potatura melo
Risultati da 1 a 6 di 6

Discussione: potatura melo

  1. #1
    annac Non registrato

    Question

    Ho piantato un melo "melrose" la scorsa primavera. Sta crescendo bene; ho letto molto sulla potatura, ma il mio dilemma è se dovrò potarlo questo anno o il prossimo?
    A proposito un saluto a tutti, sono nuova di questo forum e per niente esperta,perciò aspettatevi molte richieste di aiuto. [img]tongue.gif[/img]

  2. #2
    Alessandro2 Non registrato

    Post

    Ciao Annac
    Nei primi anni, finchè la pianta non entra in produzione, si parla di potatura d'allevamento che si effettua per dare all'albero la forma voluta. Fra le forme d'allevamento "obbligate" vi sono quelle a volume (vaso, fusetto, ecc.) o appiattite (spalliera ecc. che però hanno bisogno di pali e fili di sostegno).
    Altra forma d'allevamento molto praticata è quella libera da molti preferita perchè induce la pianta ad entrare a frutto più precocemente.
    Il momento di entrata a frutto dipende anche dal tipo di portainnesto sul quale hanno innestato la cultivar.
    Se scegli quest'ultima forma d'allevamento devi selezionare alcuni rami (4 o 5) ben formati e ben disposti, con un angolo di inserzione di circa 45° sull'asse centrale (non di più se da te nevica) e tagliare alla base tutti gli altri. Non devi spuntare l'asse centrale.
    Negli anni successivi dovrai praticare tagli di ritorno ovvero tagliare un ramo di un anno all'altezza di uno di due o più anni.
    Non devi mai spuntare i rami perchè questo causerebbe una eccessiva produzione di getti a legno sopratutto in prossimità del taglio e poi perchè il melo fruttifica sulle gemme apicali.
    Non sò se sono riuscito ad esserti di aiuto ma è difficile condensare in poche righe un argomento così vasto. Ti consiglierei comunque l'acquisto di un buon manuale sulla potatura (in libreria ne trovi molti) in modo da poter anche vedere, tramite le illustrazioni, le varie possibili forme d'allevamento e, per esempio, i tipi di rami (che nel caso del melo possono essere misti, lamburde o brindilli). Ma non proseguo per non confonderti le idee.
    Ciao
    Ale

  3. #3
    annac Non registrato

    Post

    caro ale ti ringrazio molto per i consigli.
    In realtà il mio problrìema è questo: questo tipo di melo fiorisce sulla cima dei rami nuovi, quindi mi chiedevo se ha una potatura diversa dagli altri meli (scusa l'ignoranza ma questo campo mi è completamente nuovo) ;) ;)

  4. #4
    Alessandro2 Non registrato

    Post

    Da quel che mi risulta non vi sono meli che vadano potati in modo diverso dagli altri.
    Non ti devi scusare per l'ignoranza ovvero per la non conoscenza su questo argomento.
    A Napoli dicono:"nessuno è mai nato imparato" . Io mi interesso di questo argomento da 3-4 anni, leggo libri e riviste ma ancora ho un sacco di lacune!
    Ma... dove si trova la cittadina dalla quale scrivi? E che tipo di clima avete?
    Scusa l'ignoranza
    Ciao
    Ale

  5. #5
    annac Non registrato

    Post

    ciao Ale,
    devi sapere che da buona napoletana conosco questo detto. Comunque io vivo a Tolosa, in Francia, da ormai otto anni. Il sole di Napoli qui me lo sogno, perchè gli inverni sono molto rigidi,gela fino al mese di maggio, ma raramente nevica.
    Presto sarò in Italia peerchè ogli estate vado a Napoli per le vacanze.Quando viaggiamo in auto passiamo sempre per Genova,che a un panorama bellissimo.
    (ragazzi che nostalgia!!)

  6. #6
    Alessandro2 Non registrato

    Post

    Tieni duro che l'estate è vicina!!!
    Anche in campagna da me c'è un clima è fresco (basso pemontese) e l'orto lo si comincia dalla seconda metà di maggio ma pazienza, si fà come si può.
    Ciao
    Ale

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •