1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Diritto di passaggio

Discussione in 'Legalmente parlando' iniziata da kiwoncello, 9 Agosto 2018.

  1. kiwoncello

    kiwoncello Master Florello

    Registrato:
    29 Gennaio 2005
    Messaggi:
    10.696
    Località:
    Liguria, Golfo Tigullio
    Carissimi,

    so che le questioni dei diritti di passaggio sono spesso complicate. Nel mio caso, antica villetta in campagna abitata da mia figlia; l’annesso giardino confina con un muro lungo il quale decorre un antico passaggio pedonale di nostra proprietà. Da un antico documento dei primi del ‘900 tale passaggio era riservato a quattro famiglie (nostra inclusa) abitanti in case limitrofe che se ne dovevano servire per attingere ad un’antica fonte d’acqua ora estinta. Negli anni anzi…..secolo, è residuata soltanto una famiglia delle quattro (noi a parte); le altre abitazioni già monofamiliari sono state vendute e rivendute, alcune frazionate in più appartamenti ed una è diventata una casa-vacanza. Il passaggio che era pochissimo frequentato è diventato una specie di via dove passano barbari, maleducati e gente che nulla ha a che fare con le antiche clausole. Posso chiudere il passaggio consegnandone chiavi alla sola famiglia che rientra nell’antico contratto?
     
  2. marco.enne

    marco.enne Esperto di impianti di irrigazione da balcone

    Registrato:
    16 Marzo 2008
    Messaggi:
    9.503
    Località:
    perbacco... in italia
    in teoria si , puoi mettere un cancello e aspettare ...

    come la vedo io?
    ...ho scritto aspettare appositamente dato che potresti anche sperare (come si potrebbe supporre mancando il motivo di accessione della servitù prediale/passaggio per attingere ad una fonte ora estinta) ...che nessuno venga più a farne richiesta ( la "sovrana confusione" ...sicuramente sará regina anche per loro che se ne servivano...vuoi mai ...) altrimenti..... potrai lasciare ugualmente il cancello ma dovrai dar copia delle chiavi agli aventi diritto ( i soli proprietari....e non ai loro " ospiti"/affittuari).....

    peró credo che se la servitù fosse finalizzata al poter andare a prendere acqua alla fonte....quindi a maggior ragione limitata a quel solo tratto/tracciato....e non al vero e proprio attraversamento ( tanto piu invalido se le altre proprietà hanno giá un'altra loro strada di accesso) ...
    io chiederei davvero lumi ad un notaio o a un avvocato specializzato su tali questioni....perché potrebbe anche configurarsi che mancando il motivo ( la fonte) da anni (almeno in teoria) se nessuno da più di venti anni non é passato per andare a prendere l'acqua , ripeto in teoria, la servitù non sia stata esercitata da allora e quindi considerarsi estinta come la fonte...

    altra cosa da controllare é se nei testamenti degli intestatari della servitù ( fondi dominanti sul tuo , che sei definito ' servente") o nei contratti di compravendita sia stato esplicitamente indicato e scritto che si ereditava ( per testamento scritto) o si acquistava/comprava (appositamente ed esplicitamente trascritta nel contratto di compravendita legalmente registrato) anche la servitù....se non ci sta esplicitamente scritto ...la servitù non é acquisita /traslata agli eredi o ai nuovi proprietari....

    ecco per me i punti da approfondire sono questi...ma il cancello puoi metterlo e puoi chiuderlo ....se nessuno ti chiede più niente ....bene

    ah dimenticavo ...sia loro per tornare a passare, sia tu per estinguerla definitivamente, in opposizione alla loro richiesta e/o farla estinguere in quanto cessato il motivo per la servitù di accesso ( fonte estinta) ... mi sa che dovrete fare un istanza giudiziale...

    informati bene da un avvocato specializzato nel diritto della proprietá...
    potresti anche avere una piacevole sorpresa ...o farla diventare a titolo oneroso e, se vogliono continuare a passare, ti potrebbero anche dover pagare un "affitto"....
     
    Ultima modifica: 10 Agosto 2018
  3. kiwoncello

    kiwoncello Master Florello

    Registrato:
    29 Gennaio 2005
    Messaggi:
    10.696
    Località:
    Liguria, Golfo Tigullio
    Grazie mille Marco: è certamente una questione piuttosto kafkiana. Esercizio di un diritto che probabilmente non esiste più e su qualcosa che certamente non c'è più.....
     
  4. Spulky

    Spulky Moderatrice Sezz. Orchidee e Giardini d'Acqua Membro dello Staff

    Registrato:
    29 Maggio 2008
    Messaggi:
    13.664
    Località:
    Parco del Ticino (Mi)
    Io farei una verifica al catasto e al catasto delle acque se è registrato il paesaggio e la fonte, se il tuo è un accordo privato oppure un atto registrato.

    Il non utilizzo e la totale proprietà dei due fondi che prima davano diritto alla servitù non ci ha permesso di chiudere e arare una strada di accesso a fondi agricoli. Ci è stato solo concesso di mettere una sbarra per inpedire il transito con le auto, ma non possiamo eliminarla e vietare il transito pedonale ... nel parco del Ticino, non so dalle tue parti come va....

    Se il passaggio risulta iscritto al catasto è tutto molto più complicato, se poi la fonte è registrata, anche se al momento asciutta.... si vanno a toccare diritti primari, anche se ad oggi non vi è più utilità
     
  5. marco.enne

    marco.enne Esperto di impianti di irrigazione da balcone

    Registrato:
    16 Marzo 2008
    Messaggi:
    9.503
    Località:
    perbacco... in italia
    infatti per varie sentenze è concesso mettere un cancello a chiusura del passaggio per evitarne l'uso a chi non ne ha diritto ( le proprietá intese come intestatari dell'accordo e non agli affittuari/locatari ...come succede, appunto ed ad esempio, nelle riunioni condominiali, valide per i condomini proprietari e non per i loro inquilini)...
    MA A CONDIZIONE che tali proprietari del diritto a servitù abbiano le chiavi per accedere alla proprietá servente.

    nel caso di Kiwoncello la servitù é di accesso per servirsi ad una fonte ....e ora manca la fonte ( perchè estinta/secca/inaridita)....

    ...non é una servitù di passaggio valida e servente ad una strada attraversante una proprietà, essendo l'unica, per accederne ad un altra altrui proprietá.
    e tale servitù di passaggio /attraversamento può/potrebbe decadere /estinguersi se:
    --se nel tempo dovesse essere aperto un altro accesso
    --o per operato oneroso ( la proprietá servente a spese proprie ha aperto /fatto un altro accesso pedonale e/o carrabile a tale altra proprietá )
    --o per decadimento naturale o giuridico nel caso in cui la proprietá dominante titolare del diritto di passaggio di sua sponte si é aperta un suo principale altro accesso alla propria proprietá e , quindi per non uso ventennale del passaggio a servitù o per via giuridica tale servitù viene considerata nulla/annullabile e/o decade.

    ciò vale per le vie/strade/sentieri interpoderali....ma credo che la servitù di Kiwo é finalizzata al solo accesso servente all'uso di una fonte.....
    se quella fonte, anche fosse ancora indicata nei documenti, ma essendo asciutta da più di venti anni, e quindi tale servitù di accesso ( non di passaggio) alla fonte, da allora, da più di venti anni, non viene più "usata" per approvvigionarsi di acqua ... anche se tale fonte é ancora segnata, la servitù in sé potrebbe essere decaduta naturalmente....

    in ogni caso la servitù di un tipo, per una "tal cosa/servizio", senza successivi accordi/contratti/testamento, notificati e validi pubblicamente, non può essere trasmessa, ne per ereditá da padre a figlio, ne essere modificata, nei termini d'uso (il diritto di accesso é diverso dal diritto di passaggio e/o attraversamento ) ne modificabile da pedonale a carrabile, ne da legata/esclusiva al proprietario del fondo dominante a passaggio " libero" di e per non aventi diritto....
    SE NON per via giudiziale avanti un giudice...solo dopo ciò una servitù può essere eventualmente "trasformata"/modificata/estesa anche a persone altre...o annullata e/o dichiarata nulla/estinta

    in questo link qui sotto si affrontano proprio i quesiti e le perplessità di Kiwo
    in particolare si fa riferimento anche alla servitù in questione
    "per accesso ad una fonte"

    http://www.altalex.com/documents/ne...modalita-di-esercizio-del-rapporto-di-servitu

    :ciao:
    marco
     
    Ultima modifica: 13 Agosto 2018 alle 12:49
  6. kiwoncello

    kiwoncello Master Florello

    Registrato:
    29 Gennaio 2005
    Messaggi:
    10.696
    Località:
    Liguria, Golfo Tigullio
    Grazie ancora a tutti!!!!!
     

Condividi questa Pagina