• Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Impianto irrigazione con pompa autoclave

zenna90

Aspirante Giardinauta
Salve, avrei bisogno del vostro aiuto per cominciare a progettare un impianto di irrigazione per il mio giardino di circa 180 mq. E' da un po' che leggo il forum e mi informo in rete sul "da farsi" ma alcune cose non mi sono chiare.
Partendo dall'inizio, pressione e portata, io ho una pompa autoclave che "pesca" dalla falda a circa 50m di profondità, funziona con un pressostato, pressione minima 3 bar, il motore parte e porta la pressione a circa 5,8 bar e il motore stacca.
La pressione statica al rubinetto è di circa 2,9 bar, la portata a rubinetto tutto aperto è di circa 50 l/min, volevo calcolare la portata a circa 2,5 bar, come consigliato sul forum, ma non riesco ad essere preciso in quanto se imposto una pressione di 2,5 bar con un rubinetto secondario mentre il motore è in funzione quando la pompa finisce di caricare la pressione arriva a 1,8 prima che il motore riparta e la riporti su. In questo caso comunque la portata è di circa 18-20 l.
Cosa posso fare per capire che portata ho a disposizione?
Piccolo appunto, all'estremità del rubinetto ho dovuto attaccare un attacco rapido da giardino in quanto con il rubinetto secondario e il manometro arrivo quasi a filo terra e non riesco a mettere un recipiente sotto, può influire tanto sulla portata essendo molto più piccolo il foro?
Grazie e scusate il papiro :cry:
 

Mania2

Giardinauta
Immagino che la pompa sia in fondo al pozzo e l'autoclave in superficie.
Non mi ci ritrovo con i dati di pressione che riporti. se la pressione max del pressostato è 5.8 (mi pare un po' alta, sei sicuro?) perché dici di avere una pressione statica di 2.9? dovrebbe essere 5.8.
Inoltre sembra che tu abbia delle eccessive variazioni di pressione, ma il vaso d'espansione di quanti litri è? perché non regoli meglio i valori del pressostato per diminuire la variazione tra min e max (isteresi)?
Un foro piccolo influisce sulla portata.
 

zenna90

Aspirante Giardinauta
Ti ringrazioe della risposta, porta pazienza ma non sono molto pratico, ti allego delle foto sperando di far capire meglio la situazione, avendo acquistato la casa da 2 anni non so esattamente cosa sia stato fatto. il vaso di espansione è da 24 l, ho un manometro sotto al vaso che indica la pressione, questo segna esattamente 3 bar quando la pompa parte e 5,5 bar quando smette di andare, il manometro attaccato al rubinetto ( l'ho messo io solo per trovare la pressione) segna 2,8 -2,9 bar. Si i due manometri segnano pressioni differenti. La pompa è una dab jet 151 M.
 

Allegati

  • 20190919_185021_resized.jpg
    20190919_185021_resized.jpg
    924,1 KB · Visite: 11
  • 20190919_185025_resized.jpg
    20190919_185025_resized.jpg
    405,4 KB · Visite: 12
  • 20190919_185037_resized.jpg
    20190919_185037_resized.jpg
    532,9 KB · Visite: 13
  • 20190919_185411_resized.jpg
    20190919_185411_resized.jpg
    417,2 KB · Visite: 8
  • 20190919_185422_resized.jpg
    20190919_185422_resized.jpg
    502,5 KB · Visite: 8

Crasmen

Florello
Tralasciando il modo in cui è installata, quella non è certo una pompa che può pescare acqua a 50m di profondità. Chi ti ha dato questo dato?
 

zenna90

Aspirante Giardinauta
Tralasciando il modo in cui è installata, quella non è certo una pompa che può pescare acqua a 50m di profondità. Chi ti ha dato questo dato?
Mi è stato detto dal vecchio proprietario dell'abitazione, immaginavo, anche se non sono esperto, che non fosse un montaggio fatto a regola d'arte.
 

Mania2

Giardinauta
Ti ringrazioe della risposta, porta pazienza ma non sono molto pratico, ti allego delle foto sperando di far capire meglio la situazione, avendo acquistato la casa da 2 anni non so esattamente cosa sia stato fatto. il vaso di espansione è da 24 l, ho un manometro sotto al vaso che indica la pressione, questo segna esattamente 3 bar quando la pompa parte e 5,5 bar quando smette di andare, il manometro attaccato al rubinetto ( l'ho messo io solo per trovare la pressione) segna 2,8 -2,9 bar. Si i due manometri segnano pressioni differenti. La pompa è una dab jet 151 M.
le foto che posti chiariscono qualcosa:
- la tua pompa non è sommersa ma funziona in aspirazione perciò, non potendo andare contro le leggi della fisica, non può aspirare 50 m di acqua (il limite fisico è 10 m ma nella pratica non si va oltre 8 m); probabilmente il tuo pozzo sarà di 4-7 m
- la scala che leggi nel manometro della pompa (numeri rossi) non sono bar (atm) ma PSI e 60 PSI equivalgono a circa 4 atm perciò ricontrolla i valori rispetto all'altro manometro ;)
- il problema che resta è la grossa variabilità tra pressione max e min (isteresi) e questa dipende dalla regolazione del pressostato che, salvo sia rotto, può essere variata a tuo piacimento, nel tuo caso andrebbe ridotto il valore di isteresi cioè la differenza tra min e max
- inoltre andrebbe verificato il corretto gonfiaggio del vaso alla giusta pressione (eventualmente ti spiego come fare)
- concordo sulla osservazione fatta da crasmen sul montaggio un po' rozzo dell'impianto, ma c'è una copertura o sta sotto la pioggia?
 

zenna90

Aspirante Giardinauta
Grazie ancora della risposta, per il manometeo non mi ero accorto che era in psi la scala che leggevo, quindi in teoria la pompa parte a circa 2 bar (30 psi) e stacca a circa 3,8 bar (55 psi) facendo le proporzioni. Dovrei avvicinare questi 2 dati agendo sul pressostato? Per il gonfiaggio del vaso ho misurato la pressione dal tappino posto sopra e risulta essere 2,85 bar, accidentalmente l'ho sgonfiato a 2,7 adesso, va bene misurata così o va svuotato l'impianto? Credo comunque sia troppo alta dato che sull'etichetta del vaso c'è scritto 2 bar.
Infine la pompa ha una piccola copertura in legno quando non viene usata e la corrente viene staccata.
 

Mania2

Giardinauta
la pressione del vaso va misurata ad impianto spento (pompa senza corrente) e rubinetti aperti. in questa condizione la pressione del vaso deve essere impostata circa al valore di min. del pressostato.
Potresti abbassare la max a 3.0 atm (dipende da quanto ti serve per far andare bene l'impianto) e impostare una isteresi di 0.5-0.6 atm così la min sarebbe circa 2.4-2.5 atm. Una volta regolato, spegni tutto, apri i rubinetti azzerando la pressione dell'impianto e regoli il vaso a 2.5 atm.
Poi va monitorato il funzionamento della pompa. se facesse troppe partenze, allora va aumentata l'isteresi o aumentato il volume del vaso.
 

zenna90

Aspirante Giardinauta
la pressione del vaso va misurata ad impianto spento (pompa senza corrente) e rubinetti aperti. in questa condizione la pressione del vaso deve essere impostata circa al valore di min. del pressostato.
Potresti abbassare la max a 3.0 atm (dipende da quanto ti serve per far andare bene l'impianto) e impostare una isteresi di 0.5-0.6 atm così la min sarebbe circa 2.4-2.5 atm. Una volta regolato, spegni tutto, apri i rubinetti azzerando la pressione dell'impianto e regoli il vaso a 2.5 atm.
Poi va monitorato il funzionamento della pompa. se facesse troppe partenze, allora va aumentata l'isteresi o aumentato il volume del vaso.
Perfetto, domani mattina faccio delle prove e vi dico, per regolare la pressione a cui attacca e a cui si spegne agisco sulle due molle del pressostato giusto? visto che ci sono c'è un modo per "sfiatare" la pompa dato che a volte esce un pò di aria? grazie
 

Mania2

Giardinauta
ok procedi così. Una molla dovrebbe regolare la MAX, l'altra l'isteresi cioè la differenza tra la MAX e la MIN. Con i manometri verifichi la taratura.
Se dalla pompa esce un pò d'aria (immagino mischiata all'acqua) il problema potrebbe essere la troppo elevata altezza di aspirazione, cioè forse la pompa aspira per 6-7 m l'acqua del pozzo. Ciò provoca la formazione di bolle causa la depressione prodotta dalla pompa, in pratica l'acqua evapora.
Dovresti capire a che profondità sta la falda.
Oppure i motivi potrebbero essere altri, tipo che la pompa aspira un pò d'aria se il pescante non sta sufficientemente sotto il pelo d'acqua, oppure c'è un trafilaggio d'aria nella condotta aspirante.
Sfortunatamente è difficile fare ipotesi corrette da una tastiera.
 

zenna90

Aspirante Giardinauta
Grazie per i suggerimenti, oggi ho gonfiato il vaso a 2,5 bar ad impianto scarico (sull'etichetta c'è scritto 2 o sbaglio?) ho cambiato anche il vecchio manometro ed ora entrambi segnano pressioni uguali. Poi ho provato a regolare il pressostato, ho regolato la massima e poi la minima. Dopo aver regolato la minima però mi so o accorto che la massima si era "sballata" ed ora non riesco sinceramente a venirne fuori, la minima rimane a 2,5 bar mentre la massimo prima è a 3,5 svito di pochissimo e va a 4, svito un altro pò e va a 3,5 di nuovo. Sto sbagliando qualcosa?
Quando apro l'acqua comunque la pressione sul manometro a volte va a 0 e poi si ferma a 1 facendo fatica a salire, l'acqua esce normalmente in ogni caso, è una cosa normale?
 

Mania2

Giardinauta
non hai il manuale del manometro per essere sicuro che agisci correttamente sulle viti?
per regolare i valori puoi aprire il rubinetto al minimo, deve passare solo un piccolo filo d'acqua; per tutta la sequenza non tocchi il rubinetto. Ad un certo punto sentirai la pompa partire, la pressione aumenta e raggiunge il max valore; la pompa si ferma, allora il valore di pressione inizia a scendere mentre si svuota il vaso e, quando arriva al valore min impostato, riparte. con questa sequenza riesci a capire cosa hai impostato come limiti di pressione.
Vorrei chiariti di nuovo che una vite del pressostato regola la pressione MAX ma l'altra non regola la MIN ma la DIFFERENZA tra max e min.
Ovviamente se il rubinetto è tutto aperto non potrai leggere la pressione max perchè in questo caso è la portata ad essere max.
per leggere la pressione max devi chiudere il rubinetto.
Il concetto è che la pompa ha un'energia e agendo sul rubinetto decidi se trasformarla in portata o pressione, all'aumentare di una cala l'altra e viceversa.

PS. se ti può aiutare ho trovato in Rete questa spiegazione:
Girando in senso orario la vite metallica “A” posizionata al centro del pressostato, vengono incrementate contemporaneamente le pressioni di partenza e d’arresto della pompa. Girando in senso antiorario vengono decrementate. Girando in senso orario la vite nera “B” posizionata all’estremità del pressostato viene incrementato il differenziale tra la pressione di partenza e quella d’arresto della pompa ( la pressione di partenza diminuisce mentre quella d’arresto rimane fissa ). Girando in senso antiorario il differenziale viene decrementato
 
Ultima modifica:

zenna90

Aspirante Giardinauta
Grazie, dovrei essere riuscito a sistemare. Ora con una pressione di 2,5 bar ho circa 47-48 l/min, quanto dovrei tenere come dato per poter calcolare quanti irrigatori posso mettere su ogni "linea" ? 40 l/min o meglio di meno?
 

Mania2

Giardinauta
Come hai misurato questi dati?
e che pressioni min e max hai impostato?
Comunque se i 47 l/min li hai con pressione (dinamica) di 2.5 atm, va bene. Come riferimento per la progettazione dell'impianto considera un max di 40 così ti tieni un po' di sicurezza.
Con questi valori di portata devi usare tubi almeno da 32 mm, poi dipende pure dalla lunghezza.
 

zenna90

Aspirante Giardinauta
Per misurarli ho aperto i rubinetti del tutto facendo uscire l'acqua, poi ho chiuso il secondo rubinetto fino a che il manometro segnava 2,5 bar e ho misurato quanta acqua usciva, è corretto? Non cambia molto comunque dal tutto aperto e quindi pressione 0. La pompa adesso è tarata con partenza 2,5 e fermata a 3,5-4, devo abbassarla a 3 ma ho qualche problema con il pressostato che cambierò in settimana.
Ora che ho la portata, ok per i 40 l/min, posso postare come avevo pensato di posizionare gli irrigatori così magari mi date qualche consiglio su come dividere le linee e se c'è qualche modifica?
Intanto grazie mille per l'aiuto
 

zenna90

Aspirante Giardinauta
Scusate se non si capisce molto ma ho cercato di fare il meglio che potevo. Ho segnato in rosso dove ho posizionato gli irrigatori statici, i due cerchi verdi sono un Ulivo ed un'altra pianta presente nel giardino, in viola è dove c'è lapompa dell'acqua. Su 3 lati del giardino è presente una siepe di leylandii. Resterebbe fuori una piccola zona vicino alla pianta di "destra" dove in caso farò un'aiuola. Potrebbe andare come copertura?
 

Allegati

  • giardino 2-Model_page-0001.jpg
    giardino 2-Model_page-0001.jpg
    239,2 KB · Visite: 4
Ultima modifica:

Mania2

Giardinauta
parli di irrigatori statici, ma forse ti conviene adottare dei dinamici o dei Rotator che richiedono molto meno acqua rispetto agli statici.
alcune osservazioni:
- i primi due irrigatori che stanno sul lato lungo, a sx, sono troppo lontani; c'è cattiva sovrapposizione
- c'è un irrigatore che lavora su 270°; dipende da come saranno divise le eventuali zone ma (qualora gli irrigatori fossero dinamici) si potrebbe sostituire da due irrigatori affiancati ciascuno dedicato ad una porzione del settore da 270°
Una volta scelta la tipologia devi calcolare la portata che serve e capire la suddivisione in zone.
sentiamo che dice Crasmen che è un vero esperto dell'irrigazione
 

zenna90

Aspirante Giardinauta
parli di irrigatori statici, ma forse ti conviene adottare dei dinamici o dei Rotator che richiedono molto meno acqua rispetto agli statici.
alcune osservazioni:
- i primi due irrigatori che stanno sul lato lungo, a sx, sono troppo lontani; c'è cattiva sovrapposizione
Hai ragione per la cattiva sovrapposizione, non mi ero accorto. Per gli irrigatori avevo pensato agli statici per via degli spazi non proprio di grandi dimensioni, effettivamente nella parte sinistra del giardino potrei metterli anche se ho le 2 piante, ma non saprei come posizionarli :(
Per la suddivisione in zone dovrei prima definire tutti gli irrigatori no?

Potrebbe essere così? ho messo in colore diverso gli irrigatori dinamici ma ad esempio il centrale a destra sarebbe parzialmente coperto dalla pianta, e sopra dovrei mettere 2 irrigatori molto vicini anche se farebbero zone diverse, cosa ne pensate?
Grazie!
 

Allegati

  • Disposizione irrigatori.jpg
    Disposizione irrigatori.jpg
    235,7 KB · Visite: 3
Ultima modifica:
Alto