1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Il gatto occupa i tuoi spazi...amore o altro?

Discussione in 'Gatti' iniziata da SimoGreen, 9 Ottobre 2018.

  1. SimoGreen

    SimoGreen Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    24 Agosto 2018
    Messaggi:
    17
    Località:
    Alto Milanese
    Ciao a tutti, da qualche settimana il mio giovane micio (1 anno e 1/2) cerca di occupare tutti i miei spazi in casa. Quando il letto è libero si sdraia e appoggia la testa sul mio cuscino, quando ha fame si mette sulla mia sedia in attesa, quando vado a letto, spostandolo perchè ovviamente occupava il mio posto...poco dopo torna, mi tasta colla zampa e poi si appoggia per dormire (fortunatamente spesso con solo la tesa perchè ormai peserà intorno ai 7kg).
    Il tutto è iniziato dopo che ho dovuto trattenerlo sul tavolo operatorio mentre subiva un piccolo intervento chirurgico, prima non aveva particolari preferenze in famiglia.

    Mia moglie dice che è il suo modo per dimostrare affetto, a me invece viene il dubbio che stia tentando la scalata gerarchica nel branco (famiglia) ... un giorno si vendicherà per l'operazione subita :eek: (ovviamente scherzo anche perchè quando lo prendo in braccio per spostarlo fa le fusa...almeno per ora...:cautious:)

    Avete mai osservato un comportamento analogo nei vosti amici pelosi, secondo voi è davvero amore o ... altro?
     
    A delfino 2 piace questo elemento.
  2. Olmo60

    Olmo60 Master Florello

    Registrato:
    12 Febbraio 2011
    Messaggi:
    13.874
    Località:
    Bologna
    Località:
    bologna
    confessa: ti dai "Malizia profumo d'intesa "! ;)
     
  3. SimoGreen

    SimoGreen Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    24 Agosto 2018
    Messaggi:
    17
    Località:
    Alto Milanese
    Suvvia Olmo, con "altro" intendo la conquista del territorio, non quello che pensi tu :)

    Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk
     
    A Olmo60 piace questo elemento.
  4. Olmo60

    Olmo60 Master Florello

    Registrato:
    12 Febbraio 2011
    Messaggi:
    13.874
    Località:
    Bologna
    Località:
    bologna
    e che pensi, che auspichi un incrocio gattano (gatto+ umano)? :LOL: mi andava di dire una caxxata tra una mano di vernice e l'altra!:D
    tu sei stato chiarissimo, penso ti abbia scelto come "capo" e basta...io ne ho 8 e tutti 8 hanno scelto ME....tutti addosso a me.... tutti a impelare me! più li ignoro e più mi amano...non ci son più i gatti di una volta...:V
     
    A DryMan, SimoGreen, marco.enne e ad altre 2 persone piace questo elemento.
  5. SimoGreen

    SimoGreen Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    24 Agosto 2018
    Messaggi:
    17
    Località:
    Alto Milanese
    Addirittura 8... impegnativo. Chi li capisce questi gatti, i figli pagherebbero per averli sempre appiccicati la notte e loro che fanno? Si azzeccano a chi è meno desideroso di contatto, soprattutto quando si tenta di dormire.

    Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk
     
  6. elena_11293

    elena_11293 Master Florello

    Registrato:
    7 Luglio 2010
    Messaggi:
    10.863
    Località:
    udine, fvg
    Località:
    köppen: cfa; usda: 8-9a; altitudine: 113m slm
    ciao SimoG, grande che hai fatto la correlazione tra quell'episodio e l'aumento delle manifestazioni di attaccamento e affetto del vostro gatto nei tuoi confronti. quel che posso dirti è che accade proprio così e piuttosto spesso. io ho gatti ormai da 45 anni ed è capitato più volte, lo stesso a tante persone che conosco: un evento di solito traumatico, come una malattia o qualche altra emergenza, ci porta a renderci partecipi delle cure che gli vengono prestate, noi si pensa magari di essere visti come perpetratori di 'tormenti', invece loro inesplicabilmente poi, passata la burrasca, diventano più affettuosi.

    be', quello che ho sempre sentito io è che si tratta di riconoscenza, gratitudine. in qualche modo sanno che ci siamo occupati di loro quando stavano male e ci sono riconoscenti per averli aiutati a guarire. secondariamente, forse, non credo sia tanto una questione anche di gerarchie quanto piuttosto di rispetto, siamo stati coloro che hanno saputo prendere la situazione in mano quando serviva e pure quello che lo riconoscono.

    fatto sta che appunto accade, come hai ben notato anche tu. ed è chiaro che quegli eventi dal loro punto di vista sono esperienze in cui fanno 'bonding' (si crea un legame) con noi.

    insomma, ormai la cozzetta pelosa di casa mi sa che è tutta tua ;)

    (baci, @Olmo, a te e alla banda di mici!! ...se penso che non troppo tempo fa avevi dubbi sulla possibilità diventassero più domestici... :D)
     
    A renix, Spulky, DryMan e ad altre 3 persone piace questo elemento.
  7. marco.enne

    marco.enne Esperto di impianti di irrigazione da balcone

    Registrato:
    16 Marzo 2008
    Messaggi:
    9.641
    Località:
    perbacco... in italia
    ohhh si , Elena e Simo....
    non dimentichiamoci che però nella loro simpatica testolina vi é pure il fatto, non secondario, che essendo riuscito a tenerlo fermo . quel miciotto, ormai si sia convinto che Simo sia considerato abbastanza forte da dare una certa sicurezza .....e perciò che fa un pelosetto quando vuole stare al sicuro quando abbassa la guardia per trastullarsi o sonnecchiare ??
    va da chi é più "forzuto di me....tanto se succede qualcosa ci pensa Simo....a proteggermi e allontanare gli scocciatori...."

    succede spesso quando in famiglia ci sono anche cani , bambini, o frequenti visitatori.....
    infatti in quei frangenti spesso i gatti se non hanno un sicuro riferimento di solito in alternativa per "tirare il fiato" di solito vanno a nascondersi o si tengono moltoin disparte .....

    insomma se possono i miciotti cercano di instaurare un ottimo feeling con "compagni di territorio" forti e sicuri....
    si vede che in famiglia Simo per lui é un " porto sicuro" ....

    ma si.... Simo anche tu ora fai parte del club....vedila così ....il miciotto ti sta facendo un grandissimo complimento.
     
    A DryMan, SimoGreen e Olmo60 piace questo elemento.
  8. Olmo60

    Olmo60 Master Florello

    Registrato:
    12 Febbraio 2011
    Messaggi:
    13.874
    Località:
    Bologna
    Località:
    bologna
    volevo fare la dura...ma mica mi riesce...;):p....non è vero che li ignoro, anzi...ci amiamo reciprocamente, loro hanno bisogno di me, ma forse ho più bisogno io di loro. la mia esperienza con i gatti conferma in pieno quello che ha scritto elena: dei miei 8 gatti, 4 sono quelli che ho salvato e sono gli unici che vengono anche in casa, dormono dove vogliono e insomma, si comportano da veri gatti domestici. Gli altri 4, che hanno anche altri riferimenti, vengono a mangiare e stanno intorno casa, ma per il resto sono loro che ignorano me...(ingrati!). :smoke:
     
    A marco.enne piace questo elemento.
  9. SimoGreen

    SimoGreen Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    24 Agosto 2018
    Messaggi:
    17
    Località:
    Alto Milanese
    Si ormai penso anch'io che veda la famiglia/casa come un "porto sicuro" e anche ben servito ... tutte le volte che brucia una delle sue proverbiali 7 vite torna a casa per farsi curare, se piove trova sempre qualcuno che l'asciuga, se ha fame trova cibo a volontà, se desidera farsi lavare e spazzolare...beh per quello basta che si piazza sul mio letto. Nell'amico peloso noto una vena di opportunismo, però almeno rispetto a un cane è decisamente più indipendente.
     
    A Olmo60 piace questo elemento.
  10. marco.enne

    marco.enne Esperto di impianti di irrigazione da balcone

    Registrato:
    16 Marzo 2008
    Messaggi:
    9.641
    Località:
    perbacco... in italia
    bhe i miei 4 vivono solo in appartamento e di andare fuori manco ci vanno a spinta...gonfiano la coda e scappano di nuovo in casa.....a parte il Gegio che quando chiamo Sandy cagnottola per farla venire con me in terrazzo vedessi la scenetta lei e Gegiotto fianco a fianco stretti stretti si avviano verso il terrazzo escono dalla portafinestra poi Gegio si stravacca sul tappetino sulla soglia e mentre Sandy sballonzola di qua e dilá ...Gegio ci aspetta immobile sulla soglia....finisco quei lavoretti che mi ero prefissato....
    dico " Ok a casa" Gegio spinge la porta entra in casa con Sandy e l' uno con la coda rittaritta l'altra scodinzolante si avviano assieme accoppiati verso la sala ....sono una macchietta che ti mette subito di buonumore....

    ma gegio é quello che ha fatto un infarto quando sono mancato per mesi per via del mio grave infortunio.....
    il Gigione l' altro mio grosso micione ha fatto i baffi bianchi per essere stato due gg nell'ambulatorio del vet e non esce manco a portarcelo
    Hiro se lo spingi verso la porta di casa gonfia la coda che pare un piumino per spolverare o il pennacchio da parata di un carabiniere ( ha la coda bicolore)
    e Bella appena capisce o vede la porta aperta pianta le unghie in tutto quello che é a tiro. e per schiodarla ci vorrebbero le tenaglie.....
    perciò....questo per dire ....più indipendenti? NO....forse se la cavano meglio di un cane ma che siano davvero indipendenti ....no
    piu scaltri ...ma forse....di sicuro più opportunisti
    ma un gatto nonostante quello che normalmente comunemente si crede ....si affezzionano al tal posto, a tal casa e tali persone...
    solo che in genere sono loro a decidere chi e quale....a differenza e piu di altri animali compreso i
    cagnottoli.....
     
    A DryMan e Olmo60 piace questo messaggio.
  11. Olmo60

    Olmo60 Master Florello

    Registrato:
    12 Febbraio 2011
    Messaggi:
    13.874
    Località:
    Bologna
    Località:
    bologna
    strano però che non vogliano uscire di casa...all'opposto dei miei che la sera mi tocca chiamarli dalla finestra perchè mi preoccupano le volpi....ma d'estate è difficile che si decidano a rientrare, spesso si fanno vivi solo all'alba, sbattono il filo delle zanzariere con violenza contro al vetro, così anche se sono in fase "sonno profondo" mi buttano giù dal letto!:LOL:
     
    Ultima modifica: 11 Ottobre 2018
    A SimoGreen, marco.enne e DryMan piace questo elemento.
  12. Datura rosa

    Datura rosa Guru Master Florello

    Registrato:
    31 Maggio 2006
    Messaggi:
    15.540
    Località:
    Palestrina (RM) 450 m slm/USDA 9b
    Dire i gatti sono indipendenti....opportunisti....... per me è uno stereotipo creatosi nel tempo che prescinde da un fattore essenziale: il carattere.
    Chi ne ha con sé più di uno può facilmente osservare che il comportamento si differenzia piuttosto sostanzialmente dall'uno all'altro.
    Io ne ho quattro e, in un certo senso sono diversi "a coppie": Tino e Monella (non hanno legami di parentela) hanno "bisogno" di me, del contatto, delle coccole. Tino come gli presto attenzione (o quando l'attira lui stesso saltando sullo schienale del divano e sdraiandosi su di esso quando gli passo vicino) reagisce mettendosi a pancia all'aria per farsi accarezzare e quando interrompo momentaneamente le carezze cerca la mia attenzione mettendomi la testolina nel cavo della mano e "autoaccarezzandosi" muovendola ronronando contro di essa; Monella, appena mi siedo, comincia con lo strusciarsi alle mie gambe per poi risalire, con quelle unghiette che sono tipo arpioni da montagna ai pantaloni (e tanto tanto va bene in inverno quando gli indumenti hanno una trama più resistente ma in estate....:eek:), e arrivando a tendere le zampette come un bimbo che vuole salirti in braccio. Una volta accontentata poi, proprio come un bimbo, si "accuccia" tra le mie braccia e con fusa da "trattore", miciescamente a questo punto, comincia a fare la pasta su di me.
    Liù e Bambi (madre e figlio nonché madre e fratello di Tino) non amano le coccole, Liù mi dimostra affetto perché quando esco in giardino si distende sul dorso e zampetta e si "impana" ben bene di polvere e terra e mi guarda beata accettando qualche grattino sul panciotto ma Bambi è assolutamente renitente al contatto e a dimostrazioni di affetto e la sua completa attenzione si manifesta solo quando pronuncio la parola fatidica: pappa! Anche se con l'età (ha ormai già 6 anni) sembra ammorbidirsi leggermente.

    E con lui abbiamo vissuto la classica esperienza che avrebbe dovuto far scattare il legame, il bonding citato da Elena: siamo stati 73 giorni chiusi in casa quando ebbe il femore rotto e gli fu applicato un "fissatore" con chiodi a vivo e io dedicavo a lui tutto il mio tempo accanto alla gabbia per conigli nella quale era stato necessario metterlo e si lamentava sia per la sofferenza che per la privazione della libertà e io mi sentivo come se tenessi stretta una farfalla nella mano impedendole di volare. Notte e giorno e spesso lo liberavo e me lo mettevo vicino nel letto stando sveglia per controllare che non si muovesse (e nonostante questo una notte riuscì a lasciare la postazione andando ad infilarsi sotto alla libreria!!!!) e cantandogli delle ninnenanne (ebbene sì, l'ho fatto!).

    Anche di fronte al dolore ed alle cure amorevoli per lenirlo, i mici reagiscono secondo il proprio carattere: chi ti vede come un persecutore e chi come un angelo benefico.

    Di fronte alla pappa, poi, anche qui: Tino chiede, Liù e Monella prendono e Bambi pretende, si mette al centro della cucina e miagola imperioso.

    Hanno solo un tratto in comune: non interrompeteli o cercate di attirare la loro attenzione mentre sono dediti alle loro accurate e ripetute abluzioni!!!!!

    Mici? :banghead: e :bacio:
     
    A marco.enne e DryMan piace questo messaggio.
  13. marco.enne

    marco.enne Esperto di impianti di irrigazione da balcone

    Registrato:
    16 Marzo 2008
    Messaggi:
    9.641
    Località:
    perbacco... in italia
    premetto.....
    a parte Hiro e Gigione che sono stati presi in casa da cuccioli
    Bella l'abbiamo adottata da adulta
    dopo che l'ho trovata investita su una strada ( e dopo esser stata ricoverata mesi in una gabbietta nell'ambulatorio del vet e dopo varie invasive operazioni per "ricostruirla") ...

    Gegio era già adulto quando ci....MI ha adottato....

    HIRO non ama essere preso in braccio ma é un affettuoso carezzone....ma se lo vuoi sollevare fa il sacchetto vuoto e afflosciato....e non si ribella....semplicemente fa il " peso morto".....proprio si affloscia....

    GIGIONE ahhh.lui è proprio un affettuosissimo smorfioso di carezze non si stanca mai.....MA in braccio MAI ...se succede, occhio, allarga il plantare delle zampe a
    dismisura e tira fuori delle unghiazze enormi.....non per graffiarci ma per aggrapparsi per la paura....infatti raramente l'abbiamo visto su luoghi che siano piu alti di un tavolo o di una sedia.....tanto é vero che anche sulle poltrone o sui divani non va mai più in alto dei braccioli ....

    BELLA ...bhé anche dopo le finite cure é arrivata a casa nostra rimanendo schiva, non amava le coccole, non si faceva avvicinare ....per praticamente quasi due anni....
    poi il 18 febbraio dell'anno scorso ho avuto l' infortunio sono sparito da casa per vari mesi.....ritorno e PUFF .....devono averla sostituita con una sosia sinchè vagabondavo per ospedali perché dallo stesso giorno del mio ritorno a casa ci troviamo una gattina ....( anzi, nel senso buono dell' accezzione....una zecca) coccolona vivace carezzosa , chiaccherona tutta gorgoglii/ miagolii, che ci fa le capriole che non mi lascia mai da solo manco in bagno , che si fa spazzolare sfusacchiando, che passa ore a far le paste ( se poi sono sulla pancia della mia compagna si infervora di brutto prendendo in bocca un angolo dei vestiti e " ciuccandolo) .....

    quindi.....indipendenti ?
    ...Si anche per me e uno stereotipo .....più indotto da noi ...."li lascio uscire tanto sono indipendenti" ....in realtá da loro opportunamente usato .....
    .....ma se noi non lo si pensa o ci si comporta di consenguenza ....loro da opportunisti se ne stanno bellamente spaparanzati nel comodoso quieto vivere casalingo senza grandi velleità esterne....
    in pratica se noi li facciamo abituare/lasciamo fare allargano gli orizzonti del loro territorio.....altrimenti gli basta quello delle nostre 4 mura.....
    ma é così anche se più o meno evidente con i cagnottoli....(rimanendo sui
    "domestici" tradizionali)....
    insomma vanno fuori perchè "abituati a farlo" ...ma se le situazioni cambiano o se abituati in altro modo sin da cuccioli....loro di uscire, piu di tanto, non ne sentono il bisogno....se hanno tutto.... quel tutto é il loro territorio ottimale....vivendoci con piacere.
     
    Ultima modifica: 11 Ottobre 2018
    A DryMan e Datura rosa piace questo messaggio.
  14. DryMan

    DryMan Giardinauta Senior

    Registrato:
    27 Luglio 2017
    Messaggi:
    1.318
    Località:
    Casalpusterlengo
    Sono onorato e orgoglioso che consideri desiderabili gli spazi che normalmente occupo io, poi quando arrivo io mi guarda e mi lascia il posto. E' chiaro che io sono il gatto Alfa, lui immediatamente dopo.
    Ultimamente hanno aperto dei cantieri edili per una tangenziale, quindi passano molti camion e anche il rumore dei cantieri è notevole. Appena esce in giardino si ferma e mi chiama, appena arrivo si sente sicuro e gira i suoi confini.
    Abbiamo un magnifico rapporto, Yuma non occupa i miei spazi, li protegge per quando torno.
     
    A Olmo60, Gilraen86, SimoGreen e ad altre 2 persone piace questo elemento.
  15. SimoGreen

    SimoGreen Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    24 Agosto 2018
    Messaggi:
    17
    Località:
    Alto Milanese
    Che dire...ogni gatto ha il suo carattere, leggendo i profili dei vostri capisco anche il mio ha le sue unicità, è un gatto "da esterni" con propensione all'esplorazione, indipendente, ama poco le coccole ma se lo prendi in braccio si lascia andare a peso morto. Il carattere è anche mutevole nel tempo e ciò che fai con uno non è detto che tu lo possa fare con un altro gatto.
    Ricordo, il primo giorno che l'ho portato a casa terminato lo svezzamento, la precedente padrona, che già possedeva diversi gati, mi aveva consigliato di tenerlo in uno stanzino per farlo abituare al nuovo ambiente e che quasi sicuramente avrebbe sentito la mancanza della mamma per qualche giorno...invece lui, appena aperto il trasportino, si è messo a girare per casa a coda alta, come se ci vivesse da tempo, poi la notte si è appisolato tranquillo su una sedia.
    L'ho visto cambiare completamente carattere quando è stato costretto a rimanere in casa per evitare infezioni posto operatorie, super coccolone...pensavo che fosse impazzito...ma poi, una volta di nuovo libero, è tornato a fare il duro (il richiamo della foresta). Tenerlo in casa mi sembrava di chiuderlo in galera, giocava con la pallina e poi, appena arrivava davanti a una finestra si fermava in contemplazione per poi acciambellarsi tristemente.
    Meno male che l'ho sterilizzato quando era poco più di una palletta di pelo saltava addosso ai gatti maschi che entravano in giardino, anche se erano 5 volte lui e che botte prendeva, soffiava, si ritirava e poi il giorno dopo ancora alla carica, finchè la stazza non gli ha consentito d'imporsi. Alla fine però come per Yuma di DryMan, il gatto alpha rimango io (o almeno mi illudo di esserlo), quando fa qualcosa che non deve gli parlo in gattese, "soffio", al primo si ferma e mi guarda con gli occhi sbarrati , se poi non smette mi avvicino e ri-soffio, allora scappa più veloce della luce e si ritira in un angolino.
     
    A Olmo60, DryMan e marco.enne piace questo elemento.
  16. garofano

    garofano Maestro Giardinauta

    Registrato:
    30 Aprile 2013
    Messaggi:
    2.707
    Località:
    Roma
    Buona l'idea di "soffiare"...quando fa qualcosa che non va..non c'avevo pensato
    Zorrino l'ho sentito soffiare a tutt'oggi solo tre volte:la prima volta , quando aveva un mese di vita ed era da pochissimo in casa;mi ero avvicinata forse troppo, aveva ancora un po' paura di una "grandona "come me e l'ho sentito soffiare,un soffio piccolo, vista anche la "stazza" di quattro soldi di cacio.Piano piano l'ho avvicinato, si è fatto avvicinare, l'ho preso in braccio, coccolato e gli ho detto, scherzando "Foffi alla mamma?"
    La seconda volta quando combatteva contro l'intrusa che gli stava insidiando il territorio (leggasi "sorellina che avevamo introdotto in casa, con l'intento di dargli una compagnia"...non l'avesimo mai fatto...)
    La tersa volta dal veterinario, quando un cane si era avvicinato troppo al suo trasportino e a me che lo tenevo sulle gambe.Non si è limitato a soffiargli, ma gli ha ruggito contro:)
     
    A marco.enne piace questo elemento.
  17. SimoGreen

    SimoGreen Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    24 Agosto 2018
    Messaggi:
    17
    Località:
    Alto Milanese
    Il mio Spritz soffia sempre agli altri animali, cani o gatti quando fanno qualcosa che lo disturba. Con i cani quando si avvicinano alla sua proprietà (il giardino di casa mia), coi gatti anche quando non ha più voglia di giocare.

    È un messaggio chiaro per far capire che se lo disturbano ancora sono mazzate e visto che è chiaro lo uso anch'io con lui.

    Con le persone non soffia, al massimo se non lo lasci in pace quando non vuole essere toccato finge di morderti, cioè appoggia i denti senza affondare, e se continui al posto di affondare a volte ti lecca...forse sa che è meglio non mordere la mano che lo nutre. Io anche se so che non affonda, lo rimprovero comunque, è il gesto che conta e non lo deve fare.

    Il problema più che altro sono le persone che non interpretano correttamente il suoi messaggi non verbali, ad esempio quando muove la coda a scatti vuol dire che è infastidito (questo precede il finto morso).

    Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk
     
    A DryMan piace questo elemento.
  18. Olmo60

    Olmo60 Master Florello

    Registrato:
    12 Febbraio 2011
    Messaggi:
    13.874
    Località:
    Bologna
    Località:
    bologna
    tutti gli animali dovrebbero avere la possibilità di scegliere quando stare in casa e quando stare all'aperto, per questo non prenderei mai un animale per farlo vivere tra quattro mura, anzi, no, lo potrei fare solo per salvargli la vita, ma sapendo anche che sarebbe una vita sacrificata. Forse i gatti di razza saranno intorpiditi dalla selezione.....ma gli ex-randagi conservano il bisogno delle loro scampagnate, la vedo dura (soprattutto per le tende/porte e finestre) tenerli a freno.
     
    A SimoGreen e DryMan piace questo messaggio.
  19. marco.enne

    marco.enne Esperto di impianti di irrigazione da balcone

    Registrato:
    16 Marzo 2008
    Messaggi:
    9.641
    Località:
    perbacco... in italia
    i miei sono tutti proventi chi da incidente stradale chi da maltrattamenti chi con patologie renali....
    e detto tra noi ...gli animali liberi di muoversi in una cittá trafficata
    .di solito fanno una brutta fine se non trovano qualcuno che come me li raccatta ....da terra...
    se a parte terrazzini e balconi devono vivere in 4 mura....anche i gatti stanno bene dove sta il loro "branco".....e riescono a viverci anche piu di. 15/18/20 anni....
    ...e poi parlando chiaro....se i gatti fossero presi SOLO da persone con terreni e giardini invece che anche da chi possiede solo un appartamento.....siamo sicuri che il numero delle adozioni. ...rimarrebbe quello senza calare?
    e siamo sempre sicuri davvero che i gatti adottati in appartamento vivano peggio o "sacrificati" ...oppure "ci sembra solo "...?
    e siamo davvero certi che i gatti siano piu sicuri se liberi di vagabondare....piuttosto che essere " dentro 4 muri"?

    liberi ci potevano stare 20/30 anni fa ,forse....
    anche noi si poteva camminare e andare in bici molto piu tranquillamente ....le cose cambiano....
    e poi mi si scusi ..,,abbiamo paura di essere investiti camminando per strada e ci comportiamo di conseguenza con figli nipoti ecc ...
    ma lasciamo andarci liberi i gatti ?
    i tempi e i modi per passeggiare per strada ora sono diversi ....infatti i nostri animali "scompaiono" molto piu spesso....
    in cittá poi....lasciateli pure liberi se vi va....io dalla strada probabilmente ho salvato gatti che altri hanno bellamente e pericolosamente lasciato liberi di vagabondare e pagarne il conto....
     
    A renix e DryMan piace questo messaggio.
  20. DryMan

    DryMan Giardinauta Senior

    Registrato:
    27 Luglio 2017
    Messaggi:
    1.318
    Località:
    Casalpusterlengo
    Se Yuma vuole uscire in giardino si siede davanti alla porta e mi guarda, gli metto il guinzaglio ed usciamo insieme, quello che mi frega è la velocità, possiamo impiegare mezz'ora per fare 10 metri, si rotola, mangia qualche ciuffo d'erba, controlla le tane delle lucertole ed è solo l'inizio. Però ti insegna come si possa godere di ogni attimo, d'ogni frusciar di foglia.
    Quando è stanco è lui che decide di rientrare: ora di cena ... pranzo ... merenda ... riposito ... :ciao:
     
    A renix, Olmo60, marco.enne e 1 altro utente piace questo messaggio.

Condividi questa Pagina