• Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Pacciamatura a vivo per orto

smashzen

Aspirante Giardinauta
Ciao a tutti, mi chiedevo la possibilità e l'efficacia, di una pacciamatura a vivo con trifoglio sotterraneo, so che viene usato molto come "cover crop" nel mais e girasole, molto vigoroso, resta molto basso e le radici sono molto superficiali.

Mi chiedevo se fosse possibile utilizzarlo nell'orto, in tutte quelle culture dove realizzare una pacciamatura normale con paglia resterebbe difficoltoso, tipo cipolle, porri, carote.

So che ci sono aziende che lo usano nello zafferano, dalle testimonianze pare che riesca a soffocare tutte le infestanti evitando il duro lavoro del diserbo manuale.

Pareri? esperienze? qualcuno nel forum ha già provato in passato?
 

Agri12

Aspirante Giardinauta
Ciao, secondo me utilizzare il trifoglio nano come pacciamatura non è una cattiva idea. Infatti il trifoglio se si insedia rapidamente può, in parte, bloccare la crescita delle infestanti e agire come coltura azotofissatrice.
Però potrebbe entrare in competizione con le piante orticole che hanno un apparato superficiale e quindi assorbire una parte di elementi nutritivi e acqua.
Comunque tutto sommato mi pare una coltivazione che possa apportare molti benefici
 

smashzen

Aspirante Giardinauta
Ciao, secondo me utilizzare il trifoglio nano come pacciamatura non è una cattiva idea. Infatti il trifoglio se si insedia rapidamente può, in parte, bloccare la crescita delle infestanti e agire come coltura azotofissatrice.
Però potrebbe entrare in competizione con le piante orticole che hanno un apparato superficiale e quindi assorbire una parte di elementi nutritivi e acqua.
Comunque tutto sommato mi pare una coltivazione che possa apportare molti benefici

Esatto, alla fine con lo zafferano essendo il bulbo abbastanza in profondità e comunque non richiedente di un elevato numero di nutrienti può andar bene, con le orticole potrebbe entrare in competizione.
Però forse per quando riguarda quelle orticole che hanno un apparato radicale profondo o comunque non troppo superficiale come carote, cipolle o porri potrebbe andar bene no?
 

Agri12

Aspirante Giardinauta
Sì, dipende un po' tutto dai diversi apparati radicali e dalla velocità di insediamento e crescita del trifoglio. Alla fine di questo esperimento potrai interrare il trifoglio (tecnica del sovescio) così da migliorare le proprietà chimiche e fisiche del terreno (anche se in maniera non elevata)
 
Alto