1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Piccolo Bosco come irrigarlo?

Discussione in 'Impianti di irrigazione e stazioni di pompaggio' iniziata da Martonza, 13 Ottobre 2020 alle 09:14.

  1. Martonza

    Martonza Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    Martedì
    Messaggi:
    2
    Località:
    castrocaro terme e terra del sole (FC)
    Buongiorno, sto impiantando un piccolo bosco su 4000 mq, circa 230 piante, su terreno argilloso con discreta pendenza e esposizione a sud. C'è un piccolo pozzo a valle con una pompa ma nelle ultime due estati abbiamo avuto seri problemi d'acqua. Non potendo fare un impianto di irrigazione classico a goccia x problemi di costi cosa mi consigliate? Abbiamo pensato a irrigatori a battente ma si spreca tanta acqua.. se non trovo una soluzione però userò questi ultimi. Sto cercando una "ideona" anche fuori dagli schemi, AIUTO ;)
    Grazie per l'aiuto
     
  2. marco.enne

    marco.enne Esperto di impianti di irrigazione da balcone

    Registrato:
    16 Marzo 2008
    Messaggi:
    11.851
    Località:
    perbacco... in italia
    Cercando di capire ....
    Se hai un pozzo ed è a VALLE, se il bosco al contrario è a monte del pozzo quindi immagino più alto ....hai già una stazione di pompaggio per tirare l'acqua del pozzo e pomparla (anche fosse a degli irrigatori a battente o dove serve...)
    Con "l'esistente" (pozzo/pompa ecc) perché sarebbe "troppo costoso" un impianto di microirrigazione?

    Scritto ciò aspettando altre eventuali soluzioni alternative da altri utenti del forum....

    ....ed eliminando, per tua scelta, la microirrigazione ad ALA GOCCIOLANTE ...non è che tu abbia molte scelte alternative.
    1) o irrigatori classici
    2) o più generici irrigatori per grandi superfici come quelli a battente

    Ora quelli a battente hanno dei pro e dei contro ad usarli in presenza di alberature (hai specificato "a bosco" ma non le dimensioni che tali alberature hanno o avranno) dato che gli alberi stessi, se di certa dimensione, potrebbero sicuramente fare da "scudo" con la chioma procurando zone molto poco irrigate e ben più aride di altre dove il getto degli irrigatori verrà schermato o deviato dalle chiome.

    Io, di mio, a sto punto penserei ad una terza diversa soluzione credo più adatta e forse pure più economica...il vero costo del tutto sarà il tanto olio di gomito e pazienza nel manutentarla ....la cara vecchia solcatura irrigua...
    Riuscendo a imbastire una bella e completa ragnatela di solchi portando/pompando l'acqua necessaria a monte del bosco in un bacino di raccolta fornito di chiusa che una volta pieno e aperto lascierà l'acqua "libera" di scorrere a valle attraverso tutta la solcatura ...come si faceva una volta nelle grandi superfici ortive....
    in confronto ai battenti forse è la soluzione che distribuisce meglio l'acqua
    ma non garantirebbe ancora una vera irrigazione omogenea...e per funzionare ha bisogno di manutenzione molto frequente e regolare nello scolmare i solchi dal sicuro terreno di "riporto" smosso dal flusso di acqua all'interno dei solchi stessi.

    Personalmente TRA LE TRE opzioni credo che nonostante il costo iniziale per mettere in opera un'irrigazione ad ala gocciolante poi nei costi di esercizio ANCHE considerando le problematiche legate alle vostre passate siccità e penuria di acqua della falda....credo rimanga la più idonea perchè abbisogna di un consumo di acqua significativamente minore e che nel tempo si ripagherà ampiamente risultando probabilmente la meno dispendiosa
     
    Ultima modifica: 13 Ottobre 2020 alle 23:18
  3. Martonza

    Martonza Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    Martedì
    Messaggi:
    2
    Località:
    castrocaro terme e terra del sole (FC)
    marco.enne ti ringrazio molto per la risposta così veloce e attenta.
    Gli alberi sono tanti e diversi: ciliegi, peri, meli, aceri, tigli, carpini, acacie, ... più alcuni tipi di arbusti che siamo riusciti ad avere grazie a progetto di rimboschimento della regione. Dopo svariate discussioni, mi sa che opteremo per l'irrigazione ad ala gocciolante.
    Il problema è proprio il pozzo che nelle ultime due estati si è asciugato. Forse riusciremo ad avere dell'acqua dai nostri vicini agricoltori...
    Hai consigli da darci su questo argomento? o segnalarci un tipo specifico di gocciolatoi o di impianto...
    Non siamo agricoltori ma dei principianti del coltivare e speriamo di fare un buon lavoro :)
     
  4. marco.enne

    marco.enne Esperto di impianti di irrigazione da balcone

    Registrato:
    16 Marzo 2008
    Messaggi:
    11.851
    Località:
    perbacco... in italia
    Se ad ala gocciolante non ti servirà nessun altro componente se non la conduttura-linea principale, l'ala gocciolante (quanta ne servirà) e i la sufficiente raccorderia per giuntare la o le linee principali alle ali gocciolanti

    Ora servirebbero delle obbligatorie info in più....

    1) le alberature sono a filari o "in ordine sparso" ??

    2) esiste una qual pendenza/dislivello e di quanto sarebbe in metri e in gradi e /o %?

    3) quanto sarebbe il dislivello/profondità del pozzo e dall'uscita al punto piu alto e piu distante tra pozzo e bosco ?

    4) se fosse necessario ...e se spesso in estate la falda si svuota credo sarà necessario....avete un eventuale spazio per fare un bacino di raccolta o posizionare una cisterna moooolto capiente?
    (e mi sa che vi servirà nei periodi di secca in alternativa al pozzo)

    5) vero che dalla tua descrizione avete piante che in piena terra e da adulte diventano "abbastanza" autosufficienti (certo se fosse una coltivazione intensiva le necessità idriche sarebbero gran tanto diverse e ben maggiori...se...)

    Ma in zona non avete proprio nessuna possibilità di fruire di canalizzazioni/acquedotti irrigui (canali canelette ecc.) forniti dagli Enti di Bacino ?
     
    Ultima modifica: 14 Ottobre 2020 alle 15:02

Condividi questa Pagina