1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Ingresso esterno e servitu' di passaggio

Discussione in 'Legalmente parlando' iniziata da toffeemuschio, 26 Agosto 2019.

  1. toffeemuschio

    toffeemuschio Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    28 Dicembre 2010
    Messaggi:
    192
    Località:
    roma
    Buongiorno,

    vorrei porvi questa domanda, sto valutando assieme ad un'altra famiglia che ha l'appartamento accanto il mio di acquistare a meta' l'abitazione accanto alla nostra in vendita.

    Questa abitazione ha un giardino ed un ingresso indipendente esterno, una parte al pian terreno che prenderei io e il sopra per l'altro proprietario interessato.

    Entrambi però siamo interessati all'ingresso esterno, e si parlava di poterlo condividere fino alla parte di giardino che ci divideremo con due cancelli piccoli.

    L'idea di condividere un'entrata esterna non mi entusiasma, vorrei sapere come avviene a livello giuridico l'ingresso esterno?

    Sarà di mia proprieta' e l'altro proprietario avrà la servitu' di passaggio ?

    Se si, posso chiedere al notaio una clausola che la servitu' di passaggio decade se loro dovessero vendere casa loro ?

    Oppure questo ingresso deve avere due proprietari a meta' ?
     
  2. marco.enne

    marco.enne Esperto di impianti di irrigazione da balcone

    Registrato:
    16 Marzo 2008
    Messaggi:
    10.525
    Località:
    perbacco... in italia
    si si potrebbe trattare di servitù di passagio se l'altra proprietà non ha possibilità di altro suo ed indipendente accesso.
    (per curiosità non vi è neppure la possibilità, ad esempio, di fornirgli un accesso con scala privata esterna e diretta al giardino comune?)

    e sempre SI nello stilare "l'accensione" della servitù di passaggio PUOI iscriverla nominalmente e darle una scadenza se la tal altra proprietà dovesse vendere ....
    ...quasi sicuramente dato che le estinzioni di servitù sono sempre di due sole possibilità
    1) o non viene più usata per 20anni e un giorno
    2) a titolo oneroso per chi le servitù le SUBISCE ...per iscrivere l'estinzione dovrai (se sei tu chi la subisce) pagare qualcosa oppure appunto per contratto (e/o scrittura privata) regolarmente registrato (con atto notarile è sicuramente la scelta più sicura) con condizioni (oltre a quella posta nel tuo quesito) precise vincolanti (esempio possibile: pure non trasmittibile a eredi, più o meno diretti come i soli ,oppure no, figli, e solamente intestata e valida solo sinchè in vita il capofamiglia o l'unico firmatario del contratto di servitù)
    se non sbaglio ho ricordi di aver postato dei link in uno o due 3D simili riguardanti le servitù dove questo è spiegato bene e meglio di quanto non possa fare io...
     

Condividi questa Pagina