1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Terriccio per piante grasse "fai da te"

Discussione in 'Piante grasse' iniziata da Pat, 21 Gennaio 2005.

  1. Pat

    Pat Moderatrice Globale / Sez. Piante d'Appartamento Membro dello Staff

    Registrato:
    29 Gennaio 2001
    Messaggi:
    11.399
    Località:
    Albino (BG) 400 slm
    Località:
    Albino
    Nel senso che .......... daccordo che sul mercato si trova già bell'e che fatto, e che mi ci trovo anche bene, però, forse avendo 2 delle pricipali materie prime e forse anche 3 , vorrei provare a farmelo da sola, spiego e chiedo:

    sabbia grossolana, o sabbia fine: questa la recupero in riva al Serio

    terracciato da giardino: questo lo frego nel giardino della mami

    terriccio di foglie: e qui viene il bello, perchè ho qui dietro un bosco con castagni e faggi, e quindi, leggendo nei libri dovrei recuperare questa "terra", spostando le prime foglie (quanto?), e prendere il terriccio che sta sotto, nel senso che deve avere almeno 3 anni ........... domande:

    come faccio a sapere che ha almeno 3 anni?
    prima di utilizzarlo, lo devo sterilizzare mettendolo nel forno per almeno mezz'ora a 200 °C?

    Inoltre: avendo questi 3 elementi, mi servirebbe anche la torba ?............. se è così ci rinuncio perchè qui la vendono in sacchi di 80 litri

    brecciolino, lapillo, e robetta varia che non ricordo, leggo che sono sostituibili, da palline piccole di argilla espansa (qui non c'è ma posso tritare un pò quella grossa), oppure potrei "tritare" dei vasi di coccio da buttare o mattoni rossi

    [​IMG]
     
  2. Kosmos

    Kosmos Guest

    Pat, la miscela che solitamente faccio è: terriccio per grasse che vendono (solitamente ne metto poco) in alternativa terriccio di foglie + pozzolana + sabbia + ghiaino (o per acquari o brecciolino di cava che però è calcareo) uno strato per il drenaggio di ghiaia o argilla espansa e in caso di mesembriantemacee sensibili uno strato superficiale di ghiaino.
     
  3. bonvi

    bonvi Giardinauta Senior

    Registrato:
    12 Dicembre 2004
    Messaggi:
    1.336
    Località:
    trento
    finalmente qualcuno ke prova a farsi il terriccio!!! PAT per la sabbia di fiume va bene anche grezza se non hai un setaccio basta togliere a mano le parti più grosse. La sabbia migliore è quella di porfido ma và bene qualsiasi di fiume. Per la terra di foglie la migliore è faggio o castano deve essere ben matura lo vedi perkè la terra è nerissima vanno tolte le parti più grosse e non ancora decomposte come pezzetti di legno foglie radici ecc. la trovi in abbondanza alla base di grossi castani ed è anche torbosa quindi non serve aggiungere torba. anche quella appena sotto le foglie và bene finkè è nera. Attenzione ai mattoni sbriciolati tendono a seccare eccessivamente le radici. IL lapillo senz'altro và benissimo!!
     
  4. Pat

    Pat Moderatrice Globale / Sez. Piante d'Appartamento Membro dello Staff

    Registrato:
    29 Gennaio 2001
    Messaggi:
    11.399
    Località:
    Albino (BG) 400 slm
    Località:
    Albino
    Quindi:

    - per la terra di foglie ho capito (spero), ma devo sterilizzarla?

    - per la sabbia di fiume, ne ho già di quella finissima tipo quella dei muratori, devo recuperare quella grossolana, anzi, domani passo per il lago d'Iseo e per quello di Endine, e quindi, potrei recuperarla anche lì (il Serio ce l'ho qui sotto, ma per andare al lago mi tocca fare almeno 30 Km.)

    - lapillo o brecciolino, entrambi qui da me non li ho mai visti, o meglio, il lapillo l'ho visto nei sacchi di 80 litri e grosso come noci, però, trovo il ghiaino per acquari nei sacchetti piccoli

    ricapitolando:

    una parte di terriccio di foglie

    una parte di sabbia grossolana di fiume o di lago

    una parte di sabbia fine di fiume

    una parte di ghiaino per acquari

    e sul fondo argilla espansa o cocci piccoli di vasi di coccio

    Va bene?
     
  5. bonvi

    bonvi Giardinauta Senior

    Registrato:
    12 Dicembre 2004
    Messaggi:
    1.336
    Località:
    trento
    ricapitolando hai dimenticato la terra!!! hai tutta sabbia. la terra di foglie certi dicono ke và sterilizzata perkè potrebbero esserci spore di funghi muffe ecc. Io non la sterilizzo ma la preparo un anno prima così sono più sicuro e vedo così se c'è qualke bruketto o larvetta.e cmq le dò un bel trattamento con un aticrittogramico e fungicida. Il lapillo non quello grosso come noci se non hai vasi grandi come botti ma di qualke mm. al limite lo puoi sbriciolare con un martello.
     
    Ultima modifica: 21 Gennaio 2005
  6. bonvi

    bonvi Giardinauta Senior

    Registrato:
    12 Dicembre 2004
    Messaggi:
    1.336
    Località:
    trento
    In linea di massima. per le sudamericane: 1 parte terriccio da giardino setacciato, 1 parte terra di foglie, 2 parti sabbia grossolana fiume o lago, 1 parte lapillo. per quelle del nord la terra di foglie và dimezzata e aumentata la sabbia. Ti ripeto in linea di massima dopo ci sono numerose varianti da aggiungere o togliere dal terriccio fatto. per es sulcorebutia predilige il quarzo, ephitelantha il calcare, aztekium il gesso e avanti.....
     
    A elebar piace questo elemento.
  7. reginaldo

    reginaldo Florello

    Registrato:
    9 Gennaio 2001
    Messaggi:
    6.881
    Località:
    Bologna
    Ultima modifica: 22 Gennaio 2005
  8. elebar

    elebar Wonder Moderatrice Suprema Membro dello Staff

    Registrato:
    9 Febbraio 2002
    Messaggi:
    19.372
    Località:
    Burchio (Figline e Incisa V.no - FI)
    Bruno, sembra facile da dire "terra da giardino"... :rolleyes:
    Esempio: a casa mia ho una terra ARGILLOSISSIMA; vangando si notano proprio le striscie scure di argilla, e ovviamente bagnandola trattiene tantissima acqua e ha la consistenza del pongo. Quando è asciutta è dura come il cemento; le zolle non si rompono neanche con il martello, figurarsi setacciarla... Già ho problemi a ricavere pezzetti accettabilmente ridotti da mischiare al terriccio per i vasi di rose...
    Vicino a casa dei miei, invece, c'è una terra rossastra (ferrosa immagino) che da secca si sbriciola già da sola e bagnata sembra melma.
    Nessuna di queste due mi pare molto adatta per le grasse... Bisognerebbe avere fortuna di trovare un buon "carico" di terra decente alla draga (ce l'ho a pochi chilometri da casa), ma mi pare comunque troppo complesso...
     
  9. bonvi

    bonvi Giardinauta Senior

    Registrato:
    12 Dicembre 2004
    Messaggi:
    1.336
    Località:
    trento
    ma il il bello cara Elena è quello di andare in giro e trovare il terreno adatto, la sabbia e altri materiali occorrenti non sempre si trova tutto sotto casa. Io ad es. la terra da giardino la trovo già "setacciata" nei prati dove sono passate le talpe ed hanno fatto il tipico cumulo di terra, passo io col secchio!!:) la sabbia vado nel bosco dove passa un torrente e così la terra di foglie. :love_4: IL TERRICCIO MIGLIORE GIà PRONTO PER LE CACTACEE VIENE PRODOTTO PROPRIO NELLA TUA REGIONE NELLE CAVE DI PITIGLIANO GR e VT e DISTRIBUITO DALLA EUROPOMICE srl INOLTRE VENDE ANCHE LAPILLO, POMICE e altro in varie volumetrie. magg.inf. www.europomice.it
     
    Ultima modifica: 22 Gennaio 2005
  10. Pat

    Pat Moderatrice Globale / Sez. Piante d'Appartamento Membro dello Staff

    Registrato:
    29 Gennaio 2001
    Messaggi:
    11.399
    Località:
    Albino (BG) 400 slm
    Località:
    Albino
    Ricapitolando ancora:

    La sabbia di fiume ce l'ho, ho rischiato un bel livido sulla chiappa, ma mica è colpa vostra se io vado in riva al lago con tacchi a spillo e dopo erano anche un pò impalciati , (chissà che avranno pensato all' Iper :rolleyes: )

    Comunque, è sabbia grossolana, con anche sassolini e sassoloni, stò pensando di setacciarla con la rete antigrandine, che così avrò, sia la "grossolana", i sassolini da mettere sul fondo dei vasi piccoli, e sassoloni per quelli più grossi.

    Il Link di Reginaldo: grazie molto utile, penso che utilizzerò il forno per sterilizzare (anche la sabbia?), anzi, metto a 200 C° e per un'ora, mi viene il dubbio se devo anche metterci il fungicida, ce l'ho a base di rame.

    Bruno, l'allegato che mi hai mandato è molto utile, anzi, a quello ci sarei arrivata dopo, però, leggendo le varie composizioni noto che non c'è la terra, o meglio c'è la pozzolana, è quella la terra? Però non c'è in tutte le composizioni.

    Le talpe: buono a sapersi, devo dire alla mami di informarmi appena vede le "montagnette" in giardino ................ probabile che mi aspetti con la vanga in mano :D

    La terra rossatra: qui vicino ho la valle rossa, probabile che si chiami così per via della terra rossatra, quindi, è meglio quella come terra che lascio perdere le "talpe" ;)

    Il lapillo: daccodo che da noi lo vendono in pezzi grossi e che potrei martellarlo, ma è in sacchi di 80 litri :eek: , a tal proposito oggi ho visto all'Iper, i sassolini per gli acquari, è in sacchetti piccoli, ed è marmo ceramizzato ............. ditemi che va bene :rolleyes:

    ................ grazie :love_4:
     
  11. bonvi

    bonvi Giardinauta Senior

    Registrato:
    12 Dicembre 2004
    Messaggi:
    1.336
    Località:
    trento
    rericapitolando la pozzolana è un materiale naturale di origine vulcanica simile al tufo. poi i sassetti di ceramica cosa li compri a fare hai già la sabbia e non servono al posto del lapillo!!! la terra rossa và bene se non è argilla!! guardando le tabelle composta di elio d'arcangeli non viene aggiunta terra da giardino ma lapillo o pozzolana ma se tu non CE L'HAI STO LAPILLO mettici la terra!!!! :burningma :love_4:
     
    Ultima modifica: 22 Gennaio 2005
  12. Pat

    Pat Moderatrice Globale / Sez. Piante d'Appartamento Membro dello Staff

    Registrato:
    29 Gennaio 2001
    Messaggi:
    11.399
    Località:
    Albino (BG) 400 slm
    Località:
    Albino
    Lo sapevo che ti arrabbiavi :squint: ............ comunque, c'è qualcosa di controverso, perchè:

    il lapillo non mi serve perchè ho la sabbia

    non ho il lapillo e allora ci metto la terra

    .............. [​IMG]

    però fa niente, perchè ciò che mi serve lo reperisco in tutto in natura :froggie_r
     
  13. bonvi

    bonvi Giardinauta Senior

    Registrato:
    12 Dicembre 2004
    Messaggi:
    1.336
    Località:
    trento
    ma il lapillo ha degli elementi nutritivi diversi.... la sabbia... :sleep2: :sleep2: ok facciamo così te ne preparo un sacchetto io e quando vieni a TN.... anzi sono di coccio! allora prendi 1 parte di terra da giardino 1 parte di terra di foglie 2 parti di sabbia grossolana miskia tutto e se magari trovi un pò di lapillo.......
     
  14. krishna

    krishna Guest

    Non credo che serva preoccuparsi troppo per il terriccio: Un 20,30 o 40% di terriccio da giardino ( a seconda del tipo di piante ) e per il resto materiale inerte a scelta ( io uso sia ghiaino di fiume che lapillo ) e le nostre piante sono contente.
    Io sterilizzo solo il terriccio per le semine con acqua bollente e fungicida ad ampio spettro, per le piante adulte non penso che serva.
    Ciao!!
     
  15. bonvi

    bonvi Giardinauta Senior

    Registrato:
    12 Dicembre 2004
    Messaggi:
    1.336
    Località:
    trento
    ogni coltivatore anke quelli esperti hanno un proprio terriccio preparato in base alle loro conoscenze. potete notare anke fra i vivaisti specializzati come il terriccio non sia uguale per tutti. Una formula base come quella descritta da krishna và senzaltro bene per tante. Tuttavia è bene aggiungere o togliere elementi a svariate piante ad es. ci sono piante ke vivono in terreno vulcanico (tantissime sudamericane) e prediligono quindi il lapillo. altre ke per mantenere spinagioni colorate e forti hanno bisogno di più elementi minerali e magari un pò di calcare. altre come le epifite ke necessitano di terreno prevalentemente torboso con aggiunta poca sabbia e così via.......
     
  16. Pat

    Pat Moderatrice Globale / Sez. Piante d'Appartamento Membro dello Staff

    Registrato:
    29 Gennaio 2001
    Messaggi:
    11.399
    Località:
    Albino (BG) 400 slm
    Località:
    Albino
    Cioè così:

    1 parte di terra da giardino
    1 parte di terra di foglie
    2 parti di sabbia grossolana
    mischio tutto e se magari trovo un pò di lapillo.......ci metto anche quello ;)
     
  17. Kosmos

    Kosmos Guest

    io aggiungerei anche qualcosa di vulcanico e minerale come la pozzolana, per sabbia grososlana intendi ghiaiello?
     
  18. Pat

    Pat Moderatrice Globale / Sez. Piante d'Appartamento Membro dello Staff

    Registrato:
    29 Gennaio 2001
    Messaggi:
    11.399
    Località:
    Albino (BG) 400 slm
    Località:
    Albino
    ............. a proposito di questo:

    avevo già letto sul libro del Lodi e chiesto per i gusci di conchiglie, che pare vadano molto bene per dare calcio oltre al fatto di dare una bella colorazione alle spine, ebbene, mi avevano detto che era una leggenda metropolitana, solo che sta roba l'ho riletta in un altro libro e dice di usare conchiglie di ostriche.

    P.S. le ostriche non le ho, però ho delle belle vogole veraci per il sugo di stasera ;)
     
  19. Kosmos

    Kosmos Guest

    :D buon appetito per le vongole!
    per quanto riguarda le conchiglie essendo composte di carbonato di calce, possono andare bene per le piante calcaree, magari macinate, ma sempre senza esagerare, ricordiamoci che il calcare può dare origine a clorosi, e poi se hai acqua calcarea sarebbero di troppo le conchiglie...
     
  20. seya

    seya Master Florello

    Registrato:
    13 Ottobre 2004
    Messaggi:
    11.668
    Località:
    magenta (Milano)
    io sapevo che le conchiglie non andavano bene....erano un di più e anche non richiesto dalla pianta stessa.

    c'era anche un post di ALE tempo fa in cui se ne parlava.
    le erano state sconsigliate.

    però io il libro di Lodi non l'ho ancora letto (lo sto ancora cercando)...
     

Condividi questa Pagina