• Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

rose rampicanti in vaso????

P

painthorse

Guest
Non mi riesco a rassegnare, ho una colonna in terrazzo e vorrei vederla piena di rose rosse rampicanti però tutti mi dicono che in vaso non resistono :( QUalcuno mi sa darmi una speranza e qualche dritta??? :cool:
Grazie mille come sempre, siete grandi!!
Chicca
 
I

imported_Alberto

Guest
Non è vero che non resistono, basta avere un vaso di circa 50 per 50 il problema è che le rampicanti non sono riforenti per il 99%
 
P

painthorse

Guest
Alberto tu sei un figo sulle rose ma ahimè io no,"me tapina"(come diceva il buon Paperon de Paperoni). Spiegati e dammi tutte le dritte visto che la speranza ora me l'hai data.....quasi un GURU!!!! ;)
Grazie ancora e smakkete

Chicca :rolleyes:
 
L

LuciaR

Guest
Ciao Chicca,
io le ho le rampicanti rosse in vaso 50x50, amatissime per ragioni affettive, ma mi danno un pò di problemi.
Oidio che non guarisce mai ed altre malattie fungine, fiori scarsi.
Quando ci sono, i fiori sono belli, grandi e profumati, ma si fanno un pò desiderare.
Nel mio caso i problemi sono certamente dovuti anche all'esposizione, forse non abbastanza ricca di sole (anche se su qualche testo sembra sia sufficiente avere almeno 4 ore di sole al giorno).
Mi sono fatta l'idea che si, è possibile coltivare le rampicanti in vaso, ma il risultato non potrà mai essere quello che ci si aspetta sfogliando il catalogo David Austin. Se si riesce a tirarle su sane, è già un bel traguardo.
Comunque, tentar non nuoce, anche solo per la soddisfazione di sentire il profumo di rosa che entra in casa o di poter donare una rosa a qualche persona cara.
Aggiungo infine che la varietà va scelta molto molto accuratamente tra quelle consigliate per la coltivazione in vaso, facendosi consigliare da qualcuno di veramente esperto.
 
I

imported_Alberto

Guest
Per le rose rampicanti c'è il serio problema della potatura.
Bisogna essere molto accorti perchè quelle a mazzi tendono a risentire molto della corretta potatura e quindi dello sviluppo di nuovi getti.
Intanto occorre vedere dove metterle.
Come insegnano i sacri testi occorre metterle sul muro a spalliera ossia i singoli rami non tutti in alto ma a sinitra ed a destra salendo verso l'alto, la linfa non fà fatica a salire e i fiori non si raggrupperanno solo in cima.
Poi c'è il problema dei trattamenti. le rampicanti sono più sesnsibili all'oidio ( non chiedetemi perchè) quindi trattamenti primaverili fin da aprile prima che appaia con Oliogiallo ( quello della mamma...) o Toopas ( molto efficace contro l'oidio) ogni 15 20 giorni per un mese e mezzo.
Poi una bella concimazione di cornughia a marzo leggermente interrata e poi sangue di bue ai primi geti e nitrophoska come concime di base.
Le rose rampicanti che consiglio sono Jazz ( sempre del Barni) o la Pothos buone sono anche la Mailland adesso non ricordo il nome, di Austin la Crimson Shower e Etoille de Hiollande, la prima si allunga molto la seconda ha una discreta rifiorenza fino a giugno e poi se potata a settembre.
 
P

painthorse

Guest
ALBERTO GRAZIE, NON SO COME RINGRAZIARTI! ADORO LE ROSE IL LORO PROFUMO MI RISCALDA IL CUORE E MI INEBRIA LA MENTE, IL LORO COLORE MI DA GIOIA E PACE ALLO STESSO TEMPO.
GRAZIE VERAMENTE,
CHICCA
 
C

Constance Spry

Guest
Io credo che le rampicanti soffrano più l'oidio per il fatto che sono ammucchiate su loro stesse,quindi l'aria non passa a sufficienza.
 
S

stefi

Guest
Ciao Alberto, ho letto con interesse il Tuo commento sulla necessità di potare correttamente le rampicanti.

Come Ti ho già accennato qualche tempo fa, in primavera ho acquistato una Pierre De Ronsard, che consiglio a tutti perchè è una rosa rampicante veramente robusta e resistente alle malattie (non sa proprio cosa sia l'oidio).

Inoltre, benchè la tenga ancora nel vasetto di coltura, aspettando di trapiantarla a novembre, si è sviluppata in modo estremamente rigoglioso.

L'unico problema è dato dal fatto che, alla fine di agosto, è sì rifiorita, ma meno rispetto alla prima fioritura. Anche la grandezza e l'intensità del colore dei fiori è decisamente inferiore.

AvendoLa concimata e bagnata abbondantemente, mi chiedo se non abbia commesso degli errori nel tagliare i rami dopo la prima fioritura. Infatti, non mi sono limitata a spuntare i rami fioriti, ma li ho accorciati di circa un terzo sino all'altezza di una gemma vigorosa, come avevo letto in un libro. Peraltro la nuova fioritura è avvenuta prevalentemente sui rami che non avevo accorciato. Ho quindi sbagliato?

Seconda domanda: la potatura (e non la mera spuntatura) delle rampicanti va fatta in autunno o a fine inverno?

Terza domanda: in questo frangente dovrò accorciare tutti i rami o solo quelli fioriti in precedenza?

Scusa la banalità delle domande, ma non avendo mai posseduto rose, per me è tutta una novità.

Grazie e ciao. Stefania
 
I

imported_Alberto

Guest
Cara Stefi, in primo luogo ti debbo ancora un caffe al Floppy Bar ( e qui rido perchè nessuno oltre te e me sanno cosa è il floppy bar..) in secondo luogo hai preso la roasa all'orticola e sappiamo da chi.
La tua rampicante rifiorisce sull'" arco " ossia sulla parte alta della rosa.
Quindi occorre a novembre fare una potatura di formazione al fine id favorire la crescita di rami nuovi sulla parte alta che facciano arco.
Ti faro vedere delle foto che pubblicherò di potatura della tua rosa (anch'io ne ho una ) che però dopo una paio d'anni è andata un po' giù.
Conto a novembre di dargli una bella potatura per stimolare molto la formazione di nuovi getti.
A presto.
 
C

Constance Spry

Guest
Anch'io ho la Pierre de Ronsard, che non a caso secondo me viene chiamata anche Eden Rose.
Io credo di aver capito una cosa sulle rose: fioriscono in primavera, e basta. Certo, ce ne sono alcune che sono rifiorenti, DAVVERO, intendo,ma credo che si contino sulle dita.
Anche la mia ha rifiorito, e il fiore era decisamente meno grande e profumato, e di colore livemente diverso, nonostante le maggiori cure.
Comunque è una belvetta (molto ordinata, però), avrà fatto tre metri in meno di un anno.
E' una rosa da avere assolutamente.
Dimenticavo di dire che la mia è in piena terra.

[ 17-09-2001: Messaggio scritto da: Constance Spry ]
 
P

painthorse

Guest
GRAZIE A TUTTI, SPERO DI REALIZZARE IL MIO SOGNO!!!! CIAOOOOOO
P.S. HO VISTO IL SITO DI BARNI......FANTASMAGORICO
 
L

LuciaR

Guest
Sulle rose rampicanti in vaso, argomento di grande interesse anche per la sottoscritta, sto cercando di documentarmi meglio.
Da ciò che ho letto, sembra che le rose patio climber siano le più adatte alla crescita in contenitore. Raggiungono altezze dell'ordine dei 2-3 metri max, hanno corolle piccole, ma molto aggraziate.
C'è qualcuno di voi che può suggerirmi qualche varietà di rose patio climber o aggiungere qualche nota interessante su queste specie?
 
I

imported_Alberto

Guest
Cara Lucia c'è una vairetà di rose Mailland piccole rampicanti che sono deliziose e fioriscono in continuazione raggiungendo circa il 1,50/1,80 di altezza.
Il nome in Italia è Maillandina e le si trova alla BMR di Imperia importatore delle rose Mailland.
Guarderò comunque il catalogo e poi ti sarò più preciso.
 

Similar threads

P
Risposte
35
Visite
5K
imported_Alberto
I
S
Risposte
10
Visite
892
Maria A.
M
D
Risposte
1
Visite
1K
Constance Spry
C
Alto