1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Com'è difficile vedere lavande in salute

Discussione in 'Spontanee, aromatiche e officinali' iniziata da Icchy92, 20 Marzo 2019.

  1. Icchy92

    Icchy92 Guru Giardinauta

    Registrato:
    7 Ottobre 2013
    Messaggi:
    3.358
    Località:
    Sesto san Giovanni
    Qui da me hanno usato la lavanda per decorare alcune bordure e spartitraffico, negli anni però ho visto sempre più piante seccare e morire quindi mi chiedo: come mai sono così delicate? Può essere il terreno argilloso della pianura padana? L'esposizione è soleggiata.
    Siccome vorrei piantarne qualcuna anche io nella mia via mi interessa sapere se può vivere dignitosamente in questa zona o se la condannerei a morte certa.
    Pareri? :D
     
  2. pluteus

    pluteus Esperto di piante spontanee

    Registrato:
    25 Ottobre 2007
    Messaggi:
    9.356
    Località:
    Novara
    Non credo che l'aiuola spartitraffico di Sesto S.Giovanni sia un habitat ideale per delle piante aromatiche abituate
    piuttosto ai climi della Riviera o della Provenza. Anche i gas di scarico del traffico non credo che aiutino...
    Il terreno argilloso non penso che sia determinante, nel giardino del mio condominio, che sorge su antichi terreni da risaia e quindi più argilloso di così
    non si può, hanno piantato ormai da anni alcuni cespugli di Lavanda angustifolia e ogni anno viene più bella dell'anno precedente.
    La Lavanda è una pianta molto rustica e malgrado quello che si può pensare, quella selvatica è una pianta da mezza montagna, abituata a resistere a climi molto severi,
    si accontenta delle normali precipitazioni atmosferiche e sopporta bene la neve e il gelo e anche periodi di siccità purchè non eccessivamente prolungati.
    Qui i cespugli che ormai sono diventati dei cespuglioni, tutti qli anni, quando è terminata la fioritura, vengono potati drasticamente, ciò permette
    il ricaccio primaverile dei nuovi steli florali, e finora queste piante dimostrano di gradire molto il trattamento.:ciao:
     
    A Waves, META, monikk64 e 1 altro utente piace questo messaggio.
  3. Waves

    Waves Florello Senior

    Registrato:
    9 Luglio 2011
    Messaggi:
    9.738
    Località:
    Italia
    Si, anche le mie due sono in terreno argilloso, quasi non do mai acqua, sole pieno, eppure sono bellissime...quindi non credo dipenda da quello
    Se non fosse per una "piccola" amputazione da trattore :banghead:una sarebbe davvero grande :ciao:
     
  4. Icchy92

    Icchy92 Guru Giardinauta

    Registrato:
    7 Ottobre 2013
    Messaggi:
    3.358
    Località:
    Sesto san Giovanni
    Mi chiedo se le hanno piantate con tutto il panetto torboso di radici ancora intatto, magari potrebbe essere quella la causa del disseccamento. I gas di scarico non sono il massimo ma non credo che riescano ad uccidere una pianta, soprattutto perché le altre specie presenti non hanno problemi.
     

Condividi questa Pagina