• Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

c'è castagno e castagno.....

monikk64

Guru Master Florello
ciao a tutti!
sono qui con un nuovo quesito dei miei (cioè da cittadina ignorante )
l'autunno scorso ho comprato due piantine di castagno, giapponese perchè le "nostrane" erano finite e a me "scappava" di piantare castagni :)) ), una me l'ha mangiata il cane :mad: l'altra sono riuscita a salvarla, piantarla e ora sta per fiorire.
la domanda è : il castagno piemontese si impollina con il giapponese?
ammesso che io ne trovi uno in fioritura contemporanea al mio, come mi ha gentilmente insegnato uno dei miei angeli custodi del Forum, ( che pazienza, avete, grazie!), saranno compatibili?
grazie a chi vorrà chiarirmi le idee....
chiederei al vivaista ma magari per vendere dice sì e poi è no, mi fido di più di voi.....:)
:ciao:
 

pluteus

Esperto di piante spontanee
Il Castagno giapponese: Castanea crenata è una specie affine al Castagno europeo e quindi perfettamente compatibile,
anche se non ne avrebbe bisogno essendo una specie monoica, che porta cioè sia i fiori maschili che quelli femminili
sulla stessa pianta, anche se una impollinazione incrociata sarebbe comunque preferibile, anche se in questo caso
avrebbe delle preferenze come impollinatrici altre due specie di Castagno giapponese: la varietà Tanzawa e la varietà
Kunimi, preferibili ma non indispensabili.
E' una pianta che ti darà delle soddisfazioni se riuscirà a crescere malgrado il cane mangiatore di castagni....
in quanto entra subito in produzione a differenza dei Castagni europei che aspettano alcuni anni prima di entrare
in produzione, produce dei frutti più grandi del Castagno europeo, ed è esente dalle prevalenti patologie
che affliggono invece i Castagni europei.:ciao:
 

MagoGalbusera

Aspirante Giardinauta
Scusate se mi accodo per una domanda. Mi hanno sempre detto che il castagno sul mare non sopravvive. Mi potete spiegare il perché? Stranamente comunque, a 500 metri dalla spiaggia, ho visto un castagno di una ventina d'anni che produceva anche i frutti. Questi castagni giapponesi possono resistere meglio in pianura?
 

monikk64

Guru Master Florello
:love: grazie Pluteus, come mi piace quando mi dai le belle notizie...:love:

ora non mi resta che tenere d'occhio il cane...:LOL: in realtà l'altro me l'ha mangiato quando era ancora nel vaso del vivaio...
ha una passione per gli oggetti in plastica masticabili, più che per i castagni e mentre masticava il vaso ha fatto che masticare anche il legno, già che c'era :ciao::ciao::ciao:
 

pluteus

Esperto di piante spontanee
Scusate se mi accodo per una domanda. Mi hanno sempre detto che il castagno sul mare non sopravvive. Mi potete spiegare il perché? Stranamente comunque, a 500 metri dalla spiaggia, ho visto un castagno di una ventina d'anni che produceva anche i frutti. Questi castagni giapponesi possono resistere meglio in pianura?

Il Castagno è una pianta estremamente acidofila, va da sé che le coste siano prevalentemente calcaree
per questa ragione di Castagni sulle nostre coste non se ne vede nemmeno uno, penso inoltre che il Castagno
soffra molto anche il contenuto salino dell'aria.
Per quanto riguarda il Castagno giapponese, in Giappone, come si sa, di pianure quasi non ce ne sono,
essendo una nazione prevalentemente collinare e montagnosa, inoltre come tutte le fagacee il Castagno vegeta di
preferenza in ambienti non dico alpini, ma per lo meno montagnosi/collinari, comunque niente gli impedisce di vegetare egregiamente anche in pianura.:ciao:
 

pluteus

Esperto di piante spontanee
:love: grazie Pluteus, come mi piace quando mi dai le belle notizie...:love:

ora non mi resta che tenere d'occhio il cane...:LOL: in realtà l'altro me l'ha mangiato quando era ancora nel vaso del vivaio...
ha una passione per gli oggetti in plastica masticabili, più che per i castagni e mentre masticava il vaso ha fatto che masticare anche il legno, già che c'era :ciao::ciao::ciao:

Simpatica bestiolina il tuo cane, ma di che razza è? forse dovresti farlo conoscer a quella scienziata,
ne hanno parlato tutti i telegiornali solo ieri o ieri l'altro, che è impazzita di libidine solo perchè ha scoperto dei bruchi che mangiano la plastica, se le presenti il tuo cane credo che andrà completamente fuori di testa.....:LOL::LOL::LOL: :ciao::ciao:
 

monikk64

Guru Master Florello
:LOL::LOL::LOL:....anche perchè vuoi mettere un bruco quanto tempo impiega in più a mangiare la stessa quantità di plastica di un pastore tedesco??????????????????????? :LOL::LOL::LOL: :ciao:
 

pluteus

Esperto di piante spontanee
Sono venuto diverse volte in vacanza da quelle parti, ma tutte queste pinete non le ho viste,
non bastano delle alberature sporadiche a scopo ornamentale a modificare il tenore biologico
del suolo nè tantomeno la sua composizione chimica.
D'altra parte la costa romagnola è principalmente sabbiosa, non so se la sabbia sia prevalentemente calcarea oppure silicea, comunque l'entroterra che è coltivato da migliaia di anni penso che abbia buone possibilità di ospitare dei
Castagni, purchè a distanza di sicurezza dall'influsso dell'aria salmastra che non è gradito in generale da qualsiasi
latifoglia.:ciao:
 

MagoGalbusera

Aspirante Giardinauta
Proverò a piantarne una che ho fatto da una castagna dello scorso novembre. Ho un po' di terra intorno a casa e li potrebbe crescere bene se il terreno é giusto? O vuole le alture? É a monte della statale 16 quindi non proprio sul mare, ma comunque neanche lontano chissà quanti km.
 
Alto