• Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Piccole querce

Andrea84z

Aspirante Giardinauta
Ciao a tutti,
quasi due anni fa (autunno 2018) ho seminato un certo numero di ghiande in vari vasi. L'obbiettivo a lunghissimo termine è realizzare un boschetto, ma per adesso vorrei solo lasciar crescere intervenendo lo stretto necessario per avere un domani un buon materiale su cui lavorare.

Nelle prime due foto il gruppo di querce che vorrei utilizzare per il boschetto, mentre nella terza foto ce ne sono due nello stesso vaso, un poco più cresciute e che vorrei invece trattare singolarmente.

Mi focalizzo quindi su queste due ultime querce: come vedete, loro crescono dritte come dei pali e quindi mi chiedo se già in questa fase dovrei filare il tronco per dare movimento. In secondo luogo la crescita è verticale senza propagare rami laterali. Sarebbe conveniente tagliare via la gemma apicale stimolando cosi la pianta a gettare lateralmente?

Nella speranza di non essere stato troppo confuso, vi saluto!
 

Allegati

  • 2_0.jpg
    2_0.jpg
    947,5 KB · Visite: 7
  • 2_1.jpg
    2_1.jpg
    981,9 KB · Visite: 11
  • 2_2.jpg
    2_2.jpg
    1.018,6 KB · Visite: 8

aurex

Esperto di Bonsai
Ciao Andrea...allora io ti consiglierei di non toccare per adesso le gemme apicali e lasciarle libere di crescere ed allungarsi....un giorno arriverà il momento per fare altro....l'anno prossimo però un bel vaso o più vasi con del terriccio idoneo così che possano crescere meglio e meno disturbate da altre piante....
per il filo direi "ni"...sono ancora troppo esili e secondo me hai abbastanza tempo ancora per operare...io mi aggiornerei verso settembre....:su::ciao:
 

danielep

Florello
Decidi anche cosa vuoi farne. Guarda modelli sul web ( almeno quello si può fare senza uscire);)
Poiché la quercia (farnia, nel tuo caso) è una pianta a crescita lenta e con foglie grandine, secondo me puoi optare per una soluzione più immediata ( 5/6 anni) ricavandone dei bunjin e/o una più lenta (15/20 anni) facendola crescere in grossezza, in vaso grande, intervenendo con capitozzatura ogni due/tre anni per dare conicità.
Ti sembreranno tempi biblici, ma, a parte la soddisfazione iniziale di veder germinare le ghiande, il processo poi si fa lento:)
 

Leopard98

Aspirante Giardinauta
Mi trovo nella tua stessa situazione: una supera i 50 cm e l'altra sarà sui 15.
Per la piccola, siccome cresce già abbastanza contorta, sto valutando l'idea di un bunjin;
per 'la grande', invece, avrei bisogno di qualche consiglio su come procedere poiché non vorrei ritrovarmi con un manico di scopa.
Magari, approfittando di questa discussione, posterò delle foto più tardi.
 

danielep

Florello
Questa, foto di novembre 2017, da seme, ha ora 31 anni e molti errori di impostazione iniziali.
Alta 55 cm ca, nebari 10 cm. E' una farnia.
La grossezza e la conicità si possono ottenere col tempo e con le capitozzature altrimenti viene un palo dritto ( un difetto anche nella mia, nel tratto mediano).
Le ramificazione è modificabile con innesti , passanti o per approssimazione, dei rami avventizi che vengono dal tronco. Ma la corteccia tipica viene con l'età;)

2017-11 QUERCIA RIDOTTA.JPG
 

Andrea84z

Aspirante Giardinauta
Veramente bella Danielep!! Cercherò di prendere spunto dalla rete sulle varie soluzioni che mi hai suggerito.

Lo scorso anno mi ero ripromesso di spostarli in altri vasi (anche per la felicità di mia moglie), ma quando ho visto che le gemme di stavano gonfiando, mi sono irrigidito e ho desistito. Il prossimo anno mi dovrò organizzare per tempo.
 

aurex

Esperto di Bonsai
Questa, foto di novembre 2017, da seme, ha ora 31 anni e molti errori di impostazione iniziali.
Alta 55 cm ca, nebari 10 cm. E' una farnia.
La grossezza e la conicità si possono ottenere col tempo e con le capitozzature altrimenti viene un palo dritto ( un difetto anche nella mia, nel tratto mediano).
Le ramificazione è modificabile con innesti , passanti o per approssimazione, dei rami avventizi che vengono dal tronco. Ma la corteccia tipica viene con l'età;)

Vedi l'allegato 546351
Hai capito la quercetta del Daniele?... Bella...
 

Andrea84z

Aspirante Giardinauta
Certamente Aurex, e mi ha anche dato anche un input sulle modifiche della ramificazione che sinceramente non conoscevo. In questo momento di reclusione, avere spunti da approfondire è ottimale!

Vi chiedo anche un'altra info: per lo oidio io tratto con un prodotto sistemico (Veliero) ma solitamente rincorro il problema invece di prevenirlo. Dalla vostra esperienza, quand'è che ha senso iniziare a prevenire?
 
Ultima modifica:

danielep

Florello
Assieme all' acero campestre la quercia è spesso (sempre???) afflitta dal mal bianco.
Evitare di bagnare le foglie e monitorarla costantemente. Ovviamente si manifesta maggiormente in periodi umidi, ma, al primo apparire di una macchia su di una foglia, intervieni col sistemico.
Potresti anche intervenire a scadenze fisse, ma, come per l'uso (e l'abuso) dei medicinali, temo si abbassino le difese naturali;)
 

Leopard98

Aspirante Giardinauta
Buon pomeriggio a tutti!
Come avevo anticipato, approfitto di questa discussione per postare le mie due piccole querce.
Mi trovo nella tua stessa situazione: una supera i 50 cm e l'altra sarà sui 15.
Per la piccola, siccome cresce già abbastanza contorta, sto valutando l'idea di un bunjin;
per 'la grande', invece, avrei bisogno di qualche consiglio su come procedere poiché non vorrei ritrovarmi con un manico di scopa.
Magari, approfittando di questa discussione, posterò delle foto più tardi.
 

Allegati

  • IMG_20200409_145158_172.jpg
    IMG_20200409_145158_172.jpg
    734,2 KB · Visite: 12
  • IMG_20200409_145229.jpg
    IMG_20200409_145229.jpg
    372,9 KB · Visite: 5

danielep

Florello
Dite che dovrei iniziare a dare movimento al 'palo della scopa'?
Qualsiasi sia lo stile che ti prefiggi, a meno che non sia un "Eretto formale" , la parte bassa della pianta deve avere un movimento, che puoi dare filandola subito.
La prima mi sembra già rigida, la seconda ha comunque un movimento iniziale che va sfruttato.
I movimenti successivi li potrai dare, negli anni, con capitozzature ed educazione di un nuovo leader filato, operazioni finalizzate a creare conicità e movimento:)
 
Ultima modifica:

Leopard98

Aspirante Giardinauta
Grazie @danielep!
La prima penso di poterla movimentare un po', non mi sembra rigida a tal punto.
La seconda sarà destinata, penso, a diventare un bunjin, nonostante ultimamente mi sta frullando in testa l'idea di una cascata; in entrambi i casi, comunque, sfrutterò e valorizzerò il suo movimento naturale.
Ho anche due meli nelle stesse condizioni della prima... mi conviene muovermi e filare tutto prima che sia troppo tardi.
 

Leopard98

Aspirante Giardinauta
Ciao a tutti!
Come previsto sono riuscito a dar movimento ad entrambe le querce; per quanto tempo dovrò tenere su il filo?
 

aurex

Esperto di Bonsai
col tempo noterai che il tronco crescendo si incide a causa della presenza del filo....quello è il momento per rimuovere....direi una stagione...
 
Alto