• Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Kit terrazzo claber

fabiodl

Aspirante Giardinauta
Ciao a tutti, ho preso il kit in oggetto per provare a fare impianto micro irrigazione del mio terrazzo, dove sono presenti 3 fioriere da 100*40*40 sul lato di uscita acqua, poi sull'angolo metterò una 4/5 vasi per un totale di tubazioni sui 10/12 metri.
Ho però dei dubbi.
- l'acqua non la prendo da un rubinetto ma ho un attacco (innesto femmina 1/2) a terra fatto a suo tempo dal giardiniere, collegato all'ala gocciolante della parte davanti del giardino. Ho preso quindi un'alzata da 1/2 pollice da tagliare, così da superare la piastrellatura. Poi ho preso un raccordo ad angolo per innestare gli attacchi rapidi presenti nel kit e da li colleghero tubo del 16mm.
- ho visto che molti consigliano il riduttore di pressione a valle del rubinetto, prima di collegare tubo, ma non sapendo quanta é la mia pressione, ed essendo già una derivazione della gocciolante (saranno una 30ina di mt di tubo, per collegare questo punto acqua alla centralina) secondo voi serve? Acqua arriva da acquedotto
- devo mettere un filtro claber per discorso impurità, e sempre subito parte iniziale del percorso?
- il tubo del 16 pensavo di farlo correre dietro le fioriere, anche se ciò implica qualche disagio in più per predisporre impianto, ma ritengo questo offra un po di protezione in più da intemperie e sole. Anche se però mi accorgerei solo in ritardo di qualche problema (perdite etc) dagli innesti.
- per i gocciolatoi nel kit sono presenti quelli regolabili 0-10lt/h tutti a goccia, divisi tra in linea é fine linea. Mia idea é di metterne 4 per ogni fioriera e 1 per ogni vaso. Ogni fioriera la farei servire da un solo capillare con 3 in linea e un fine linea. Secondo voi sono troppi? Dovrei farne 2 Max per capillare? Ci sono limiti minimi di distanza degli innesti su tubo collettore, perché se dovessi farne 2 per ogni fioriera mi sa che dovrei tagliare tubo ogni 50 cm e cmq magari mi ritroverai le piante a disturbare.
- per inserire gocciolatoi o innesti nei tubi ho letto di utenti che hanno fatto molta fatica.. Ma che il Consiglio é sempre stato lo stesso.. Ossia di non scaldare mai il tubo! Ma neanche con un po di acqua calda così da ammorbidire entrata? I miei innesti sono quelli che prevedono il taglio del tubo, e non il foro con la fustella.
- da ultimo vedo che alcuni consigliano un fine linea con spurgo per periodo invernale, ma diciamo che il. Mio tubo sarebbe tutto alla stessa altezza, quindi non so se effettivamente sarebbe funzionale. Nella scatola c'è classico tappo di chiusura di fine linea
 
Ultima modifica:

Spulky

Moderatrice Sezz. Orchidee e Giardini d'Acqua
Membro dello Staff
porta il 16 mm per tutta la distanza necessaria a servire i vasi, lascia almeno 30-40 cm di tubo 16 mm oltre l'ultimo capillare collegato, altrimenti sui capillari in fondo alla linea manca pressione

non sdoppiare troppo i capillari, max 2 . anche 3 ma solo se ti accorgi che ti manca qualche terminale in extremis ma se puoi evita
i capillari non farli troppo lunghi, meglio una deviazione in più con il tubo del 16 che allungare troppo i terminali

installa tutto l'impianto e fai le prove con l'acqua solo quando hai finito, altrimenti il tubo si raffredda e ogni innesto successivo diventa un delirio, dipende da quanta forza hai nelle mani, io dopo i primi non riesco più e chiamo in aiuto il mio lui, ma anche in quel caso se devo fare interventi dopo la prova acqua è abbastanza difficoltoso

per inserire i capillari c'è un bellissimo aggeggino per bucare, non è come bucare il burro ma sicuramente aiuta, e molto

se non pasticci troppo con togli e metti non hai problemi di perdite dagli innesti dei capillari al tubo 16 mm

il mio impianto è un mix claber gardena, ma claber vince in robustezza sulla distanza (anni)

una parte del mio impianto è collegato ad una zona del giardino, non ci sono problemi di sorta, ho usato gli innesti con la ghiera di blocco, non quelli sono a pressione per il collegamento di partenza, per deviazioni successive basta quello a pressione anche senza ghiera

fatti una scorta di raccordini a 2-3-4 tipo questo.. non bastano mai...


o metti un 2 che esce da tubo da 16 e lo sdoppi in zona vasi o metti un subito un 3 e viaggi con 2 capillari un po' più lunghi

io preferisco portare il capillare in zona a sdoppiarlo in vaso, quando faccio modifiche lavoro sul piccolo e non sul tubo del 16

anche sembra inutile è comodo avere i tappi, quelli con una sola via, qualcosa io riesco sempre a sbagliarla e se non recupero subito metto un tappino sul buco sbagliato e via ..

per te è il primo impianto, ma io lo pasticcio da un po' di anni, quindi qualche variazione l'ho fatta, se sei bravo a progettare non serve

per le altre domande tecniche lascio spazio a chi ne sa, le mie sono informazioni empiriche

:ciao:
 

fabiodl

Aspirante Giardinauta
Si grazie per i preziosi suggerimenti. Ho comprato il filtro da installare subito dopo uscita presa a terra, poi dei raccordi a 2 (curva) e 3 vie (forma di t) per tubo capillare. Idea é collegare 3 gocciolatoi a ogni raccordo, e bene o male metterne 4 per ogni fioriera grande. Il tubo collettore lo farò correre dietro la fioriera fissandolo con fascette alla spalliera. Spero ci sia abbastanza pressione per fare collegamenti su tutta la linea. La valvola di spurgo per ora non l'ho comprata, e chiuderò con un tappo fine corsa, tanto faro sempre in tempo. Settimana prossima proverò a fare tutti i collegamenti, e speriamo in bene! :) proverò a fare gli innesti con le mani, senza scaldare.. Sono un uomo di quasi 100 kg, speriamo di riuscirci senza troppa fatica!
 

marco.enne

Esperto di impianti di irrigazione da balcone
@fabiodl

1) SE sei COLLEGATO all'acquedotto e sopratutto se tale impianto è in serie ad altro impianto NON TI SERVE un regolatore di pressione ...perché potresti anche e lo stesso già avere problemi di pressione bassa. ...niente regolatore ...
Piuttosto una buona STAZIONE FILTRANTE proprio all'inizio di tutti tutti gli impianti

2) come già da sempre consigliato ..mai scaldare le condutture per gli innesti

3) non è mai buona cosa mettere piu gocciolatori in serie su un unico capillare
...neanche due ...è sempre meglio mettere un gocciolatore con un suo unico capillare dedicato ...devi mettere due gocciolatori? fate due distinte derivazioni capillari direttamente dalla linea principale

4) in una vasca sa 100 x 40 ad esempio con DUE piante se si vuole adoperare i gocciolatori "puri" ...devono essere almeno sei TRE per ogni pianta a formare (almeno e al MINIMO) un triangolo posizionandoli a distanza MAX di c/a 25/30cm dal fusto della pianta stessa e da ognuno gocciolatore da quello a lui vicino
ovvero disponendoli all'incirca così
: : •

5) poco importa se la linea principale è tutta in piano a fondo linea è sempre molto meglio mettere un rubinettino di scolmo per svuotare il più possibile le condutture dall'acqua contenuta al loro interno...e da lasciare APERTO per tutto il periodo di riposo (anche se solo temporaneo e NON SOLO durante le pause invernali/stagionali)
Ciò serve NON SOLO per salvaguardare le condutture dal gelo MA ANCHE per diminuire DRASTICAMENTE le incrostazioni provocate dall'accumulo di calcare dovuto all'evaporazione dell'acqua contenuta nella linea e le successive occlusioni ai gocciolatori

6) con ste calure di questi mesi mi sa che non avrai problemi a innestare anche senza dover scaldare ulteriormente i tubi...
ma se fosse ...ehmm no non ti consiglio nemmeno di usare un phon ...la sua aria calda può lo stesso ben deformare la "plastica" dei tubi...si deve proprio agire di forza senza torsioni sempre solo "in linea" con l'innesto....piuttosto se vuoi facilitare l'innesto adopera la saliva o dell'acqua saponata fatta con un po di sapone neutro
Niente olio o grassi ...che poi di contro potranno facilitare, quando in pressione, anche l'uscita dell'innesto...
 
Ultima modifica:

Luca Nasi

Giardinauta Senior
4) in una vasca sa 100 x 40 ad esempio con DUE piante se si vuole adoperare i gocciolatori "puri" ...devono essere almeno sei TRE per ogni pianta a formare (almeno e al MINIMO) un triangolo posizionandoli a distanza MAX di c/a 25/30cm dal fusto della pianta stessa e da ognuno gocciolatore da quello a lui vicino
Avrei una domanda a riguardo. In questo caso, invece di usare 3 gocciolatori e fare tre deviazioni dal tubo principale, si potrebbe ovviare con un solo gocciolatore aspersore ad esempio?
 

marco.enne

Esperto di impianti di irrigazione da balcone
Avrei una domanda a riguardo. In questo caso, invece di usare 3 gocciolatori e fare tre deviazioni dal tubo principale, si potrebbe ovviare con un solo gocciolatore aspersore ad esempio?
Se tu non avessi il tal impianto collegato in serie a delle ali gocciolanti ...ti direi che SI...nelle vasche sono meglio gli aspersori...nello specifico almeno e minimo due.. uno vicino ad ognuna delle piante
Ma credo che nel tuo caso meglio sarebbe pensarci "in opera" ...non sappiamo neppure dopo l'ala gocciolante che pressione e portata residua ci sia per far funzionare l'impianto a gocciolatori...gli aspersori fanno calare drasticamente pressione e portata avendo un erogazione "più libera"
Infatti SOLITAMENTE in presenza di vasi di grande dimensione come le vasche e vasi medio piccoli e/o piccoli si fanno sempre almeno due linee una dedicata a vasi grandi e vasche possibilmente con aspersori ...
e una dedicata a vasi mediopiccoli e piccoli con gocciolatori

MA....nel tuo caso ci si deve adattare adeguare al meglio possibile...
 

fabiodl

Aspirante Giardinauta
Ma se a servire le fiorirere con 3 irrigatori puri per pianta, dovrò fare un sacco di innesti sul tubo collettore, con conseguenti tagli e innesti molto ravvicinati. Nel kit sono claber 90772 gli irrigatori sono quelli puri con regolazione portata da 0-10lt, di cui 30 già con attacco in linea e 2l per fine linea, lasciando appunto previsto il collegamento in Serie. Il mio problema per irrigatori non in Serie é dovuto al fatto che il punto acqua é una derivazione dell'ala gocciolante. Dite che non vanno bene? Anche per piante nelle fioriere da 100 pensavo di mettere 3/4 piante.. Quindi secondo tuo calcolo andrebbero circa una una 10ina di irrigatori classici?
 
Ultima modifica:

marco.enne

Esperto di impianti di irrigazione da balcone
Ma se a servire le fiorirere con 3 irrigatori pure per pianta, dovrò fare un sacco di innesti sul tubo collettore, con conseguenti tagli e innesti molto ravvicinati. Nel kit sono claber 90772 gli irrigatori sono quelli puri con regolazione portata da 0-10lt, di cui 30 già con attacco in linea. Dite che non vanno bene? Anche per piante nelle fioriere da 100 pensavo di mettere 3/4 piante.. Quindi secondo tuo calcolo andrebbero circa una una 10ina di irrigatori classici?
l'unica soluzione alternativa e SENSATA È QUELLA che nelle vasche tu al posto di SEI gocciolatori (con relativi tubicini capillari) possa adottare delle MICROALI GOCCIOLANTI DA 8MM
Una derivazione capillare in entrata dalla linea da 16mm un bel 8 intorno alle piante (se sono due) contenute nella vasca ...che poi finisce con una sola seconda derivazione capillare nuovamente nella linea da 16mm
 

marco.enne

Esperto di impianti di irrigazione da balcone
Se le piante nelle vasche sono di più di due ...chiaramente la microala andrà posta a zigzag tra le piante...un entrata dalla linea da 16mm con capillare sino al colmo della vasca>> microala a zigzag e all'ultima pianta >> un uscita con capillare dal colmo sino nuovamente a linea
 

fabiodl

Aspirante Giardinauta
Scusa ma il capillare in entrata e in uscita dal tubo collettore, dovrà essere quello compreso nel kit (diametro 4/6mm) oppure dovrò comprare un capillare anche lui da 8mm come la micro ala? Volevo sfruttare materiale a disposizione nel kit, anche se anche io ho i miei dubbi su pressione alta portata del. Rubinetto a terra.. Derivato dalla ala gocciolante davanti del giardino. Il giardiniere a suo tempo mi aveva previsto la derivazione in quanto già avevamo pensato a fioriere per il retro, ma volevo provarci da solo per non lasciare altri soldi :( pensavo, leggendo le recensioni su Amazon, che fossi riuscito a fare tutto con il materiale del kit. Un modo semplice per vedere se ho pressione e portata per i gocciolatori puri? Anche se il discorso della micro ala forata a girare intorno alle piante non mi sembra male. In quel cavo i microfori sul tubo vanno rivolti verso terreno o verso alto?
 

marco.enne

Esperto di impianti di irrigazione da balcone
Scusa ma il capillare in entrata e in uscita dal tubo collettore, dovrà essere quello compreso nel kit (diametro 4/6mm) oppure dovrò comprare un capillare anche lui da 8mm come la micro ala? Volevo sfruttare materiale a disposizione nel kit, anche se anche io ho i miei dubbi su pressione alta portata del. Rubinetto a terra.. Derivato dalla ala gocciolante davanti del giardino. Il giardiniere a suo tempo mi aveva previsto la derivazione in quanto già avevamo pensato a fioriere per il retro, ma volevo provarci da solo per non lasciare altri soldi :( pensavo, leggendo le recensioni su Amazon, che fossi riuscito a fare tutto con il materiale del kit. Un modo semplice per vedere se ho pressione e portata per i gocciolatori puri? Anche se il discorso della micro ala forata a girare intorno alle piante non mi sembra male. In quel cavo i microfori sul tubo vanno rivolti verso terreno o verso alto?
Il capillari odierni sono praticamente tutti da 5/6mm (più da sei mm) e si riescono ad innestare (con un poco più di sforzo) sulla microala da 8 mm
;) in questo specifico frangente :whistle: una scaldatina al capillare potrebbe pure starci
Cosi come usando innesti da 6mm ben si riesce a stringerci intorno la microala fermandola con una fascettina od anche solo semplicemente ...con un paio di giretti di filetto di ferro....
 
Ultima modifica:

marco.enne

Esperto di impianti di irrigazione da balcone
Le ali e le microali gocciolanti GOCCIOLANO poco importa se rivolti in alto o in basso gocciolano ...non spruzzano...
 

Luca Nasi

Giardinauta Senior
Infatti SOLITAMENTE in presenza di vasi di grande dimensione come le vasche e vasi medio piccoli e/o piccoli si fanno sempre almeno due linee una dedicata a vasi grandi e vasche possibilmente con aspersori ...
Immagino che facendo due linee separate poi queste dovrebbero funzionare in momenti separati. Altrimenti non avrebbe senso, giusto? Scusate ma di idraulica sono veramente ignorante.

@fabiodl non è che hai fatto un disegno dell'impianto di irrigazione? Sarebbe più efficace vedere come dovrebbe venire.
 

fabiodl

Aspirante Giardinauta
Ok Marco penso di aver capito.. Taglio sul collettore, innesto capillare da 6 mm fino alla fioriera, li raccordo con micro ala da 8 mm, a girare tra le piante, arrivato a fine fioriera re innesto su capillare fino al collettore. Da li poi riparto per seconda fioriera, considerando però che avrò i tagli vicini sul tubo visto che le 3 fioriere da 100x40 sono pressoché attaccate. Però facciamo che provo a fare un disegno dell'impianto, così anche da farvi capire che giri fanno i tubi e il collegamento a centralina principale. Ci provo
 
Ultima modifica:

marco.enne

Esperto di impianti di irrigazione da balcone
Mi raccomando che sia una MICROALA GOCCOLANTE
...E NON UN TUBO POROSO
O un tubo forato !!!
sono articoli completamente diversi...
 

Spulky

Moderatrice Sezz. Orchidee e Giardini d'Acqua
Membro dello Staff
Non tagli, fai il buchetto e innesti il capillare

ACC1378A-E401-45AA-BDFB-E932A6C3CD3C.jpeg CEF37F82-114F-407C-AA57-E0D300203EE4.jpeg 84D02BAB-0BC1-4753-B210-3BEE85E5A779.jpeg ADA6286A-FBCF-49C1-AE6E-39AA8FCB577F.jpeg

questo un pezzo del mio per farti capire
 

fabiodl

Aspirante Giardinauta
Esattamente Marco.. Nel kit ho quei innesti, e avevo. Letto che erano meglio che garantivano una miglior tenuta! Boh ormai sto stravolgendo il kit! Devo cmq ancora riempire due fioriere, e prendere relativi fiori. Però pensavo fosse più semplice, invece sono tante le cose a cui prestare attenzione
 

fabiodl

Aspirante Giardinauta
Buongiorno ho comprato oggi la valvola di spurgo della claber, ma pensavo avesse un sistema di blocco invece no.. Devo prevedere un rubinetto di chiusura impianto anche poco prima del termine del tubo e prima della valvola di spurgo? Senno con impianto in funzione da li mi uscirà sempre acqua.
 

marco.enne

Esperto di impianti di irrigazione da balcone
Buongiorno ho comprato oggi la valvola di spurgo della claber, ma pensavo avesse un sistema di blocco invece no.. Devo prevedere un rubinetto di chiusura impianto anche poco prima del termine del tubo e prima della valvola di spurgo? Senno con impianto in funzione da li mi uscirà sempre acqua.
Foto?
 
Alto