1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

"Nuovo" pavimento in porfido

Discussione in 'Parliamo di tutto un po'' iniziata da Datura rosa, 19 Maggio 2010.

  1. Datura rosa

    Datura rosa Master Florello

    Registrato:
    31 Maggio 2006
    Messaggi:
    11.955
    Località:
    Palestrina (RM) 450 m slm/USDA 9b
    Finalmente il proprietario della casa che ho in affitto si è deciso a far rifare la pavimentazione del piazzale della mia casa (circa 150 m).
    E’ stato utilizzato del Porfido del Trentino. I lavori sono terminati ma il risultato non mi piace molto. :cry:La pavimentazione reca evidenti residui del materiale utilizzato per “stuccare” i lastroni ed ha un aspetto trascurato e “opaco”.:martello2 Certo non pretendo la lucentezza dei pavimenti interni ma almeno un’immagine di nuovo e curato.

    Come posso fare per eliminare la patina “polverosa” in superficie e migliorare la situazione???:confused:

    Grazie a chi potrà darmi qualche consiglio.:love_4:
     
  2. Edagricolo

    Edagricolo Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    30 Dicembre 2008
    Messaggi:
    394
    Località:
    Potenza
    L'unica soluzione è l'acido! Quello che si usa per sturare i bagni e tanto olio di gomito! Se il cemento che viene utilizzato per stuccare le fughe non viene rimosso subito quando è ancora fresco, poi è dura tirarlo via. Se ti dovesse dare fastidio l'acido, poi cercare quello profumato, una volta l'ho trovato al supermercato.
    Non farti fregare soldi con prodotti specifici per pulire i pavimenti che costano un occhio, l'unico efficace è quello e costo quattro soldi!
    Procurati uno spazzolone a setole dure e armati di tanta pazienza!! Auguri.
     
  3. marco.enne

    marco.enne Esperto di impianti di irrigazione da balcone

    Registrato:
    16 Marzo 2008
    Messaggi:
    6.620
    Località:
    perbacco!! in ITALIA
    "l'acidatura" fine a se stessa senza un successivo e adeguato trattamento per il porfido , o pietra , lo renderà "poroso" e permeabile con la conseguenza che ,oltre ad opacizzarsi e perdere la caratteristica colorazione assorbirà tutto lo sporco e lo smog e le polveri .......date dal passaggio di scarpe /eventuali vetture/pioggia
    oltre al fatto che in caso di "bagnature" mentre la parte superficiale sembrerà asciutta sotto manterrà l'umidità che in estate e in stagioni umide rilascerà gradualmente come umidità e condensa di "risalita"
    (magari rovinando eventuali muri ed intonaci al "suo confine")
    quindi una volta acidato va trattato con apposite resine o vernici (trattamenti reperibili in pratica in tutti i negozi di vernici e colori economici e non.....) per renderlo sia impermeabile sia per mantenere l'aspetto originale............
    PS esistono in commercio anche olii e cere per pietra e per uso esterno sono più economici , all'acquisto, ma necessitano di lucidatura dopo averli stesi quindi di un ulteriore passaggio e il costo finale del lavoro praticamente si equivale :Saluto:
     
    Ultima modifica: 19 Maggio 2010
  4. nicola71

    nicola71 Guru Giardinauta

    Registrato:
    10 Aprile 2005
    Messaggi:
    3.487
    Località:
    ferrara
    credo che migliorerà da solo con il tempo, ora appena fatto il lavoro è normale che sia un po sporco, opaco
     
  5. Datura rosa

    Datura rosa Master Florello

    Registrato:
    31 Maggio 2006
    Messaggi:
    11.955
    Località:
    Palestrina (RM) 450 m slm/USDA 9b
    Vi ringrazio tutti!Proverò a seguire i consigli.:love_4:
    E' che sono tanto delusa. Dopo aver aspettato tanto non vedevo l'ora di montare i gazebi e sistemare finalmente in terra tutte le piante ora in vaso...mi ritrovo con questo pavimento da pianto!!!:cry:
     
  6. mammagabry

    mammagabry Maestro Giardinauta

    Registrato:
    22 Febbraio 2007
    Messaggi:
    2.817
    Località:
    Pianella(Pe)campagna 220 mt.L.M
    Se e' cemento o stucco io proverei prima con dell'acqua magari leggermente calda se ti riesce.
    Se e' qualcosa di moderno e sintetico allora ci vorra' qualcos'altro che io non conosco magari esiste qualcosa di apposito
     
  7. Manu1

    Manu1 Maestro Giardinauta

    Registrato:
    23 Dicembre 2004
    Messaggi:
    2.939
    Località:
    Castelli Romani (RM)
    non so a che livelli è lo strato di cemento in eccesso. anche qui hanno fatto, con un pezzo da sistemare, una vera porcheria, e l'acido, essendoci un prato vicino, è stato evitato, ma tanto non sarebbe servito. l'unica è stata andare di spazzola metallica, quelle proprio forti, col trapano...
     
  8. mammagabry

    mammagabry Maestro Giardinauta

    Registrato:
    22 Febbraio 2007
    Messaggi:
    2.817
    Località:
    Pianella(Pe)campagna 220 mt.L.M
    ho trovato questo o l'avevi gia' visto?
    http://it.answers.yahoo.com/question/index?qid=20071030081824AAjCfWa

    e poi da questo link http://www.cavebonomi.it/posa-cubetti-smolleri.htm

    "Per la sigillatura con boiacca di cemento è, innanzitutto, necessario verificare che durante la battitura le fughe tra un elemento e l’altro siano rimaste ribassate di 1,5-2 cm.

    In seguito si procede alla stesura della boiacca. Ottenuta miscelando in parti uguali sabbia fine (Ø 0-4 mm), acqua e cemento, con l’aiuto di spazzoloni in gomma si avrà cura di costipare completamente ogni fuga. Non appena inizia il processo di presa, è necessario pulire la superficie, rimuovendo con degli spazzoloni la boiacca in accesso con l’aiuto di getti d’acqua.

    Per evitare che il cemento si depositi sulla superficie del porfido si può applicare, con l’aiuto di appositi rulli, un prodotto antiagrappante in modo che il cemento aderisca solamente alle fughe. Eventuali residui di cemento potranno essere rimossi cospargendo la superficie con segatura fine di legno, preventivamente bagnate, che verrà poi raccolta. Eventuali aloni di cemento possono essere rimossi con acido solforico miscelato con acqua oppure con prodotti acidi facilmente reperibili in commercio. Questo tipo di sigillatura è utilizzabile quando il piano di calpestio coincide con il piano di cava, per cui è non consigliato nella posa degli smolleri in quanto la superficie ruvida renderebbe l’operazione pressoché impossibile."


    Da quello che ho capito dovrebbero fallo quelli della ditta prima che si asciughi del tutto con dell'acqua(come pensavo io,una dinastia di disoccupati edili serve a qualcosa allora!!!)
     
  9. Datura rosa

    Datura rosa Master Florello

    Registrato:
    31 Maggio 2006
    Messaggi:
    11.955
    Località:
    Palestrina (RM) 450 m slm/USDA 9b
    Ovviamente il lavoro è stato fatto mooooolto "a risparmio". Considerate che gli operai incaricati dal proprietario di casa quando cominciava a piovere - io ero fuori per lavoro - per coprire la parte appena stuccata hanno scoperto la mia legna e tolto il telo di plastica alla mia serretta!!!!!!!!!!! Non si erano portati nemmeno i loro teli!!!


    Non so se qualcuno di voi ha sentito le mie urla di protesta!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Grazie mammagabry! Mi sono copincollata tutto ed oggi me lo leggerò attentamente

    Ciao, ciao
     

Condividi questa Pagina