1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Domanda velocissima

Discussione in 'Legalmente parlando' iniziata da Attila_92, 25 Novembre 2020.

  1. Attila_92

    Attila_92 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    6 Aprile 2020
    Messaggi:
    10
    Località:
    foggia
    Buona sera.
    Ho intenzione di fare un piccolo falò domani mattina dove brucerò degli scarti di legna non trattata, da cui voglio ricavare cenere da usare con moderazione come concime/ compost/ ammendante.
    Il contesto è davvero molto ridotto poiché sto iniziando a prendere confidenza con la coltivazione di ortaggi su terrazzo, quindi non farò grossi spettacoli pirotecnici e non produrrò grosse nubi maleodoranti


    Era tutto perfetto nella mia mente: taglio la parte di sopra di una latta (quelle comuni che contengono l'olio) ci metto dentro la legna e brucio, lascio poi raffreddare ecc.
    Ma poi mi è sorto un dubbio da ignorante in chimica:
    Non è che il riscaldamento del metallo rilascia degli elementi in quella che diventerà poi cenere da inserire nelle colture?

    L'unica cosa che so dei metalli è che quando riscaldano si dilatano.

    Inoltre giacchè ci siamo mi potete dire se queste azioni comportano inquinamento atmosferico?
    Io so che i roghi oltre ad essere tecnica di preparazione di un terreno (e anche ciclo spontaneo di morte/ rinascita) sono anche contemplati e permessi dalla legge e compatibili con l'agricoltura bio.
    Grazie mille!
     
  2. monikk64

    monikk64 Master Florello

    Registrato:
    1 Agosto 2009
    Messaggi:
    12.789
    Località:
    cuneo
    Località:
    Borgo San Dalmazzo CN
    Ciao, @Attila_92, temo proprio che in terrazzo non tu non lo possa fare...
    È il terrazzo di un condominio?
    Se sì, dubito fortissimamente.
    Per piccolo sia il falò farà fumo e metterà in allarme/darà fastidio agli altri condomini.
    Chiedi all'amministratore, in condominio, in genere, non si possono fare neppure le grigliate, figuriamoci bruciare gli scarti di vegetazione.
    Circa le sostanze rilasciate dal metallo, mi preoccuperei di più dei residui di olio presenti nella latta, a meno che tu sia riuscito a pulirla perfettissimamente...
    :ciao:
     
    A Attila_92 piace questo elemento.
  3. Attila_92

    Attila_92 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    6 Aprile 2020
    Messaggi:
    10
    Località:
    foggia
    Sì io avevo in mente di sgrassare per bene con il detersivo, risciacquare e pulire tracce di olio e detersivo.
    Per il resto comunque abito all'ultimo piano e nel caso mi invento una piccola canna fumaria per sparare oltre i balconi alla stessa altezza.
    Infondo abito in un quartiere molto "rustico" dove legge o non legge le fornacelle abbondano
     
    A monikk64 piace questo elemento.
  4. cmr

    cmr Giardinauta Senior

    Registrato:
    16 Maggio 2018
    Messaggi:
    1.007
    Località:
    Castelli Romani
    Tutto corretto ma dentro la latta non riuscirai a far bruciare nulla perche il fuoco ha bisogno di ossigeno: in compenso avrai molto fumo. Se puoi acquista una di quelle fornacelle usa e getta su cui far bruciare i legnetti.
     
  5. Icchy92

    Icchy92 Guru Giardinauta

    Registrato:
    7 Ottobre 2013
    Messaggi:
    3.349
    Località:
    Sesto san Giovanni
    Io ho circa lo stesso problema (abito anche io in condominio e vorrei produrre carbone da usare come ammendante), la latta puoi usarla tranquillamente se è di acciaio, non c'è nemmeno bisogno di impazzire a pulirla perché l'olio brucia senza problemi, però come ti hanno detto se la usi così com'è farai molto fumo e brucerà tutto male, devi prendere un martello e un grosso cacciavite e fare tanti buchi sia sul fondo sia nel bordo basso. In questo modo garantirai il giusto afflusso d'aria, ovviamente però dovrai mettere un vassoio di metallo sotto (la latta andrà tenuta rialzata di qualche cm) per raccogliere la cenere che cadrà.
     
  6. marco.enne

    marco.enne Esperto di impianti di irrigazione da balcone

    Registrato:
    16 Marzo 2008
    Messaggi:
    12.036
    Località:
    perbacco... in italia
    Ok tutto bene per l'interno latta....ma se la latta fuori e trattata (verniciata zincata nichelata e via scrivendo) perché È TRATTATA...la possibilità di immettere fumi nocivi sussiste sempre (metalli pesanti diossine ecc.)
    Un esempio banale sarà certamente che almeno inizialmente dovresti vedere strano bagliori di colori strani dal verdino all'azzurrino all'arancione ecc.
    Scritto ciò, il tuo vero problema non riguarderà propriamente il solo fumo, che essendo tu all'ultimo piano probabilmente da sotto vedranno/noteranno in pochi se non si allontanano dalla casa....MA SARÀ anche l'odore che potrebbe provocare l'accensione di un falò...che si disperderà molto più in lontananza dalla tua casa...facendo si che il tuo falò si possa notare bene....
    E dato che esistono leggi antinquinamento MOLTO stringenti sulle immissioni di fumi (polveri ecc) nell'aria, anche se solo provocati da caminetti o stufe a pellets (ma pure su quelli di semplici caldaie domestiche).... altrettanto molto probabilmente ti troverai i vigili a bussare alla tua porta per sanzionarti molto pesantemente.
    IO ti consiglierei davvero di informarti MOLTO bene su che divieti abbia adottato, in tal senso, il tuo comune e che tipo di regolamentazione/limitazioni (pure quali tempistiche) stia applicando in tal senso ....quando poi, da loro del comune, avrai TUTTE queste info ben dettagliate ....avrai anche la risposta al tuo quesito.
     
    Ultima modifica: 2 Dicembre 2020
    A Amy piace questo elemento.

Condividi questa Pagina