• Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Taglio alberi ad alto fusto sul confine

simone81

Giardinauta
Ragazzi/e ho il vicino che ha due piante ad alto fusto sul confine.
Di solito siamo andati sempre d'accordo con la suocera una persona stupenda che non c'è piu, qualche giorno fa gli ho detto di tagliare un albero a confine che sarà stato sui 3 metri che mi ombreggiava le piante e adesso si atteggia a tutto sto cavolo.
Le piante ad alto fusto saranno a 10 e 50 cm dal confine e forse quella a 10 crescendo ha sconfinato. I rami sporgono di tanto sulla mia proprietà e sul mio uliveto lo dovevo aiutare a tagliarli visto che con la suocera lo facevo io ma adesso sinceramente non mi va più, perché poi mi ha dato anche un orario come se oltre al favore gli dovessi anche qualcosa.
I rami oltretutto mi impediscono di aprire il mio cancello di ingresso con comodità.
Devo andare dai vigili urbani essendo urgente il taglio dei rami o devo mandare la lettera dall'avvocato al Signore ed imporgli di tagliare gli alberi e pulire tutto il confine.
Le spese legali qualora non volesse farlo sono a suo carico ed anche gli eventuali danni.
 

marco.enne

Esperto di impianti di irrigazione da balcone
La procedura sarebbero due raccomandate AR una prima chiedendo entro tot gg lavorativi di eseguire il taglio e la cura delle sue piante a confine (o per meglio dire se in prossimità del tuo confine *1/2/3/4)
Scaduti i tot gg la seconda con l'intimazione perentoria o addiverrai ad esposto o in giudizio ecc)

Solo dopo la scadenza delle due raccomandate (con tale documentazione) allora presenterai denuncia/esposto alle autorità

IN OGNI CASO ricordati e fa ben mente locale che una pianta per quanto mal tenuta o presente/piantumata in luogo sbagliato è per legge una PROPRIETÀ PRIVATA del proprietario sul cui terreno insistono le sue radici e manometterla è UN REATO punito dalla legge.

Tu come "NON PROPRIETARIO" potrai metterci mano SOLO per accordi intercorsi tra privati o SOLO DOPO che un giudice arbitro o vero e proprio per sentenza ti avrà dato il permesso di farlo.
Il tutto è sempre a totali spese del proprietario delle piante incriminate (probabilmente/forse, ma non è detto, rimarranno a te le spese relative alle raccomandate... raccomantate che io, se davvero vuoi far sul serio, ti consiglierei davvero e sin da subito di farle spedire direttamente da un avvocato)

*1)se le piante sono davvero e proprio a confine le spese saranno suddivise tra i due confinanti

*2) le autorità possono intervenire senza mandato tribunalizio solo se le tal piante sono/potrebbero cagionare un imminente pericolo per uomini e cose.

*3) se tali piante sono/sussistono in tal posto , troppo vicine al confine, da più di 20anni potrebbero aver usocapito il luogo su cui sorgono e il diritto di rimanervi e tu niente potrai fare per farle espiantare ed allontanare.

*4) per le piante a confine possono esservi deroghe alle normative di legge dettate dalla tua regione o dalla tua provincia o dal tuo comune.. o se ricomprese in ambito di zone paesaggistiche particolari, o parchi e/o oasi naturalistiche.
 
Ultima modifica:
Alto