
    Adesso ho lavato il nuovo bark e bagnato lo sfagno e strizzato.
    Spero che la Phal gradirà la sua nuova dimora

    La Phal prima della pulizia delle radici
    P_20200118_122934_vHDR_On_p.jpg P_20200118_122943_vHDR_On_p.jpg
    la povera aveva un panetto sotto di non so che cosa, ma adesso è sparito
    E qui la pianta pulita e profumata con la cannella sui tagli effettuati
    P_20200118_124018_vHDR_On_p.jpg P_20200118_124026_vHDR_On_p.jpg P_20200118_124110_vHDR_On_p.jpg

    Mi sembra di aver fatto un bel lavoro :)
     
  11. Spulky

    Spulky Moderatrice Sezz. Orchidee e Giardini d'Acqua Membro dello Staff

    Registrato:
    29 Maggio 2008
    Messaggi:
    16.466
    Località:
    Parco del Ticino (Mi)
    Sotto al centro hai i residui della parte vecchia del fusto, taglia a piccole porzioni finché non raggiungi la parte ancora vitale
    Elimina le radici secche nel centro

    Metti poca cannella perché altrimenti uccide le radici
     
  12. bdomy

    bdomy Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    20 Dicembre 2019
    Messaggi:
    42
    Località:
    parigi
    La parte centrale non è nera ma legnificata e ho tolto tutti i residui.
    Se taglio il fusto, elimino le radici buone.
    Le radici che sono rimaste sono tutte in tatte, piene e sode. Nel dubbio ho tagliato.
    Nel tagliare ho tagliato una porzione di radice buona così non rischio nulla, così ho capito leggendo sul sito.
    La cannella ne ho messa pochissima una leggera spolverata aiutandomi con le dita.
     
  13. bdomy

    bdomy Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    20 Dicembre 2019
    Messaggi:
    42
    Località:
    parigi
    Ecco la phal nella sua nuova dimora
    P_20200119_141810_vHDR_On_p.jpg P_20200119_141816_vHDR_On_p.jpg P_20200119_141835_vHDR_On_p.jpg

    Vi terro aggiornati sulla situazione.
    Quando posso rinprendere le concimazioni?
     
  14. bdomy

    bdomy Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    20 Dicembre 2019
    Messaggi:
    42
    Località:
    parigi
    Buongiorno a tutti, sono passati 10 giorni dal rinvaso, e non ho ancora bagnato bene, solo nebulizzato la superficie e un po' d'acqua è andata anche sui laterali del vaso.
    Posso già iniziare ad innaffiare come d'abitudine e iniziare le concimazioni?
     
  15. bdomy

    bdomy Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    20 Dicembre 2019
    Messaggi:
    42
    Località:
    parigi
    Buonasera a tutti, riprendo questo post per aggiornare la situazione.
    La phal ho notato che aveva molta condensa e una radice non mi conviceva, allora ho svasato il tutto ed ecco la sorpresa: lo sfagno che stava nel mezzo era ancora umido nonostante non avessi mai bagnato a dovere. E le radici erano marcite alcune.
    Allora ho tolto le radici marce e il fusto nero che si vede nella foto, come mi aveva consigliato @Spulky
    Adesso è pulita, messo cannella sul taglio e ho diminuito lo sfagno. Adesso ne ha solo un 10% e ho bucato il vaso. In superficie ho messo lo sfagno perché tende a seccarsi subito.
    Stiamo a vedere come reagisce.
    Una domanda, quanto tempo impiega a seccare la ferita visto che si trova sul fusto? 2 giorni sono sufficienti?
     
  16. Spulky

    Spulky Moderatrice Sezz. Orchidee e Giardini d'Acqua Membro dello Staff

    Registrato:
    29 Maggio 2008
    Messaggi:
    16.466
    Località:
    Parco del Ticino (Mi)
    dipende dalle condizioni ambientali, in genere una mezza giornata basta
     
  17. bdomy

    bdomy Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    20 Dicembre 2019
    Messaggi:
    42
    Località:
    parigi
    Grazie mille, quindi potrei già innaffiare?
     

Condividi questa Pagina