1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Pianta grassa in difficoltà

Discussione in 'Piante grasse' iniziata da giorgio.garatti, 12 Agosto 2017.

  1. giorgio.garatti

    giorgio.garatti Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    10 Agosto 2017
    Messaggi:
    18
    Località:
    Pordenone
    Buongiorno,

    Dopo circa 25 anni di piena salute, questa nostra pianta grassa ha cominciato da qualche tempo un lento declino, che ora temo essere divenuto irreversibile. Chiedo a voi, certamente più esperti, un parere su cosa possa essere successo e se si può tentare ancora qualcosa per salvare la pianta.

    P.S.: Non fate caso alle orchidee di mia madre sullo sfondo, in chiara difficoltà

    Grazie a tutti!

    [​IMG]


    Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk
     
  2. reginaldo

    reginaldo Florello Senior

    Registrato:
    9 Gennaio 2001
    Messaggi:
    7.189
    Località:
    Bologna
    Intanto posso dire che la pianta grassa dve essere il più possibile tenuta all'aperto avendo bisogno di sole luce , ma sopratutto di aria. Consiglio di di svasare contollare le radici. eliminare le parti secche sia delle radici che dei rami. poi ricuparato le parti sane, mi sembra di ntraveder un ramo molto sano e rinvasare la pianta rimasta in terriccio valido: 1/3 di terriccio per cactaceae sostuibile o con terricio universale setacciato, o con terriccio da giardino, o con terriccio maturo di foglie, il tutto mescolato con 2/3 di matweriale inerte (lapillo, pomice, ghiaia, sabbia grossolana di medio impasto, cocci sminuzzati, una miscela di essi o singoli pezzi), non tralasciando un buon sottofondo. La pianta va poi collocata all'ombra fin tanto che non superi lo stress di trapianto.
     
  3. njnye

    njnye Florello Senior

    Registrato:
    20 Novembre 2010
    Messaggi:
    7.337
    Località:
    milano nord-est
    Come ti è già stato detto non va tenuta in casa, se non per i periodi necessari a svernare. Il vaso è troppo grande, la luce poca, la pianta indebolita ed eziolata. Se fai talee aspetta che i tagli asciughino prima di invasare. E non innaffiare dopo aver fatto il rinvaso. Intervieni subito che ha ancora qualche mese per riprendersi prima dell'autunno. Non aspetterà altro e potrebbe avere ottimi tempi di ripresa.

    Parentesi. Ho notato la pianta ballerina con gli occhiali da sole. Mi stavo quasi commuovendo per la nostalgia.
     
  4. Stefano De C.

    Stefano De C. Florello Senior

    Registrato:
    22 Dicembre 2011
    Messaggi:
    7.993
    Località:
    Roma
    Però, ha vissuto 25 anni sempre così?
     
  5. giorgio.garatti

    giorgio.garatti Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    10 Agosto 2017
    Messaggi:
    18
    Località:
    Pordenone
    Grazie a tutti per le risposte! Domani proverò a rinvasarla. Come vaso cosa consigliate, pro fondo, piatto, che diametro? Si, ha vissuto sempre in questo caso assieme a queste altre due piante ed una agave.


    Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk
     
  6. giorgio.garatti

    giorgio.garatti Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    10 Agosto 2017
    Messaggi:
    18
    Località:
    Pordenone
    [​IMG]


    Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk
     
  7. giorgio.garatti

    giorgio.garatti Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    10 Agosto 2017
    Messaggi:
    18
    Località:
    Pordenone
    Questo è il vaso, visto meglio.

    [​IMG]


    Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk
     
  8. giorgio.garatti

    giorgio.garatti Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    10 Agosto 2017
    Messaggi:
    18
    Località:
    Pordenone
    Questa primavera l'agave è morta e questa pianta (posso chiedervi il suo nome?) ha cominciato a denotare i primi segni di difficoltà (sono seccati i tre monconi che vedete, che erano alti circa 50/60 cm. Allora abbiamo pensato di dividere le tre piante...le due, come vedete, sembrano stare bene, mentre questa sta peggiorando giorno dopo giorno.


    Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk
     
  9. njnye

    njnye Florello Senior

    Registrato:
    20 Novembre 2010
    Messaggi:
    7.337
    Località:
    milano nord-est
    Di piante che stanno bene, permettimi, non ce n'è nessuna (manco le orchidee).
    Sono tutte messe maluccio, per un problema o per l'altro.
    [​IMG]
    Anche quella sulla destra è pesantemente eziolata. La ceropegia è senza energia, le foglie sono minuscole. Quel vaso ha i fori di scolo?
     
  10. giorgio.garatti

    giorgio.garatti Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    10 Agosto 2017
    Messaggi:
    18
    Località:
    Pordenone
    Sisi ha fori di scolo, è da anni in quel vasetto, almeno cinque e già quando acquistata aveva le foglioline così piccole!


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
     
  11. giorgio.garatti

    giorgio.garatti Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    10 Agosto 2017
    Messaggi:
    18
    Località:
    Pordenone
    Comunque ho provato con il rinvaso, le radici erano praticamente tutte secch, non nutro grandi speranza ma almeno ci ho provato! Vi terrò informati sugli sviluppi!


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
     
  12. Stefano De C.

    Stefano De C. Florello Senior

    Registrato:
    22 Dicembre 2011
    Messaggi:
    7.993
    Località:
    Roma
    Cmq, non è che un cactus in una casa non possa sopravvivere (questa ci è campata anni), è che eprò non fiorirà mai dato che non effettua il riposo invernale
     

Condividi questa Pagina