• Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Stella di Natale

META

Giardinauta Senior
Beh, basta, è ora di trasferirsi nella località estiva nell'orto.
La più vecchia a destra è stata potata un paio di settimane fa, l'altra la sto lasciando come la natura gli suggerisce al fine di provare pure a fare semi.
La fioritura oramai ha 5-6 mesi e non accenna a diminuire.
Cambiato pure terra e vaso alla giovane.
d0c9c2e8581c9879b51c3a9f3a2b5d39.jpg
0601d867254492acf681eb46ebd57e08.jpg
8fca202eba3791792060f2aa7861f15c.jpg


Inviato dal mio SM-J510FN utilizzando Tapatalk
 

Stefano De C.

Florello Senior
A me solo 3-4 volte mi è successo che sopravvisse.
Non è facile farle rifiorire.
Solo in 2 occasioni ho avuto qualche foglia rossa perchè le condizioni consentirono di rimanere all'esterno fino a novembre avanzato (non deve ricevere luce artificiale, per fiorire in casa dovrebeb stare in punti in cui riceva solo luce naturale)
 

Giupy

Aspirante Giardinauta
Ciao a tutti ragazzi volevo qualche consiglio da voi. La mia stella di natale ha vegetato anche molto bene, ma da qualche settimana ha iniziato ad accartocciare alcune foglie (3 foglie le ho già eliminate) e anche ad avere un verde meno intenso. Inizialmente ho pensato fosse il solo troppo forte così ora la rapiro dal sole diretto. Ora però ho qualche dubbio, non so se innaffio troppo o troppo poco. Vi mostro come si presentano le foglie. La prima foto è una foglia basale che prima stava bene. Grazie mille per qualsiasi consiglio!
IMG_20200819_114011.jpg IMG_20200819_113949.jpg
 

META

Giardinauta Senior
Ciao, non soffrono il troppo sole, piuttosto soffrono la troppa acqua.
Come per buona parte delle piante anch'essa vuole terriccio umido con innaffiatura solo dopo che s'è asciugato.
Mi sembra dovuto ad un eccesso.

Inviato dal mio SM-J510FN utilizzando Tapatalk
 

Giupy

Aspirante Giardinauta
Ciao, non soffrono il troppo sole, piuttosto soffrono la troppa acqua.
Come per buona parte delle piante anch'essa vuole terriccio umido con innaffiatura solo dopo che s'è asciugato.
Mi sembra dovuto ad un eccesso.

Inviato dal mio SM-J510FN utilizzando Tapatalk
Allora non la riparo dal sole, anche nelle ore più calde della giornata lascio che prenda il sole diretto?
 

danielep

Florello
Beh, @META sta parlando del sole nostrano (Veneto ); sarà anche lo stesso sole di Calabria, ma picchia in modo più blando.
Il che non esclude che non debbano trovarsi in pieno sole, anche per la colorazione tipica che devono assumere le brattee.
Se cerchi @Kevin17 lui ne ha una in piena terra, in Sicilia.:V:V:V
Al di là della posizione, su cui sono d'accordo con META, mi sembra di vedere un terriccio nero (avrai anche appena annaffiato), piuttosto pesante per la Stella (che, sotto sotto, è una pianta grassa).
Alla lunga, in seguito a ripetute annaffiature, quella terra si compatta attorno alle radici e le soffoca.
Non me la sento di consigliarti un rinvaso ora (con terra adatta), meglio a primavera, ma se pratichi dei fori passanti con uno steccone, dal foro di scolo e da sopra, crei dei canali che lasciano passare l'aria e favoriscono la dispersione dell'acqua in eccesso;)
 

Giupy

Aspirante Giardinauta
Beh, @META sta parlando del sole nostrano (Veneto ); sarà anche lo stesso sole di Calabria, ma picchia in modo più blando.
Il che non esclude che non debbano trovarsi in pieno sole, anche per la colorazione tipica che devono assumere le brattee.
Se cerchi @Kevin17 lui ne ha una in piena terra, in Sicilia.:V:V:V
Al di là della posizione, su cui sono d'accordo con META, mi sembra di vedere un terriccio nero (avrai anche appena annaffiato), piuttosto pesante per la Stella (che, sotto sotto, è una pianta grassa).
Alla lunga, in seguito a ripetute annaffiature, quella terra si compatta attorno alle radici e le soffoca.
Non me la sento di consigliarti un rinvaso ora (con terra adatta), meglio a primavera, ma se pratichi dei fori passanti con uno steccone, dal foro di scolo e da sopra, crei dei canali che lasciano passare l'aria e favoriscono la dispersione dell'acqua in eccesso;)
Grazie mille per il consiglio provvederò subito a praticare dei fori. Quindi lascio che prenda il sole diretto anche nelle ore più calde?
 

Giupy

Aspirante Giardinauta
Ragazzi questa mattina controllando la stella di natale ho trovato una foglia basale sana caduta sul terreno. Csa mi vuole dire la mia seltella di natale?
IMG_20200822_090537.jpg
 

META

Giardinauta Senior
Ragazzi questa mattina controllando la stella di natale ho trovato una foglia basale sana caduta sul terreno. Csa mi vuole dire la mia seltella di natale?
Vedi l'allegato 588022
Che è una pianta . No panic. Ne perderà altre come tutte le piante e soprattutto per l'eccesso d'acqua dato in precedenza (così pare). Molto diluiti in po'di un po'oligoelementi saltuari darebbe un aiuto.

Inviato dal mio SM-J510FN utilizzando Tapatalk
 

danielep

Florello
Che è una pianta . No panic. Ne perderà altre come tutte le piante e soprattutto per l'eccesso d'acqua dato in precedenza (così pare). Molto diluiti in po'di un po'oligoelementi saltuari darebbe un aiuto.

Inviato dal mio SM-J510FN utilizzando Tapatalk

:su::su::su::su::su:
Finché perde le foglie basse è normalissimo. I fusti tendono a spogliarsi, è per questo che, a primavera, si pratica (chi vuole) un bel taglio di ritorno e la pianta rivegeta dal basso.
Anche se perde le foglie alte rosse dopo un certo periodo è normale. Devi preoccuparti se la vegetazione nuova à in sofferenza, ma, al 90%, è per ristagno d'acqua:ciao:
 

Giupy

Aspirante Giardinauta
Ciao ragazzi lo so che non è passato molto tempo ma volevo informarvi delle "novità". Questa mattina ho innaffiato la stella di natale con un bicchiere e mezzo d'acqua per non eccedere, perché affondando un dito nel terreno ho sentito che era completamente asciutto. Ora non so se ho fatto bene o male! Al momento si presenta così (foto), cioè sta sempre peggiorando, probabilmente se continua così non riesco a recuperarla. Ho sforacchiato il terreno come mi ha consigliato @danielep, infatti come dico sopra affondando il dito il terreno risultava asciutto. So che devo avere pazienza ma mi dispiacerebbe farla morire.
IMG_20200824_123351.jpg
 

danielep

Florello
Vedo un vaso troppo grande o vegetazione troppo scarsa in rapporto al vaso. Il terriccio, visto meglio e più asciutto, non sembra male:)
Scusa, magari l'hai scritto, ma l'hai rinvasata quest'anno?
Io le rinvaso ogni due anni,in vasi comunque non troppo grandi . Se vai indietro, una in ciotola bonsai.
Stanno tuttora bene. Tra un mese abbondante le ritiro ed inizio il procedimento luce/buio;)
 

Giupy

Aspirante Giardinauta
Vedo un vaso troppo grande o vegetazione troppo scarsa in rapporto al vaso. Il terriccio, visto meglio e più asciutto, non sembra male:)
Scusa, magari l'hai scritto, ma l'hai rinvasata quest'anno?
Io le rinvaso ogni due anni,in vasi comunque non troppo grandi . Se vai indietro, una in ciotola bonsai.
Stanno tuttora bene. Tra un mese abbondante le ritiro ed inizio il procedimento luce/buio;)
L'ho rinvasata quest'anno perché è una pianta che mi hanno regalato a natale 2019. Alla base del vaso ho messo del polistirolo per avere maggior drenaggio. Il vaso non è eccessivo e solo che la pianta ha poca vegetazione.
 

META

Giardinauta Senior
Come dice Daniele pare grandino il vaso, ciò aumenta il rischio di avere parte del terriccio troppo umido per troppo tempo.
Attenzione a non andare sul versante contrario ovvero di non fare patire sete, ma questo lo vedi subito se dopo poche ore dall'innaffiatura si riaprono le foglie, caso contrario diminuisci ancora l'acqua.
Il primo anno è il più critico per la sopravvivenza per le piante che vendono sotto le feste, molte non hanno nemmeno un apparato radicale degno di questa definizione.
Ultima cosa, piuttosto che polistirolo inquinante di suo, la prossima volta puoi usare pomice, argilla espansa (qua @daniele è maestro ) o cocci.

Inviato dal mio SM-J510FN utilizzando Tapatalk
 

Giupy

Aspirante Giardinauta
Come dice Daniele pare grandino il vaso, ciò aumenta il rischio di avere parte del terriccio troppo umido per troppo tempo.
Attenzione a non andare sul versante contrario ovvero di non fare patire sete, ma questo lo vedi subito se dopo poche ore dall'innaffiatura si riaprono le foglie, caso contrario diminuisci ancora l'acqua.
Il primo anno è il più critico per la sopravvivenza per le piante che vendono sotto le feste, molte non hanno nemmeno un apparato radicale degno di questa definizione.
Ultima cosa, piuttosto che polistirolo inquinante di suo, la prossima volta puoi usare pomice, argilla espansa (qua @daniele è maestro ) o cocci.

Inviato dal mio SM-J510FN utilizzando Tapatalk
Grazie mille di tutti i consigli, cerco di fare del mio meglio per recuperarla!
 

Giupy

Aspirante Giardinauta
Ciao a tutti vi voglio mostrare com'è ad oggi la stella di natale.
IMG_20200831_122118.jpg IMG_20200831_122345.jpg
Innaffiata questa mattina con due bicchieri di acqua per non esagerare, ma mi è venuto un dubbio: secondo voi vedendo le foglie arricciate sto innaffiando poco?
 

Tilli

Aspirante Giardinauta
Ciao a tutti, io sono alle prese con la cura della mia Stella di Natale regalatami l'anno scorso (varietà bianca, non quella rossa per intenderci).
L'ho ritirata in casa circa due settimane fa e la tengo rigorosamente al buio per mezza giornata. Osservo però che è ancora completamente verde e, anzi, sta perdendo qualche foglia.
È normale o devo modificare qualcosa?
 
Alto