• Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Talea erbosa di idrangea machropylla

Andyxx

Aspirante Giardinauta
Ragazzi non capisco se sono io che ho il pollice nero o cosa. Avevo letto che era molto semplice moltiplicate un ortensia per talea in acqua. Ebbene ci ho provato già 5 volte 2 mettendole in terra e due mettendole in acqua come quella in foto. 4 non mi hanno preso sono diventate molle e con lo stelo afflosciato dopo pochi giorni. Questa è l ultima che ormai è in acqua da una decina di giorni. Sembrerebbe quasi aver fatto come una barbetta nella parte immersa in acqua ma il fusti e le foglie non hanno proprio un Bell aspetto. Vi dico la tecnica. Talea presa da una bellissima ortensia rosa con uno stelo giovane e forte privo di fiori. Ho tagliato le foglie più basse e accorciato quelle superiori.messe in un vasetto trasparente di vetro con acqua rigorosamente demineralizzata e per radicare sciolgo ogni 3 giorni un quarto di aspirina (così ho letto in giro che l aspirina è un ottimo radicante). Niente sole diretto e la talea la tengo in casa in zona con più luce possibile. Dopo una decina di giorni la talea si presenta così...è morta? Cosa sbaglio?
 

Allegati

  • IMG_20220615_224457.jpg
    IMG_20220615_224457.jpg
    493,7 KB · Visite: 8
Ultima modifica di un moderatore:

tartina

Florello Senior
a me le talee di ortensia in acqua non mi sono mai riuscite, anche adesso ne ho due che per il momento non stanno facendo nulla...
una cosa è certa però, almeno devono mantenere le foglie belle turgide, segno che assorbono acqua, mentre le foglie delle tue non danno buone speranze...
quella barbetta che dici la fanno anche le mie, e secondo me è una specie di muffa, non un bel segno nemmeno quella, ma io le lascio stare finchè le foglie restano belle...

invece mi sono riuscite parecchie volte in giugno le talee di apici verdi senza fiore, direttamente in vaso...
 

Andyxx

Aspirante Giardinauta
a me le talee di ortensia in acqua non mi sono mai riuscite, anche adesso ne ho due che per il momento non stanno facendo nulla...
una cosa è certa però, almeno devono mantenere le foglie belle turgide, segno che assorbono acqua, mentre le foglie delle tue non danno buone speranze...
quella barbetta che dici la fanno anche le mie, e secondo me è una specie di muffa, non un bel segno nemmeno quella, ma io le lascio stare finchè le foglie restano belle...

invece mi sono riuscite parecchie volte in giugno le talee di apici verdi senza fiore, direttamente in vaso...
Proverò anche io a rifarne qualcuna in vaso con la terra. Una domanda la talea in terra come va innaffiata? Devo bagnare la terra o nebulizzare acqua solo sulle foglie intanto che aspetto che radica?
 

tartina

Florello Senior
Proverò anche io a rifarne qualcuna in vaso con la terra. Una domanda la talea in terra come va innaffiata? Devo bagnare la terra o nebulizzare acqua solo sulle foglie intanto che aspetto che radica?
non è una pianta grassa... meglio tenere la terra umida, ma non bagnare le foglie...
rigorosamente all'ombra, e controllare sempre che le foglie rimangano turgide...
 

Stefano Sangiorgio

Guru Master Florello
La talea erbacea si fa da giugno a settembre prendendo un ramo erbaceo ma non tenerissimo-ancor meglio se è semi-legnoso-, sui 10-20 cm.
si tolgono le foglie più basse e si lasciano solo le due coppie di foglie superiori mozzate a metà. Si cima l'apice troppo tenero.
Si prende un vasetto di 10 cm di diametro colmo di terriccio universale e pomice 3-6 mm (50 e 50) o anche pomice pura.
Si interrano le talee ai bordi dl vaso (ce ne stanno 4) curando che le foglie residue siano un cm scarso sopra al substrato, si bagna poi si incappuccia con un sacchetto trasparente e si pone all'ombra.
Una volta al dì si rivolta il sacchetto per eliminare condensa e controllare umidità substrato. Di norma, grazie al sacchetto, nebulizzazioni e/o innaffiature saranno molto molto distanziate.
In 20-25 giorni radica il 100%.
 
Alto