1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

La perenne della settimana: Nepeta

Discussione in 'Erbacee perenni e graminacee ornamentali' iniziata da lisyy, 29 Agosto 2010.

  1. lisyy

    lisyy Esperta in identificazione delle piante

    Registrato:
    9 Maggio 2009
    Messaggi:
    4.260
    Località:
    Udine
    FAMIGLIA: Lamiaceae
    USO: coprisuolo, nelle bordure miste, nel giardino roccioso, come macchia di colore isolata
    SEMPREVERDE: no
    ESPOSIZIONE: sole o mezz'ombra
    TERRENO: comune, ma ben drenato
    NECESSITA' IDRICHE: regolari, ogni 10/15 giorni, evitare i ristagni d'acqua
    AVVERSITA': può essere colpita dal mal bianco, da trattarsi con prodotti specifici

    Vi mostro la mia, Nepeta mussinii o racemosa, ai piedi di rose e peonie, nella bordura mista con altre erbacee.

    [​IMG][/IMG]


    Erba gattaia, erba gatto, erba lepre, mentuccia o menta selvatica, nepitella o nipitella sono alcuni dei nomi pù comuni di alcune specie del genere Nepeta. Genere che ne raccoglie 250, quelle che si trovano più facilmente in vendita sono: Nepeta cataria (erba gattaia, da non confondersi con quella che mangiano i gatti), N. x faassenii, N. racemosa o N. mussinii, N. nervosa, N. yunnanensii, N. phyllochlamys.

    La Nepeta è una pianta della famiglia delle Lamiaceae come la lavanda. Vive nelle zone temperate di Asia ed Europa, fino ai 1200 m d'altezza.
    La si coltiva per almeno 3 buone ragioni:
    - come pianta ornamentale coprisuolo, per ornare scarpate, cespugli e bordure
    - come pianta medicinale per le sue numerose proprietà ( anti-stress, rilassanti ecc.)
    - e come pianta aromatica, in cucina per insaporire stufati e cacciagione
     
    Ultima modifica: 29 Agosto 2010
  2. lisyy

    lisyy Esperta in identificazione delle piante

    Registrato:
    9 Maggio 2009
    Messaggi:
    4.260
    Località:
    Udine
    [​IMG][/IMG]


    Questa erbacea forma dei cuscini deliziosi (alt. dai 20 ai 20 cm, largh. 45 cm e oltre, a seconda della varietà) con il suo fogliame verde-grigio e con i suoi fiori raccolti in piccole spighe nei colori del bianco, rosa, azzurro, lavanda, violetto. La fioritura inizia in aprile/maggio e si ripete lungo tutta la stagione estiva fino a settembre. Oltre che pianta mellifera è anche repellente contro le zanzare.
    E' una pianta che per esprimersi al meglio, va coltivata in gruppi di 4-6 piante, in modo da creare delle nuvole di colore. Per niente esigente in fatto di terreni, purché ben drenati, vegeta bene anche in quelli asciutti, calcarei o sabbiosi situati in pieno sole. Si troverà altrettanto bene in buona terra bruna da giardino,
    Molto rustica, tollera le basse e anche le alte temperature, così come periodi siccitosi.
    E' molto facile da coltivare, non richiede molta acqua. Adattandosi ai terreni meno ricchi va concimata leggermente con materia organica in primavera, io uso lo stallatico.
    Di crescita vigorosa può svilupparsi disordinatamente, perciò va potata con un leggero taglio dopo ogni fioritura, la qual cosa favorirà anche la produzione di nuove spighe in notevole quantità, oltre che mantenere in forma il cespuglio. In autunno si provvederà ad una potatura totale a 10 cm da terra. Nello stesso periodo faccio una leggera pacciamatura di foglie (forse inutile) dato che è un'erbacea che sopporta molto bene il freddo grazie alle sue riserve contenute nelle radici. Sparisce totalmente d'inverno per poi ricomparire ai primi calori primaverili.
    Molto resistente alle malattie, necessita solo di un intervento preventivo antifungino ad ampio spettro alla prima comparsa delle foglioline.
    Si moltiplica per divisione dei cespi in marzo-aprile, per seme (da raccogliersi in giugno, dopo la prima fioritura).
    [​IMG][/IMG]
    Come si può vedere, è molto apprezzata dai gatti domestici, che amano annusarla, strofinarcisi sopra e anche schiacciarci un pisolino, ma lei non ne soffre per niente.

    Eccone alcune specie (foto da internet)
    Nepeta yunnanensis (rosa)
    [​IMG][/IMG]

    Nepeta cataria (bianca)
    [​IMG][/IMG]

    Nepeta phyllochlamys, adatta al giardino roccioso (rosa)
    [​IMG][/IMG]

    Nepeta x faassenii Snowflake
    [​IMG][/IMG]

    Nepeta nervosa
    [​IMG][/IMG]

    Nepeta mussinii blu e bianca
    [​IMG][/IMG]
     
    Ultima modifica: 29 Agosto 2010
  3. lisyy

    lisyy Esperta in identificazione delle piante

    Registrato:
    9 Maggio 2009
    Messaggi:
    4.260
    Località:
    Udine
    Alcune sue ambientazioni (foto da internet)

    Come per altre erbacee, la sua reperibilità in Italia non si può dire che sia molto facile. Per fortuna si moltiplica facilmente da seme, così, chi lo desiderasse potrebbe ricorrere a tale pratica, ovviamente procurandosi il materiale in questo sito, per esempio, che ne presenta diverse specie:
    http://www.thompson-morgan.com/seeds1/group/nepeta.html

    Forse i nostri vivaisti dovrebbero dare un'occhiata a quanto succede fuori dai nostri confini...giardinicoli e imparare soprattutto dagli inglesi che ci mostrano queste meraviglie:

    [​IMG]

    [​IMG][/IMG]

    [​IMG][/IMG]

    [​IMG][/IMG]
     
  4. lisyy

    lisyy Esperta in identificazione delle piante

    Registrato:
    9 Maggio 2009
    Messaggi:
    4.260
    Località:
    Udine
    Ai piedi di un pergolato di rose
    [​IMG][/IMG]

    con le graminacee
    [​IMG][/IMG]

    assieme a rudbekia hirta
    [​IMG][/IMG]


    in bordura con felci e altre erbacee
    [​IMG][/IMG]

    ai piedi di rose rampicanti
    [​IMG][/IMG]

    Nepeta x faassenii da sola
    [​IMG][/IMG]
     
  5. lisyy

    lisyy Esperta in identificazione delle piante

    Registrato:
    9 Maggio 2009
    Messaggi:
    4.260
    Località:
    Udine
    [​IMG]

    Ecco come è stata ambientata nella mia città: fa bella mostra di sé in grandi nuvole all'interno di un'aiuola/rotonda in centro (via Ciconi, zona ex-caserma dei Vigili del fuoco). L'aiuola è giocata tutta sui toni del grigio del fogliame e dei viola e giallo delle fioriture. Ci sono oltre alla nepeta faassenii, lavande, stachys, verbascum, santolina,festuca, pennisetum ed altre graminacee. Tutte attorno ad un piccolo stagnetto.
    E' un vero piacere passare in questo crocevia e gettare un'occhiata fuori dal finestrino dell'auto e ammirare tale spettacolo. Complimenti vivissimi a tutti i responsabili ed operatori del verde urbano di Udine, che hanno "seminato" anche altre bellissime suggestioni in giro per la città.
    Inserisco di seguito un articolo di spiegazione e di fotografie che riguardano questa meraviglia urbana.http://www.giardiniaperti.it/scheda/scheda81.html
     
  6. Il Pallino

    Il Pallino Apprendista Florello

    Registrato:
    9 Giugno 2008
    Messaggi:
    4.418
    Località:
    la vivacissima città di Biella
    grazie per la bellissima scheda, lisyy:)
    purtroppo io non ce l'ho, ma presto me la procurerò e la piantero sotto una rosa, Mme Isaac Pereire..sperando che si accontenti del sole del mattino!
    ho letto che radicano molto facilmente anche da talea:)
     
  7. lisyy

    lisyy Esperta in identificazione delle piante

    Registrato:
    9 Maggio 2009
    Messaggi:
    4.260
    Località:
    Udine
    ho raccolto i semini a giugno e volevo renderli disponibili per la banca del seme. Germinano facilmente, ho trovato alcune piantine in giro per il giardino nate da semi caduti durante la loro raccolta.
    Che accoppiata, in un vasetto di crescita dei muscari: nepeta e portulaca.

    [​IMG][/IMG]
     
  8. Hélène

    Hélène Esperta Sezz. Rose

    Registrato:
    22 Settembre 2007
    Messaggi:
    19.548
    Località:
    Asti
    Che bella questa pianta...

    Io ne ho comprate due ben attecchite che, per divisione, sono diventate tre!
    Le ho messe nelle aiuole in cui ho i papaveri orientali in maniera che occupino lo spazio lasciato libero da questi durante l'estate. Inoltre in quella zona ci sono anche dei muscari :)

    Le ho da poco, quindi posso dare pochi giudizi...però mi piacciono molto le loro foglie, tra l'argenteo e il glauco e i numerosi fiorellini a ripetizione :)

    Penso che sia una pianta davvero preziosa, come tutte le piante in fiore per lungo tempo. Io la vedo bene abbinata anche all'erigeron karvinskianus o magari con qualche graminacea con gli stessi colori (festuca glauca) o con colori in contrasto (carex bronze form o uncinia rubra) o le graminacee illuminanti come i pennisetum o la stipa tenuissima.

    Da te si allarga velocemente?


    Molto interessante quello che hanno fatto nella tua città! Davvero una bellla idea...


    Io ho comprato la varietà Faassenii "Mussini", foglie verde-argenteo (simile alla salvia) e vellutate e fiore lilla.

    Eccola (non è un bel vedere, ma ho fiducia in lei)

    [​IMG]
     
  9. lisyy

    lisyy Esperta in identificazione delle piante

    Registrato:
    9 Maggio 2009
    Messaggi:
    4.260
    Località:
    Udine
    forse il vivaio dove hai acquistato la tua nepeta ha fatto un po' di confusione...oppure l'ho fatta io. Ma mi pareva di aver capito che Nepeta x mussinii fosse un sinonimo di N. racemosa, mentre Nepeta x faassenii un incrocio tra Nepeta nepetella (gattaia minore) e Nepeta racemosa. A differenziarle c'erano anche i loro nomi volgari: Erba gatta (faassenii) e Erba lepre (mussinii).
     
  10. lisyy

    lisyy Esperta in identificazione delle piante

    Registrato:
    9 Maggio 2009
    Messaggi:
    4.260
    Località:
    Udine
    fai bene a considerarla preziosa! Vedrai si espanderà per bene e dovrai concederle dello spazio perché si appoggia per terra, ma senza rubare spazio con i suoi rizomi, solo con le sue spighe che si intrufolano tra le piante confinanti. Poi d'inverno scomparirà e la prossima primavera rifarà il suo cespuglietto. Le mie, acquistate l'anno scorso, questa primavera avevano occupato un diametro di circa 15 cm.
     
  11. Hélène

    Hélène Esperta Sezz. Rose

    Registrato:
    22 Settembre 2007
    Messaggi:
    19.548
    Località:
    Asti
    Grazie dei suggerimenti...se davvero non si allarga come rizoma ma solo come parte aerea per me è proprio perfetta, visto che deve coprire la parte bassa dei papaveri.

    Comunque se un errore ci fosse non è del vivaio. Infatti non ho un cartellino scritto a mano, ma proprio uno ufficiale dell'azienda produttrice con nome, foto e indicazioni generali...

    E' anche vero che i produttori spesso e volentieri mettono nomi un po' a caso...
     
  12. lisyy

    lisyy Esperta in identificazione delle piante

    Registrato:
    9 Maggio 2009
    Messaggi:
    4.260
    Località:
    Udine
    infatti potrebbe essere così. Anch'io ho un cartellino del produttore tedesco di un'ortensia che recita così: Hydrangea paniculata "Snow Queen". Di "Snow Queen" conosco solo la quercifolia ed esiste una paniculata "Snow Mountain", ma è proprio diversa...quindi la confusione regna sovrana...anche tra i produttori.
     
  13. Hélène

    Hélène Esperta Sezz. Rose

    Registrato:
    22 Settembre 2007
    Messaggi:
    19.548
    Località:
    Asti
    Purtroppo è una pratica piuttosto frequente soprattutto perchè qui in Italia c'è poca attenzione al nome esatto delle piante e alle loro varietà.

    Comunque spero che produca ancora qualche fiore per poterlo fotografare e mostrare qualcosa di decente :)

    Il prossimo anno credo che creerà un bel colpo d'occhio contando che sto sostituendo i papaveri orientali arancioni con quelli rosa e bianchi, quindi dovrebbe dare una colorazione più tenue...
     
  14. lisyy

    lisyy Esperta in identificazione delle piante

    Registrato:
    9 Maggio 2009
    Messaggi:
    4.260
    Località:
    Udine
    decisamente meglio con i i papaveri bianchi e rosa...io DETESTO l'arancione...anche se il grigio delle foglie si abbina bene con qualsiasi colore.
     
  15. Hélène

    Hélène Esperta Sezz. Rose

    Registrato:
    22 Settembre 2007
    Messaggi:
    19.548
    Località:
    Asti
    Purtroppo quando li ordinai ne avevo chiesti due arancioni, due rosa e due bianchi (da mettere in diversi posti), invece mi arrivarono tutti arancioni (quasi rossi)
    Non che non siano belli, però cercavo un effetto più leggero e delicato, molto tinta pastello.
    Adesso ne ho comprati degli altri e alcuni li ho prodotti da seme e quindi sto rimpiazzando i vecchi arancioni :)
     
  16. lisyy

    lisyy Esperta in identificazione delle piante

    Registrato:
    9 Maggio 2009
    Messaggi:
    4.260
    Località:
    Udine

Condividi questa Pagina