1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Coltivazione Vandacee

Discussione in 'Orchidee - ibridi e botaniche' iniziata da Fokker, 21 Aprile 2017.

  1. Fokker

    Fokker Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    6 Luglio 2016
    Messaggi:
    122
    Località:
    San Giovanni Rotondo
    Buongiorno a tutti,

    in rete leggevo, su un forum straniero che tratta orchidee, che alcuni coltivano le Vandacee in vasi di vetro trasparente riempiti di acqua. Ovviamente la pianta viene collocata nel vaso in modo che solo le radici siano immerse e completamente bagnate, mentre il fusto viene tenuto fuori in modo da poter respirare. Leggendo ho visto che tale metodo ha buoni risultati in termini di crescita della pianta. Quello che mi chiedo però è se le tale coltivazione possa arrecare danno alle radici, che immerse nell'acqua non hanno modo doli respirare.
    Qualcuno di voi ha esperienze in tql senso?

    Grazie
    Saluti

    Inviato dal mio HTC 10 utilizzando Tapatalk
     
  2. _Orchidea_Rara_

    _Orchidea_Rara_ Florello

    Registrato:
    8 Ottobre 2004
    Messaggi:
    5.006
    Località:
    Nord Italia
    Ciao,
    io anni fa ho acquistato una Vanda appena fiorita (die steli ed aveva ancora boccioli chiusi) nei primi giorni di marzo, avendo un vaso per fiori l'ho inutilizzato perché di forma troppo alta per mettere all'interno semplici fiori recisi, l'ho posizionata all'interno e l'ho messa su un balcone dove prendeva sole diretto solo sulle foglie sino alle 14.
    Devo dire che così trattata ha prodotto un nuovo stelo ad inizio luglio.
    Dopo averla irrigata bene lasciavo solo un goccino d'acqua nel fondo del vaso, questo essendo molto alto garantiva che l'acqua non andasse in contatto diretto con le radici se non magari un paio di radici nella parte finale, con questo metodo si garantisce l'evaporazione dell'acqua quindi un giusto grado di umidità a livello radicale, almeno in estate quando le temperature sono molto alte, per quanto riguarda l'inverno il discorso evaporazione è diverso.

    Il mio pare sul tenere sempre le radici in ammollo nel vaso di vetro è ovviamente contrario, mantenerle costantemente bagnate significa senza dubbio farle arrivare a marcire in breve tempo causa: la mancata traspirazione.

    Puoi anche provare inserendo la pianta in un vaso in terra cotta più grande della quantità di radici della tua Vanda.
    Prima immergi la pianta per la sua quotidiana irrigazione e poi la poni all'interno del vaso in terra cotta al quale avrai messo un sottovaso con acqua e lo avrai lasciato idratare sino in superficie, una volta completamente bagnato potrai togliere l'acqua e ripetere l'operazione quando il vaso sarà asciutto.
    Quest'operazione ti permetterà di garantire umidità attorno alle radici senza lasciarle in ammollo, il cotto mantiene l'umidità per più giorni in base alle condizioni climatiche quindi riesci in questo modo a ridurre le irrigazioni dirette delle radici.

    :ciao:
     

Condividi questa Pagina