1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Jakaranda

Discussione in 'Giardinaggio' iniziata da peonia86, 13 Dicembre 2016.

  1. Pietro Puccio

    Pietro Puccio Appassionato di palme e piante tropicali

    Registrato:
    18 Maggio 2001
    Messaggi:
    6.458
    Località:
    Palermo
    Località:
    Palermo
    Ciao,
    motivi climatici sono da escludere; due sono le cause più probabili di un colasso così repentino, danneggiamento dell'apparato radicale durante la messa a dimora, anche se mi pare difficile possa essere accaduto a tutti e due gli alberi, se chi ha fatto l'operazione ha un minimo di esperienza. Se durante il sollevamento delle piante si è disfatto il pane di terra scoprendo le radici, l'albero, date le dimensioni, difficilmente si sarebbe potuto riprendere. Oppure in vivaio le radici erano uscite dai vasconi penetrando nel terreno sottostante, in questa situazione, dopo un certo tempo la pianta prende tutto ciò di cui ha bisogno dal terreno, se si tagliano tutte queste radici la pianta non ha come alimentarsi (la porzione assorbente si trova in prossimità della punta della radice) e, date le dimensioni, non ha il tempo di produrne di nuove da quelle rimaste e collassa. La poca vegetazione fatta dopo il trapianto era a scapito delle proprie riserve. In queste situazioni un albero va preparato prima, e al momento giusto, al trapianto, riducendo drasticamente la chioma e tagliando prima solo una parte delle radici che penetrano nel terreno, in modo da stimolarne di nuove all'interno del contenitore, e solo dopo un tempo sufficiente le rimanenti.
     
    A peonia86 e Stefano Sangiorgio piace questo messaggio.
  2. peonia86

    peonia86 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    22 Ottobre 2014
    Messaggi:
    49
    Località:
    Bari

    Pietro grazie... non avrei potuto ricevere una spiegazione migliore!!!
    Credo proprio che sia successo quello che hai descritto tu. Quindi, se la conseguenza non è climatica, farmi ripiantare delle Jakaranda stando questa volta attenta alle radici, sarebbe da folli? Cosa dovrei richiedere al vivaio?! Alberi piantati in terra, trasportati con la zolla? o anche in quel caso potrebbe lesionare le radici?!
    Vi allego una immagine del piazzale.
    Ci sono loropetalum e durantia (al momento spoglie, sto aspettando che la temperatura si riscaldi un po' per potarle).
    Mi cosigliate altro?!
    Vi sono sincera: questi alberi non mi sono costati poco, quindi per sostituirli vorrei almeno qualcosa che abbia lo stesso valore!
    @monikk64 escludo conifere che hanno un impianto radicale molto grande, e oleandri (effettivamente sono comunissimi qui, e sono un po' stufa di vederli in giro :)!! In ogni caso grazie <3
     

    Files Allegati:

  3. tartina

    tartina Giardinauta Senior

    Registrato:
    13 Luglio 2011
    Messaggi:
    1.152
    Località:
    ferrara provincia a 10 km. dal mare
    te le rimborsano queste piante? cioè te le sostituiscono senza farti pagare nulla?
     
  4. peonia86

    peonia86 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    22 Ottobre 2014
    Messaggi:
    49
    Località:
    Bari
    Per fortuna si! Ma diciamo che sono stata molto petulante e molto insistente! :mazza:
     
  5. tartina

    tartina Giardinauta Senior

    Registrato:
    13 Luglio 2011
    Messaggi:
    1.152
    Località:
    ferrara provincia a 10 km. dal mare
    a meno male... altrimenti era il caso di cambiare vivaio
     

Condividi questa Pagina