1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

scelta alberi ornamentali

Discussione in 'Giardinaggio' iniziata da vincenzoprezzo, 1 Marzo 2014.

  1. vincenzoprezzo

    vincenzoprezzo Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    13 Marzo 2013
    Messaggi:
    234
    Località:
    Palesio, Castel S.Pietro Terme (bo)
    ciao a tutti, dopo un inverno mite e fitto di lavori, a breve finalmente riuscirò a eliminare 19 tuie capitozzate che delimitano un lato del mio bosco, e vorrei scegliere 4/5 alberi di altrettante specie per sostituirle. il clima è quello umido della provincia pedecollinare di bologna, con inverni (di solito….) rigidi e estati calde. la posizione è soleggiata la mattina, ma nel pomeriggio il sole è filtrato da alberi più alti, e abbastanza ventilata. terreno sabbioso, crescono spontanee querce e noci. altri requisiti necessari:
    -longevi (no alberi da frutta)
    -che non crescano troppo in altezza, diciamo massimo una decina di metri.
    -resistenti a eventuali estati secche
    -possibilmente con una bella fioritura
    -possibilmente facilmente reperibili in emilia-romagna
    -no specie troppo esotiche con problemi altrettanto esotici

    che vi viene in mente?
    grazie mille!
     
  2. rocco.co

    rocco.co Guru Giardinauta

    Registrato:
    7 Settembre 2011
    Messaggi:
    3.988
    Località:
    tra langhe e monferrato
    Località:
    sud piemonte costa azzurra
    Sono innamorata dei meli da fiore...red sentinel e comtesse de paris in testa...uno a forma a globo ed il secondo piramidale
    In primavera in fiore per circa un mese anche sotto la pioggia tra bocciolo e fioritura ...
    I frutti coloratissimi illuminano la nebbia sino febbraio in rosso e giallo caldo
    Difetto del frutto del c.de p. è che perde in brillantezza col trascorrere delle settimane e no lascia cadere a terra le meline per cui per gustare appieno la fioritura è opportuno toglierle a mano
    Resistentissimi a malattie e parassiti...praticamente inviolabili...tranne che dal colpo di fuoco batterico
    Mi piacciono nei giardini informali anche se qualcuno li inserisce anche tra le siepi di bosso

    Mi piacciono moltissimo anche i prunus mume ma non li coltivo (neppure so dove andarli a recuperare se li trovi fammi sapere!) e non so dirti come si comportano

    ciaociao|
     
  3. cercis australis

    cercis australis Maestro Giardinauta

    Registrato:
    11 Novembre 2012
    Messaggi:
    2.635
    Località:
    Padova
    molto bello Prunus cerasifera var. Pissardii (Mirabolano), fiorisce in marzo, fogliame rosso per variare un po'
    Lagerstroemia rubra, di solito coltivata ad alberello o cespuglio, però si trova anche come albero, non cresce più di 5-6 metri, fiorisce in luglio-agosto
    Magnolia soulangeana, fiorisce in marzo, preferisce terreno leggerme acido, ma se dici che ci sono querce dovrebbe adattarsi bene
    Cercis siliquastrum, albero di giuda, fioritura in aprile circa
    al momento mi vengono in mente questi, ma ce ne sono tanti altri, dipende anche dalla forma della pianta che preferisci, foglie
     
  4. vincenzoprezzo

    vincenzoprezzo Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    13 Marzo 2013
    Messaggi:
    234
    Località:
    Palesio, Castel S.Pietro Terme (bo)
    intanto grazie mille, tra quelli nominati mi piacciono molto il prunus cerasifera (ho già una lagerstroemia e una magnolia) e il melo red sentinel, quanto vive mediamente quest'ultimo? per la chioma nei limiti di altezza che ho indicato qualsiasi forma va bene, mi piacciono i tronchi un po' ritorti e anche doppi o tripli dalla base, tipo la magnolia.
     
  5. rocco.co

    rocco.co Guru Giardinauta

    Registrato:
    7 Settembre 2011
    Messaggi:
    3.988
    Località:
    tra langhe e monferrato
    Località:
    sud piemonte costa azzurra
    Mi spiace non so darti risposta sulla longevità dei meli... osservando il mio territorio vedo molti peri anche centenari ma di meli o ciliegi o albicocchi nessuno...ne deduco che 30/40 anni potrebbero essere una valutazione probabile
     
  6. vincenzoprezzo

    vincenzoprezzo Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    13 Marzo 2013
    Messaggi:
    234
    Località:
    Palesio, Castel S.Pietro Terme (bo)
    quello che temevo… troppo poco :(:(:(
     
  7. rocco.co

    rocco.co Guru Giardinauta

    Registrato:
    7 Settembre 2011
    Messaggi:
    3.988
    Località:
    tra langhe e monferrato
    Località:
    sud piemonte costa azzurra
    :confuso:...una bella sfida conciliare tutte le variabili :boh: ...soprattutto per la fioritura ... a parte i biancospini.
     
  8. vincenzoprezzo

    vincenzoprezzo Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    13 Marzo 2013
    Messaggi:
    234
    Località:
    Palesio, Castel S.Pietro Terme (bo)
    la fioritura non è obbligatoria eh… se c'è qualche albero che azzecca tutte le altre ma non ha fioriture evidenti proponete pure
     
  9. rocco.co

    rocco.co Guru Giardinauta

    Registrato:
    7 Settembre 2011
    Messaggi:
    3.988
    Località:
    tra langhe e monferrato
    Località:
    sud piemonte costa azzurra
    Le magnolie già dette ...cornioli vanno bene...laburni e nespoli (fioriti ma non so quanto son longevi ma i secondi poco) ...oppure l'odiata infestante rhus tipinia insieme a catalpa (ma sono nord americane) paulonia e cercis siliquastrum (ma sono orientali e il secondo anche delicato ) ...moro bianco e nigra (ma non sono ornamentali nè fiorite van bene per fare massa verde)...tra le betulacee dalla betulla alle varie varietà di nocciolo (son senza fiori e poi il tronco da te non cresce contorto perchè il tuo terreno è bello ricco...nocciolo poco longevo).....bossi (ci vuole una vita a farli crescere son senza fiori ed in questo periodo c'è una malattia che li decima)...
    Agrifoglio!! :slow:
     
  10. vincenzoprezzo

    vincenzoprezzo Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    13 Marzo 2013
    Messaggi:
    234
    Località:
    Palesio, Castel S.Pietro Terme (bo)
    mi piace molto la catalpa, sai se sia adatta al clima? interessante anche l'agrifoglio, che pensavo fosse solo un cespuglio… qualcuno conosce l'acacia di costantinopoli?
    per ora in pole-position: prunus cerasifera, catalpa e anche il moro non mi dispiace.
     
  11. Fearan

    Fearan Maestro Giardinauta

    Registrato:
    19 Aprile 2012
    Messaggi:
    2.986
    Località:
    Rignano sull'Arno
    L'acacia di costantinopoli la puoi mettere, dovrebbe rispondere a tutte le tue esigenze, e ti aggiungo che è pure profumata. E' una pianta piuttosto diffusa e ne esistono anche varietà di colore inconsueto. La paulownia? Però rischia di venire un pò più alta di quello che vorresti tu...oppure la caesalpinia gilliesi.
     
  12. idice

    idice Giardinauta Senior

    Registrato:
    4 Dicembre 2008
    Messaggi:
    1.983
    Località:
    Italia
    Località:
    Italia
    Sia di Lagerstroemia che di Magnolia ne esistono moltissimi tipi e colori...
    Laurus nobilis ad albero? è sempreverde
    Hai pensato anche alle conifere? Cedrus libani, Cedrus deodara ,Cedrus atlantica, piantati vicini tendono a rimanere piu' piccoli.
    Non puo' mancare il Ginkgo biloba, che in autunno diventa d'orato.
    E che ne pensi del Ligustrum lucidum ad albero?
    Ci sarebbe, il Laburnum anagyroides, fiori gialli, e la varieta' bicolore +Laburnocytisus 'Adamii' giallo e rosa, spettacolari.
     
  13. rocco.co

    rocco.co Guru Giardinauta

    Registrato:
    7 Settembre 2011
    Messaggi:
    3.988
    Località:
    tra langhe e monferrato
    Località:
    sud piemonte costa azzurra
    La catalpa non la coltivo ma l'ho vista in qualche giardino cittadino...
    viene commercializzata anche una varietà spacciata per antizanzare ma è una semplice catalpa: occhio quando acquisti a che non ti facciano pagare un sovrappiù
    Fearan ha ragione circa la paulonia...diventa un albero grande ma quelle che ho visto davvero imponenti son secolari (nei presi della GAM a torino e sempre ammesso e non concesso la mia identificazione sia corretta)

    L'acacia di costantinopoli o albizia.....grrrrrrrrr ...o si ama o si odia
    Io non la sopporto perchè è invasiva e tende a riempirsi di melata che attira la metcalfa...o viceversa attira la metcalfa che porta melata....
    Fatto sta che sotto la sua chioma l'erba non cresce più e le foglie arrivato agosto sono annerite dalla sostanza collosa contro cui nulla si può fare nè biologicamente nè chimicamente

    Certo è che i suoi fiori son piacevoli ed abbondanti...profumati...il fogliame lieve...la luce filtra con generosità e non crea sottobosco ombroso o cupo
    Anche l'altezza resta contenuta e le radici son superficiali
    La crescita è rapidissima al sole diretto ma non so alle tue condizioni come si potrebbe comportare

    Non necessita di irrigazioni aggiuntive a parte i primi due anni di impianto e non patisce siccità

    Provarla davvero non costa nulla ma se non ti dovesse piacere ricordati di eradicarla perchè ricaccia in modo insistente ed è inutile qualsiasi forma di sterminio chimico (esagerata!:))
     
  14. rocco.co

    rocco.co Guru Giardinauta

    Registrato:
    7 Settembre 2011
    Messaggi:
    3.988
    Località:
    tra langhe e monferrato
    Località:
    sud piemonte costa azzurra
    @fearan: bella la pianta che hai segnalato...non la conoscevo!
    @idice: quoto e straquoto per eleganza profumo e imponenza l'alloro!
     
  15. Fearan

    Fearan Maestro Giardinauta

    Registrato:
    19 Aprile 2012
    Messaggi:
    2.986
    Località:
    Rignano sull'Arno
    Che bello poter contribuire ogni tanto!!!!
     
  16. vincenzoprezzo

    vincenzoprezzo Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    13 Marzo 2013
    Messaggi:
    234
    Località:
    Palesio, Castel S.Pietro Terme (bo)
    grazie mille dei suggerimenti Idice (dove ho vissuto fino a una decina di anni fa), mi piace molto l'idea dell'alloro e del ligustro, veramente spettacolare il Laburnum anagyroides, pensi che si adatti bene ai nostri climi? la ginkgo è una dei miei alberi preferiti, ma mi risulta essere di dimensioni decisamente imponenti, o sbaglio?

    grazie mille anche rocco per le avvertenze sull'acacia… e a tutti gli altri!!!
     
  17. Stefano De C.

    Stefano De C. Florello Senior

    Registrato:
    22 Dicembre 2011
    Messaggi:
    8.851
    Località:
    Roma
    Vincenzo, la Catalpa tollera il gelo, può vivere anche nel nord Italia.
    I cedri invece li sconsiglio, diventano veri e propri colossi.
    La gingko è vero che diventa bella alta, però, parliamo di esemplari secolari.
    Da consigliare anche i ciliegi giapponesi (Prunus serratula)
     
  18. Stefano De C.

    Stefano De C. Florello Senior

    Registrato:
    22 Dicembre 2011
    Messaggi:
    8.851
    Località:
    Roma
    Le palme non ti piacciono?
    Di solito nessuno ci pensa, però ci sono specie che tollerano molto bene le gelate anche intense della tua zona, come la palma cinese (Trachycarpus fortunei, originaria dell'Himalaya, per brevi epriodi regge anche temperature inferiori ai -20°C, infatti anche al nord è molto comune), oppure la palma del Cile (Jubaea chilensis, tollera fino a -10°C, e vuole estati calde e poco piovose), oppure ancora la Nannorrhops ritchiana, originaria dei monti dell'Asia centrale, le sue condizioni ideali sono inverni gelidi e nevosi ed estati calde e poco piovose, cresce molto lentamente, il Sabal minor (palmetto nano), che regge anche -15°C
     
  19. vincenzoprezzo

    vincenzoprezzo Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    13 Marzo 2013
    Messaggi:
    234
    Località:
    Palesio, Castel S.Pietro Terme (bo)
    molto belle, non ci avevo pensato… più che per questioni di clima per un fatto di esposizione, le palme le collego mentalmente al pieno sole, mentre in questo caso il sole sarebbe quasi sempre filtrato dalle querce…
    terrò conto invece del ciliegio giapponese cui non avevo pensato
    ancora grazie
     

Condividi questa Pagina