1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Acidificare il terriccio di un vaso

Discussione in 'Giardinaggio' iniziata da Samskeyti, 12 Aprile 2008.

  1. Samskeyti

    Samskeyti Giardinauta Senior

    Registrato:
    21 Ottobre 2007
    Messaggi:
    1.251
    Località:
    Palermo
    Ragazzi,ho travasato una camelia in un terriccio non acido. Come faccio ad acidificarlo?
     
  2. kiwoncello

    kiwoncello Master Florello

    Registrato:
    29 Gennaio 2005
    Messaggi:
    10.183
    Località:
    Liguria, Golfo Tigullio
    Sam, già altri hanno effettuata un'operazione impropria del genere. La prima domanda è: che tipo di terriccio hai usato, era torboso (te ne accorgi se ha consistenza fibrosa) oppure granuloso-nerastro? Nel primo caso la presenza di torba ne renderebbe più facile l'acidificazione, operazione che si può effettuare spargendo una volta/mese solfato di ferro (un cucchiaino) sul terriccio, oppure zolfo-polvere ed altre sostanze ancora. Comunque se hai appena travasata la camelia ti consiglio di ri-travasarla al più presto in terriccio per acidofile.
     
  3. scardan123

    scardan123 Guest

    Esatto, ti prendi del terriccio per acidoflile e scavi via tutta la terra presente adesso, sostituendola con quel terriccio ad hoc. E' la cosa migliore.
     
  4. Samskeyti

    Samskeyti Giardinauta Senior

    Registrato:
    21 Ottobre 2007
    Messaggi:
    1.251
    Località:
    Palermo
    era terriccio universale naturale... anche se cmq ho usato concime per acidofile successivamente... cmq la pianta sta benissimo,anzi,sta germogliando a livello fogliare... l'ho travasata durante l'inverno...
     
  5. kiwoncello

    kiwoncello Master Florello

    Registrato:
    29 Gennaio 2005
    Messaggi:
    10.183
    Località:
    Liguria, Golfo Tigullio
    Comunque i concimi per acidofile non acidificano di per se, sono soltanto congegnati in modo che non alterino il pH e per ottenere ciò sono esenti da calcio.
     
  6. Samskeyti

    Samskeyti Giardinauta Senior

    Registrato:
    21 Ottobre 2007
    Messaggi:
    1.251
    Località:
    Palermo
    Sì,immagino... Ma il solfato di ferro fa effetto secondo voi su questo terriccio universale? Lo acidifica in modo che la pianta non soffra?
     
    Ultima modifica: 12 Aprile 2008
  7. castelli

    castelli Giardinauta Senior

    Registrato:
    15 Novembre 2005
    Messaggi:
    1.744
    Località:
    milano
    Aggiungi (o sostituisci con una piccola quantita' di torba), o aggiungi aghi di pino tritati.
     
  8. Samskeyti

    Samskeyti Giardinauta Senior

    Registrato:
    21 Ottobre 2007
    Messaggi:
    1.251
    Località:
    Palermo
    Scusami,ma così mi confondo.Dopo aver acquistato il solfato di ferro,come devo procedere esattamente per acidificare il terriccio universale naturale?
     
    Ultima modifica: 12 Aprile 2008
  9. lusco

    lusco Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    21 Giugno 2006
    Messaggi:
    80
    scusate l'intrusione: in tema, vorrei capire come poter mantenere acido il terreno se una pianta acidofila venga messa in terra anzichè vaso. Io ho fatto un grande buco colmandolo con 3 sacchi di terriccio per acidofile ma la cosa non penso duri a lungo. D'altra parte intorno non ho solo acidofile, quindi dovrei agire in maniera mirata..
    grazie!
     
  10. kiwoncello

    kiwoncello Master Florello

    Registrato:
    29 Gennaio 2005
    Messaggi:
    10.183
    Località:
    Liguria, Golfo Tigullio
    Bé, l'acidità del terriccio immesso dura in realtà molto tempo e anche se il pH si alza di poco lentamente non diventerà mai alcalino. D'altronde non è che le acidofile più esigenti vogliano un pH precisamente basso, c'è un ambito abbastanza ampio entro il quale si trovano in condizioni comunque ottimali, fra 5 e 6.5 circa. Io ogni inverno spargo appunto solfato di ferro sul terriccio di tutte le camelie in piena terra ed in vasoni, ma anche delle gardenie. Ovviamente se annaffi sistematicamente con acqua molto calcarea inevitabilmente l'acidità finirà coll'estinguersi ed in tal caso il primo sintomo che salterà fuori è la clorosi fogliare.
     
  11. lusco

    lusco Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    21 Giugno 2006
    Messaggi:
    80
    molte grazie! quindi, posto che la terra acida sia stata messa questa settimana, dovrò intervenire con solfato di ferro per ristabilire l'acidità. Immagino sia liquido o si sparga. Dovrò intervenire già dall'inverno che verrà o da quello 2009?
    grazie!
     
  12. Samskeyti

    Samskeyti Giardinauta Senior

    Registrato:
    21 Ottobre 2007
    Messaggi:
    1.251
    Località:
    Palermo
    Kiwo,dunque aggiungo un cucchiaino da caffè di solfato di ferro sulla superficie del terriccio e innaffio subito? O non bisogna innaffiare?
     
  13. GORLA

    GORLA Florello

    Registrato:
    11 Aprile 2008
    Messaggi:
    6.444
    Località:
    MI.MUSOCCO
    ciao, e anche il mio problema.ho parecchie piante che necessitano del terreno acido ,sto parlando in vaso.e poi e l acqua ,sono ,concimate con la cornunghia ,in primavera e autunno,uso il solfato,le annaffio con prodotti per acidofile,in inverno le proteggo con corteccia di pino,se potessi me le porterei sul divano con me ,e loro ....muoiono.....secondo me non gli sono simpatica io.comincio a pensarlo,o perso,unalberello di azalee una gardenia,e alcune piante grasse,la sensevero lo ridotta a 4 foglie
     
  14. kiwoncello

    kiwoncello Master Florello

    Registrato:
    29 Gennaio 2005
    Messaggi:
    10.183
    Località:
    Liguria, Golfo Tigullio
    E' indifferente, annaffia con i normali ritmi e/o lascia fare alla pioggia.
     
  15. kiwoncello

    kiwoncello Master Florello

    Registrato:
    29 Gennaio 2005
    Messaggi:
    10.183
    Località:
    Liguria, Golfo Tigullio
    Bè, "posto che" non ci sarebbe alcun bisogno di intervenire essendo l'acidità ottimale, comunque di norma il solfato di ferro lo si applica ogni inverno.
     
  16. kiwoncello

    kiwoncello Master Florello

    Registrato:
    29 Gennaio 2005
    Messaggi:
    10.183
    Località:
    Liguria, Golfo Tigullio
    Eccesso di attenzioni? Gorla, evidentemente ci deve essere un errore di fondo comune a molte piante, se - specie diverse- ti muoiono tutte.
     
  17. aseret

    aseret Florello Senior

    Registrato:
    7 Marzo 2006
    Messaggi:
    8.485
    Località:
    Trentino A/A
    Anche i fondi di caffè servono ad acidificare il terreno, si può utilizzare anche del the molto diluito.
     
  18. Samskeyti

    Samskeyti Giardinauta Senior

    Registrato:
    21 Ottobre 2007
    Messaggi:
    1.251
    Località:
    Palermo
    ah sì? ma è un buon rimedio?
     
  19. ian7771

    ian7771 Maestro Giardinauta

    Registrato:
    14 Maggio 2007
    Messaggi:
    2.478
    Località:
    prov. Catania
    scusate se m'intrometto.... ma ad una mia camelia un pò sofferente per via della clorosi ho sparso nel vaso del CHELATO di ferro.... era in polvere non molto fine e poi ho innaffiato.... voi parlate di solfato di ferro... mi sapete dire la differenza???
    grazie...
    p.s. la camelia si sta riprendendo alla grande.... sta pure sbocciando ed era tutto l'inverno che aspettavo ...
     
  20. Samskeyti

    Samskeyti Giardinauta Senior

    Registrato:
    21 Ottobre 2007
    Messaggi:
    1.251
    Località:
    Palermo
    Ok,grazie mille. Ultima domanda: pensi che questo solfato di ferro renderà il terriccio abbastanza acido dentro il vaso,aggiungendone un cucchiaino una volta al mese?
     

Condividi questa Pagina