• Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Controllo e trattamento delle infestanti

MaryFlowers

Fiorin Florello
Anche quest'anno è giunto il momento di pensare alle infestanti, non essendo esperto in nulla sono sempre in cerca di documentazioni autorevoli che mi insegnino qualcosa.

metto il link di un notevole seminario universitario milanese che tratta del titolo in oggetto, buon divertimento.

http://www.diprove.unimi.it/agronomy/corso_dr_pecetti/seminario1_controllo_infestanti.pdf
Molto interessante da approfondire pian piano meglio :su:.nel mio giardino è raro usar il diserbante salvo avanti gli ingressi che per 5 mesi buoni son apposta :).in genere attorno le piante regolarmente quando nasce queste infestanti di ogni tipo in ogni stagione diverse Si ripresentano a una a una con le loro radici tolgo via,una Santa pazienza ma noto sempre meno erbacce diciam così dopo un poco fino a giungere in estate raro poi veder spuntar piu qualcosa. . , :ciao:
 

Mameha

Giardinauta
Però la ammi majus è carina! Sa, io mi metto a fare una bella lettura che pure io di infestanti non so niente
 

Stefano Sangiorgio

Guru Master Florello
Però la ammi majus è carina! Sa, io mi metto a fare una bella lettura che pure io di infestanti non so niente
Io le conosco quasi tutte: ad Agraria avevo fatto l'esame "Riconoscimento della flora infestante" del mitico prof. Sparacino: riconoscere le erbacce ai 4 stadi: 1 cotiledoni, 2 cotiledoni+ prima foglia vera, 3 cotiledoni e due foglie vere e 4 pianta giovane con le foglie vere e cotiledoni caduti. Avevo realizzato un erbario ad hoc con una 50ntina di malerbe a sti quattro stadi: avevo preso 30 (senza lode).
Per scovare le piantine pulivo periodicamente le aiuole dell'orto poi, appena spuntavano, le pigliavo, le mettevo in una vaschetta con acqua perchè non appassissero subito, poi le classificavo con l'aiuto di libri ad hoc e poi le facevo seccare tra fogli di carta assorbente tenuti premuti da due tavolette di compensato a loro volta appesantite da qualche libro...un lavorone, ma l'erbario del 2005 è ancora...intatto. E con gli altri esami da dare!
Il pdf lo conosco bene: è realtà la resistenza agli erbicidi di alcune infestanti.
La più tremenda: Abutilon e il giavone.
 

tartina

Florello Senior
Stefano, conosci anche le infestanti spinose tipiche dei terreni sabbiosi delle zone marine?

io ne ho di due tipi nel mio giardino, con cui combatto da quando ho acquistato casa... purtroppo lasciato incolto dai precedenti proprietari, si sono disseminate in maniera esasperante, per me che che cerco di controllarle, ma soprattutto per le zampe dei miei cani...

credevo di aver fatto un buon lavoro l'autunno scorso, e di aver estirpato quasi tutto prima che andasse a seme, invece in questi giorni trovo di nuovo le spine attaccate sotto le ciabatte quando esco...
 

MaryFlowers

Fiorin Florello
Stefano sul giavone è davvero terribile sempre e comunque rigetta si trovano anche molto forte e resistente anche sotto di 50 cm nel terreno ma le Abutilon che coltivo arbusto arrampicante non trovo per niente infestante
 

Stefano Sangiorgio

Guru Master Florello
Stefano, conosci anche le infestanti spinose tipiche dei terreni sabbiosi delle zone marine?

io ne ho di due tipi nel mio giardino, con cui combatto da quando ho acquistato casa... purtroppo lasciato incolto dai precedenti proprietari, si sono disseminate in maniera esasperante, per me che che cerco di controllarle, ma soprattutto per le zampe dei miei cani...

credevo di aver fatto un buon lavoro l'autunno scorso, e di aver estirpato quasi tutto prima che andasse a seme, invece in questi giorni trovo di nuovo le spine attaccate sotto le ciabatte quando esco...
senza foto è dura: ci provo: Ononis repens detta stancabue e Ononis spinosa.
Oppure dei cardaccioni o cardi.
 

tartina

Florello Senior
senza foto è dura: ci provo: Ononis repens detta stancabue e Ononis spinosa.
Oppure dei cardaccioni o cardi.

no no, scusa so cosa sono, sono il tribulus e la gramigna triboloides (cenchrus incertus), chiedevo se conosci anche le spinose in generale, e sai eventualmente il modo migliore di contrastarle... io, più che strappare a mano la prima, o tenere sempre tagliato prima che vada a seme la seconda, non so cosa fare, ma loro sono sempre lì, fortuna che solo un terzo del giardino è infestato...
 

MaryFlowers

Fiorin Florello
no no, scusa so cosa sono, sono il tribulus e la gramigna triboloides (cenchrus incertus), chiedevo se conosci anche le spinose in generale, e sai eventualmente il modo migliore di contrastarle... io, più che strappare a mano la prima, o tenere sempre tagliato prima che vada a seme la seconda, non so cosa fare, ma loro sono sempre lì, fortuna che solo un terzo del giardino è infestato...
In alcune parti del mio giardino si hanno anche questi lunghi terribile spinose che chiamiamoin dialetto i rovetti fanno a loro volta poi le more. . . Purtroppo non si riescono mai a sterminarli completamente perché le loro radici si trovano sotto molto profondida’ anche sotto un metro di terra.ma usando il diserbante quando sono molto sviluppate le sue foglie mettere su sopra un ciclo di due trattamento per due volte una volta alla settimana :su::ciao:
 

Similar threads

Alto