• Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Dove vivete?

pa0la

Florello
Vivo da fortunata in città.
Nel senso che sono in un quartiere tranquillo e molto verde, a pochi minuti dal centro.
Mi accontento del giardino, che per quanto ombroso mi permette di divertirmi anche se un orto mi piacerebbe.
Quando ci immaginiamo in una situazione lavorativa differente e con i figli ormai partiti tutti e due l'idea di trasferirci fuori la accarezziamo. Poi però non so se lo farei, sotto sotto siamo cittadini e l'inverno è lungo in campagna
 
Vivo da fortunata in città.
Nel senso che sono in un quartiere tranquillo e molto verde, a pochi minuti dal centro.
Mi accontento del giardino, che per quanto ombroso mi permette di divertirmi anche se un orto mi piacerebbe.
Quando ci immaginiamo in una situazione lavorativa differente e con i figli ormai partiti tutti e due l'idea di trasferirci fuori la accarezziamo. Poi però non so se lo farei, sotto sotto siamo cittadini e l'inverno è lungo in campagna

l'inverno in campagna è coloratissimo e pieno di profumi, te lo posso assicurare.
Riguardo i figli mmmmm, non c'è speranza questa generazione è mammona tardano nell'abbandono del nido......:Saluto:
 
S

scardan123

Guest
E' un susseguirsi di straordinarie testimonicanze storiche, così varie e intense che nessuna città europea ha. Direi che è storia viva quella che attraversi, passando dal gotico al barocco ai resti della città greca e romana.
Certo, se ti aspetti che ogni esperienza della tua vita ti garantisca prima di tutto una sorta di blindatura da ogni rischio - che sia un'esperienza umana o di viaggio o giardinicola - ti restano poche cose da godere.

Questo è vero :hands13:
Scusate l'OT
 

musig

Giardinauta Senior
Mangio persino la verdura dall'orto, il che a quanto pare fa schifo, è sporca di terra (io la lavo ma si vede che non basta, boh?!?)


ODDIO, MA TU MANGI LA VERDURA CHE CRESCE PER TERRA????????

ma come fai?????? io credevo si trovasse solo direttamente insacchettata...:squint:



:storto::D:D
 

Esperantia

Aspirante Giardinauta
vivo in città, in centro ma a 5 - 10 minuti a piedi dal centro storico (quello pedonale per intenderci)
non è un appartamento.. è una corte con al piano terra i negozi (falegname, tappezziere, etc) e al primo piano c'è la mia casa. Abbiamo un balcone esposto a nord.
sono contenta perchè posso uscire senza prendere la macchina, e dovendomi spostare a milano per l'università posso fare la pendolare e le due città sono ben collegate (ok i treni non sono fantastici.. ma almeno non devo fare 10 km per andare in stazione)
 

giulia67

Maestro Giardinauta
Io ho vissuto in un paese di 4000 abitanti fino a qualche anno fa, adesso abito in campagna.Forse nn c'è proprio una netta differenza fra le due come fra città e campagna ma qui mi sento mooooolto più libera: vedo chi voglio e quando voglio, nn ho vicini rompi...,ho i miei alberi, il mio orto, gli animali e.... potessi togliere i muri di casa e sostituirli con delle grandi vetrate lo farei all'istante!!! E poi l'odore dell'erba appena tagliata, quello della lavanda dopo la pioggia, le volpi che vedo passare stando seduta nella mia cucina, le caprette del vicino.......ecc.ecc....
 

new dawn

Guru Giardinauta
Io ho vissuto in un paese di 4000 abitanti fino a qualche anno fa, adesso abito in campagna.Forse nn c'è proprio una netta differenza fra le due come fra città e campagna ma qui mi sento mooooolto più libera: vedo chi voglio e quando voglio, nn ho vicini rompi...,ho i miei alberi, il mio orto, gli animali e.... potessi togliere i muri di casa e sostituirli con delle grandi vetrate lo farei all'istante!!! E poi l'odore dell'erba appena tagliata, quello della lavanda dopo la pioggia, le volpi che vedo passare stando seduta nella mia cucina, le caprette del vicino.......ecc.ecc....

molto bello, che parte del Salento?
 

francesco saverio

Giardinauta Senior
Beh io vivo in una città,
di oltre 70.000 abitanti.Cittaà di mare anzi porticciolo di mare con ancora un centinaio di pescherecci e porto commerciale ma di piccolo cabotaggio.Quando finiranno i lavori per la messa in servizio del nuovo porto commerciale.Comunque città attorniata da poco verde, pochi parchi, per giunta chiusi per via dele costode manutenzioni.Insomma un disastro.Se penso a quei prati Inglesi d'inghilterra o parchi tedeschi, ove sono stato.Se penso alle periferie di londra o di monaco di baviera o di Colonia.Insomma almeno dalle mie parti molto cemento e poco verde.Idem per le nuove zone d'espansione che stanno facendo.Secondo me una vera pecca per il verde che non c'e', se non altro nelle estremi periferie ossia nelle campagne colme di ulivi secolari e quant'altro.Ciao da Saverio
 

parsifal

Giardinauta Senior
Io ho vissuto per 30 anni al centro del mio paese di 65.000 abitanti in un condominio dove, come ti voltavi e giravi, non vedevi l'ombra di terreno e tanto meno di verde; adesso dopo sposato sono andato a vivere in periferia, zona artigianale, in una villetta famigliare con quattro appartamenti e con un giardino e grandi balconi dove posso dilettarmi con il mio "pollicino verdino". E' una zona in via di sviluppo, molto tranquilla e poco trafficata, ma principalmente non c'è il condominio!!!!!!!
 

Anitka

Apprendista Florello
Ho abitato un po' di qua e un po' di là, ma sempre in piccoli centri di max 20.000anime.
Da due anni ho comprato casa in campagna, in gran parte a causa dei prezzi: avrei preferito una casa più vicino al mare, ma, per quelle che erano le mie richieste (giardino, studio per il mio compagno, ecc) i prezzi erano oltre le mie possibilità.

Tutto sommato sono contenta: i vicini più vicini sono a circa 200mt e tra noi e loro c'è una vigna, la casa è rientrata di circa 300mt dalla strada (e in mezzo c'è di nuovo la vigna!), ho un sacco di spazio dentro e fuori (circa 4.500mq tra giardino, orto e frutteto).

Al lavoro e al mare vado in macchina (15km), e la voglia di città me la levo quando giro per lavoro.

Però non ho figli: se ne avessi credo che avrei preferito una soluzione in centro abitato, per non tramutarmi in autista per portarli in giro per le varie attività pomeridiane.

Ciao
Anitka
 

costateo

Maestro Giardinauta
Sono nato e vissuto a MIlano fino al 2000. Stavo in una delle zone più belle, porta venezia, ma la vita in condominio e i costi che affrontavamo io e mia moglie ci hanno posto davanti ad una scelta. Avevamo due visioni diverse. Io volevo lasciare la città, ma ogni volta che lo dicevo lei veniva colta da una crisi di nervi :lol:. Lei era, ed è tuttora, cittadina fino al midollo.
Diciamo che io ho forzato la mano aiutato dagli eventi (scadenza del contratto d'affitto con rinnovo a canone raddoppiato) e l'ho convinta a venire a vivere a Lodi, dove già viveva mia sorella. Per i primi tre anni abbiamo vissuto in pieno centro, in un'isola pedonale. Lodi è molto bella, ma io scalpitavo per un giardino e volevo uscire pure da Lodi, ma lei è stata molto categorica: niente da fare! Così abbiamo avuto l'occasione di comperare un appartamento in una casa di sole due famiglie, che però non è una villetta. La zona è molto tranquilla e adesso ho un piccolo giardino e uno spazio privato davanti al garage dove sfogare le mie aspirazioni da giardiniere. :lol:
Lei si è abituata anche se maledice sempre i lodigiani (in effetti per un milanese la mentalità qui è davvero strana) e poi si possono fare molte cose immersi nella natura. Ci sono bellissimi parchi naturali dove andare in bicicletta, c'è l'adda, ci sono posti vicini molto belli ecc ec. E soprattutto quello che devi fare lo fai sempre in pochi minuti ed è tutto tempo libero guadagnato. Certo, io faccio il pendolare e per due ore al giorno sono ostaggio di trenitalia, però tutte le sere quando rientro sono contento.
:Saluto:
 
B

bianca62

Guest
Sono nata e sempre vissuta in città, a Roma. Anche se ho passato tutti i periodi più belli della mia infanzia da mia nonna materna. Viveva all'estrema periferia di Roma quando era campagna. Non c'era nulla a parte le vigne, gli orti e casette sparse. Un vero paradiso. Ora anche lì è arrivato il cemento e inevitabilmente quel posto ha perso il suo antico fascino, anche se sono rimasti molti giardini privati.
Il mio sogno è tornare a vivere in mezzo al verde, come quando ero piccola. Casa unifamiliare e tanto spazio intorno. Per il momento devo accontentarmi del condominio in città, per motivi di lavoro e soprattutto per mio figlio, che riesce a soddisfare tutte le sue esigenze a cominciare dalla scuola nel raggio di cento metri da casa. Qui ha tutti i suoi amici, i suoi interessi e soprattutto ci sono tutte le scuole comprese le superiori (dai licei agli istituti tecnici).
Abbiamo accarezzato molto spesso l'idea di trasferirci ma la vita da pendolare non fa per noi. Mio marito lavora in centro e se dovessimo optare per un trasferimento dovremmo affrontare moltissimi disagi. Principalmente il traffico. Non sarebbe più una scelta conveniente. Ma il mio sogno resta immutato. Prima o poi riuscirò a lasciarmi alle spalle la città.
 

simike87

Bannato
io vivo in paese in una casa grande, diciamo una villa a schiera, di fianco a casa mia ci abita mio cugino e basta, ognuno ha il proprio cortile sia davanti che dietro divisi da un muretto
a me piacerebbe vivere in campagna, però neanche qua si sta male, c'è silenzio, tranquillità, anche se da un pò si sono trasferiti qua vicino dei vicini molti ricchi che si credono di poter fare ciò che vogliono e fanno un mucchio di confusione, d'estate specialmente, e poi c'è il problema gatti che s'introducono e fanno il casino a casa mia, ma apparte questo... si sta abbastanza bene, meglio che in un condominio sicuro, è un esperienza che ho provato e non mi è piaciuta per niente
 

yeye27

Master Florello
Abito in città.
Ottavo piano di dieci.
Per me che sono nata e cresciuta in una campagna montana,circondata dalle rose canine,non è proprio l'ideale,come non è l'ideale per le mie piantine...Ma so adattarmi alle situazioni,senza troppe paranoie.
In centro,a piedi,ci arrivo in pochi minuti.
Purtroppo è una zona a pieno traffico,ma intorno c'è abbastanza verde,un piccolo parco e a mezzo chilometro le colline,che posso vedere da portefinestre a tutta parete.

Problemi condominiali,per adesso, non ce ne sono.
Anche se strangolerei volentieri l'addetto alla manutenzione dell'area verde,che ha potato il maggiociondolo facendolo morire:martello2
Sennò,tutto tranquillo. Il piano sopra di me,è disabitato e il ragazzo che occupa l'appartamento sottostante il mio,non lamenta mai rumori.
Perchè,prima di trasferirci abbiamo insonorizzato tutti i pavimenti,compreso il ripostiglio.
E per me,che sono una nottambula,ma prima di tutto rispettosa del prossimo,la certezza di avere un buon margine di libertà,conta moltissimo.
Però,non è che per questo me ne approfitto e mi metto a ballare la Rumba ogni notte èh!!!:)

Certo che un pezzetto di terra per l'orto,le rose rugose, la casetta per il cane..sarebbe il massimo....però,finchè avrò l'armonia,l'affetto e il sorriso delle persone che amo, è bello anche così!!:flower:

Buonanotte!!
:Saluto:
yeye
 
Alto