1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

resistenza alle malattie. requisito essenziale?

Discussione in 'Le ROSE' iniziata da claudia72, 30 Ottobre 2007.

  1. claudia72

    claudia72 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    25 Luglio 2006
    Messaggi:
    200
    Località:
    Zevio
    ciao scusate sono ancora io sempre per l'acquisto di rose. la domanda ora è: quando nelle descrizioni c'è scritto "buona resistenza alle malattie" vi fidate voi?
    o meglio, l'incontrario: evitereste di comprare una rosa che non abbia questa dicitura?:fifone2:

    scusate ma la mia breve e recente esperienza di rose è costellata di trattamenti continui... :storto:

    grazieeee
     
  2. Maria42

    Maria42 Apprendista Florello

    Registrato:
    25 Maggio 2007
    Messaggi:
    4.847
    Località:
    Torino
    Ciao Claudia, premetto che anche io sono un'inesperta! Tuttavia posso dirti che mi fiderei di quella dicitura facendola comunque suffragare dai tanti esperti che frequentano questo forum! Ho comprato le mie prime 3 rose l'anno scorso sulla base del mio semplice gusto personale: col senno di poi, avrei chiesto proprio info sulla resistenza piuttosto che sul profumo e sulla rifiorenza. Insomma, le malattie delle rose sono una vera peste, se ci sono rose più resistenti, meglio puntare su quelle! ciao Maria
     
  3. Paola-Luna

    Paola-Luna Florello

    Registrato:
    8 Novembre 2000
    Messaggi:
    5.106
    Località:
    Trentino, a 800 mt s.l.m.
    mah.... ogniuno credo sceglie le rose in base al proprio criterio. Io ad esempio, abitando in montagna e quindi al freddo e gelo per molti mesi, guardo soprattutto che le rose che scelgo siano resistenti al gelo. Controllo sì anche se sono resistenti alle malattie, in quanto il clima umido e piovoso in primavera ed estate può fare propagare le malattie fungine facilmente. Guardo anche la rifiorenza perchè essendo già la stagione corta, rischio di vedere pochi fiori.
    Infine devi tener conto che alcune varietà di rose (specialmente le antiche e le botaniche) sono più resistenti delle inglesi o HT e quindi già rivolgendoti verso quelle rose saprai se avranno bisogno di più o meno cure.
     
  4. gianfra

    gianfra Guru Giardinauta

    Registrato:
    14 Maggio 2006
    Messaggi:
    3.829
    Località:
    Reggello (Fi)
    personalmente non guardo più di tanto tali caratteristiche, mi interessano di più le sposizioni.
     
  5. gianfra

    gianfra Guru Giardinauta

    Registrato:
    14 Maggio 2006
    Messaggi:
    3.829
    Località:
    Reggello (Fi)
    personalmente non guardo più di tanto tali caratteristiche, mi interessano di più le esposizioni.



    corretto, contente ???????
     
    Ultima modifica: 31 Ottobre 2007
  6. Paola-Luna

    Paola-Luna Florello

    Registrato:
    8 Novembre 2000
    Messaggi:
    5.106
    Località:
    Trentino, a 800 mt s.l.m.
    abbiamo capito che guardi le 'sposizioni'..... ahahahhahaa
     
  7. ciaseta

    ciaseta Florello Senior

    Registrato:
    3 Settembre 2004
    Messaggi:
    8.116
    Località:
    Ravenna
    ahahah! :D gianfra è uno a cui piace ribadire il concetto! :eek:k07: :love_4:

    io quando scelgo una rosa vado principalmente ad innamoramento: mi fa comodo sapere se una rosa è più o meno resistente alle malattie, ma non scarto o acquisto una rosa solo per questo fattore.
    dipende anche dall'uso che se ne deve fare: in caso di una siepe di rose, la resistenza alle malattie diventa un fattore importante :rolleyes:
     
  8. scardan123

    scardan123 Guest

    per me invece è importantissimo che siano autosufficienti, quindi non solo resistenti alle malattie, ma anche al freddo e alla siccità. Per questo quasi solo rose rugose. Vivo tra due luoghi, e il giardino è grande, quindi non posso permettermi piante debolucce e capricciose.
     
  9. claudia72

    claudia72 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    25 Luglio 2006
    Messaggi:
    200
    Località:
    Zevio
    quindi da quello che capisco la dichiarata "resistenza alle mallattie" o "pianta sana" ha qualche base di validità. questo riduce abbastanza la scelta, almeno leggendo le descrizioni delle rose.
    grazie intanto. vedrò che rischi prendere...
    :Saluto:
     
  10. claudia72

    claudia72 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    25 Luglio 2006
    Messaggi:
    200
    Località:
    Zevio
    gianfra... ottimo consiglio per "mondorose" grazie
     
  11. gianfra

    gianfra Guru Giardinauta

    Registrato:
    14 Maggio 2006
    Messaggi:
    3.829
    Località:
    Reggello (Fi)
    fetecchiose....... c' ho morzilla che con questo sito salta continuamente, non riesco a fare nemmeno le correzioni..........
     
  12. urza_indivia

    urza_indivia Giardinauta Senior

    Registrato:
    14 Marzo 2006
    Messaggi:
    1.023
    Località:
    Torino (balcone, 230slm) e Meana di Susa (giardino
    io concordo col fatto che 'la resistenza alle malattie' sia la condizione primaria di scelta della rosa: purtroppo ho comprato rose che mi piacevano moltissimo, ma poi soccombevano nel giro di poche settimane all'attacco dell'oidio.
    in generale, comunque, scelgo rose da vivai italiani: ora sto aspettando due rugose, che mi hanno assicurato essere molto resistenti alle malattie.
    ciao!
     
  13. Paola-Luna

    Paola-Luna Florello

    Registrato:
    8 Novembre 2000
    Messaggi:
    5.106
    Località:
    Trentino, a 800 mt s.l.m.
    ora che mi viene in mente, per me gli altri requisiti essenziali per la scelta di una rosa sono la rifiorenza e la grandezza delle corolle. Infatti cerco di evitare le rose con fiori (anche se raccolti in corimbi) dalle dimensioni minori di 5 cm. di diametro.
     

Condividi questa Pagina