• Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Realizzazione impianto di irrigazione Salento 850mq

gmcavalera

Aspirante Giardinauta
Carissimi tutti buonasera,
ho spesso a che fare con il vostro forum per il quale faccio a tutti i miei vivissimi complimenti e vi ringrazio in anticipo per il tempo che mi vorrete dedicare sperando di riuscire a venire finalmente a capo di quest'impianto.
Il terreno su cui intendo piantare il prato si trova in provincia di Lecce (pieno salento) e l'estensione interessata è di circa 850mq. Alla fine sto optando per piantare il gramignone olandese.
Leggendo molti dei post già presenti ho fatto quello che potevo e cioè ricavare pressione statica, portata statica e portata dinamica e in particolare:
- PRESSIONE STATICA 6,3 BAR
- PORTATA ALLA PRESSIONE STATICA 10lt in 7,6 sec = 79lt/min
- PORTATA DINAMICA A 2,5 BAR 10lt in 14 sec = 42,8 lt/min (misurata con il doppio rubinetto e manometro da 10 bar come da foto allegata).
Attualmente con la pressione/portata presente riuscivo senza problemi ad irrigare contemporaneamente: 100 mt di siepe con tubo gocciolante (gocciolatoi distanziati tra loro 50 cm); 60 alberelli di ulivo disposti su 4 file da 15 alberi distanziati tra loro 5mt e irrigati con impianto a goccia dall'alto, tutti gli alberi rappresentati nel file e altro.
Al link in calce ho condiviso:
- 1 file pdf con sullo sfondo l'immagine del terreno presa da google earth e sopra ci ho messo quello che rappresenta la situazione attuale;
- cartina scala 1-100 rilevata con geo radar dal geometra (le x sono i punti GPS);
- foto varie.

Come potete vedere il terreno è ben aperto e conseguentemente ben soleggiato; l'unica aiuola che ne prende un pochino meno è l'aiula in alto che essendo esposta a nord-ovest la casa la copre sino alle 12-13 circa, da quel momento però sole pieno sino al tramonto.

Sempre leggendo i vari post opterei per utilizzare prodotti Hunter, cosa ne pensate?
Chi è così gentile di aiutarmi nel posizionamento degli irrigatori?
Tutte le zone tondeggianti che ho come si gestiscono?

Ringraziandovi nuovamente per quanto farete per me, vi saluto
Carlo
Al seguente link ho inserito tutti i file:
 

Allegati

  • DATI PORTATE E VISIONE DA EARTH.pdf
    127,8 KB · Visite: 10
Ultima modifica:

gmcavalera

Aspirante Giardinauta
Buongiorno a tutti,
ho iniziato a cercare di mettere su carta gli irrigatori per la prima fioriera, quella più piccola e credo/spero più complicata che chiamerò ZONA 1, quella accanto che chiamerò ZONA 2 e quella accanto ancora che chiamerò ZONA 3. La ZONA 1 ha una superficie di 100 mt2 circa (24x4), la ZONA 2 140 mt2 circa (17x8) e la ZONA 3 105 mt2 circa (11,5x9).
I file gli ho inseriti nella cartella Dropbox (link nel primo MP) e gli ho chiamati “ZONA 1 con irrigatori”, “ZONA 2 con irrigatori”Nel grigliato 1 quadratino rappresenta 1x1mt nella realtà.

ZONA 1
Mi verrebbero fuori 13 irrigatori MP ROTATOR come di seguito:
- MP 1000 irrigatori 1,3,4,5,6,7,8,9,10,11 e 12
- MP 2000 irrigatori 2 e 13
Trasformandoli in portata considerando la pressione consigliata da 2,8 bar mi verrebbero fuori 22,04 lt/min per tutta l’aiuola
- 11 irrigatori MP1000 180gradi x 1,59lt/min= 17,5 lit/min
- 1 irrigatore MP 2000 180 gradi x 2,92 lt/min
- 1 irrigatore MP 2000 90 gradi x 1,63 lt/min

ZONA 2
Mi verrebbero fuori 9 irrigatori MP ROTATOR
- MP 1000 irrigatori 1,4,5 e 6
- MP 2000 irrigatori 7,8 e 9
- MP 3000 irrigatori 2 e 3
Trasformandoli in portata, considerando sempre i dati da tabella con pressione a 2,8 bar, in base ai gradi verrebbe un tot di 24,73 lt/min

ZONA 3
Mi verrebbero fuori 9 irrigatori MP ROTATOR
- MP 1000 irrigatori 6,7 e 8
- MP 2000 irrigatori 1,2,4 e 9
- MP 3500 irrigatori 3 e 5
Trasformandoli in portata, tabella pressione 2,8 bar, in base ai gradi delle angolazioni verrebbe un tot di 24,84 lt/min

Cosa mi dite? Cosa ho sicuramente sbagliato nel posizionamento?
Avendo con portata dinamica a 2,5 bar circa 43 lt/min ma una statica di 6,3 bar non dovrei avere problemi a fare delle 2 zone 1 unica giusto?
Come tubazione vado bene con quella da diametro 32 giusto?
Altra domanda quando sarà tutto pronto e accenserò l’impianto come verrà ridotta la portata stativa da 6,3 bar a quella dinamica a me necessaria di 2,8 bar? Semplicemente aprendo più zone in contemporanea?
Grazie saluti
 
Ultima modifica:

Mania2

Giardinauta
fai una misura della portata con 3.0 atm di pressione, meglio prendere questo valore di portata che otterrai come valore di riferimento da utilizzare per il progetto. Infatti molte testine lavorano meglio a 2.8-3.0 atm di pressione.
 

Mania2

Giardinauta
gli irrigatori mi paiono ben posizionati, vedo sempre doppia o tripla sovrapposizione dei getti.
Un calcolo più raffinato ma noioso che potresti fare è vedere che irrigazione avresti (mm in altezza in un certo tempo) in ogni zona sommando i contributi degli irrigatori che coprono quella zona. I valori delle precipitazione di ogni modello testina la trovi in tabella.
Ora un chiarimento di natura idraulica. Tu hai una pressione statica, a rubinetto chiuso di 6.3 atm, quindi con portata pari a zero. Quando apri un pò il rubinetto la portata aumenta da zero ad un certo valore ma, siccome l'energia che ha l'acqua dell'acquedotto o del pozzo è sempre la stessa, avviene con processo regolato dalle leggi dell'idraulica, una trasformazione da energia di pressione a energia cinetica, perciò la pressione diminuisce e la portata (energia cinetica) aumenta. Quando apri tutto il rubinetto avrai la massima energia cinetica (quindi massima portata e velocità dell'acqua nel tubo) e energia di pressione pari a Zero. Quando aprirai l'irrigazione in modo automatico il tuo sistema troverà l'equilibrio tra portata e pressione trovando un punto prossimo a quello da noi ipotizzato. Le leggi della fisica lavorano per noi, gratis.
La portata che hai a 2.5 atm , cioè 43 l/min, NON è sufficiente per mandare in contemporanea due zone per un totale di 46.7 l/min perchè:
- meglio avere 2.8 di pressione
- avrai un poco di perdite di carico del sistema che abbassano la portata e quindi ne servirà un poco di più di 2.8.
- quindi con 2.8-3.0 di pressione probabilmente avrai meno di 43 l/min.
Ovvio che gli irrigatori lavoreranno lo stesso ma non con le portate che hai calcolato usando i dati della tabella.
Meglio dividere in due zone non contemporanee, avrai abbondanza di pressione e portata, se si troverà un equilibrio con pressione troppo elevata potrai sempre intervenire mettendo una valvola di regolazione della pressione a 2.8 atm (ma così rasenteresti la perfezione).
Monta un manometro fisso sul tuo sistema e potrai controllare come lavora.
 

gmcavalera

Aspirante Giardinauta
Ciao Mania, grazie per il tempo che mi stai dedicando.
Ho fatto la prova con pressione statica a 2,8-2,9 (la lancetta non era fissa ma oscillava velocemente intorno al 2,8) e ho riempito 10 lt in 11,38sec con quindi una pressione dinamica di 52,7 lt/min (10 / 11,38 x 60).
Che faccio? Lascio le 3 zone separate (hai visto la 3 zona che ho inserito a pomeriggio?) o ne unisco 2?
Nella 3 zona, come puoi vedere dalle foto ho un’angolo dedicato alle rose, dove metterò telo pacciamante e corteccia (quindi no Erbetta)..per quell’angolo devo mettere un tubo con gocciolatoi con elettrovalvola dedicata corretto?
Grazie per la spiegazione di come si comporta pressione e portata..ma ho ancora un paio di dubbi:
- se apro una sola zona e quindi non impiego tutta la portata, in termini di capacità della pompa del mio pozzo, i restanti bar non impiegati potrebbero in qualche modo sollecitare/rovinare la pompa del pozzo?
- gli MP ROTATOR lavorano da 1,7 a 3,8 bar, avendo io una statica di 6.3 come faranno loro a lavorare a quella da me desiderata/calcolata di 2,8? Devo mettere a prescindere la valvola regolatrice di pressione?
Grazie ancora per il tuo prezioso aiuto
 

Mania2

Giardinauta
Forse ho fatto confusione con le zone, avevo capito 2.
comunque non è un problema. In totale avresti bisogno di 77 l/min a 3 atm.
Capiamo come è gestita la pompa del pozzo. Dipende dall'apparecchio che le da l'input di avvio/stop. Sostanzialmente ne esistono di 3 tipi.
Quale hai fra i seguenti 3?
- press controll (in caso, che pressione minima di regolazione ha?)
- autoclave (che range di pressione?)
- inverter (che range di pressione?)
ognuno di questi apparecchi ragiona in modo diverso e in modo più o meno evoluto/efficiente. Il più scarso è il primo, il migliore l'ultimo.

Riguardo le tue misure,
nella prima prova hai ottenuto 2.5 bar, 43 l/min
nella seconda 2.8 bar, 52.7 l/min
Confermi?
In parte è un controsenso perchè all'aumentare della pressione la portata DEVE diminuire.
Sicuro delle misure/numeri?
Comunque quando mi chiarisci come è gestita la pompa forse si capisce meglio.

PS. lascia perdere la statica che non è rappresentativa di niente.
 

gmcavalera

Aspirante Giardinauta
Ciao Mania,
se riesco stasera metto giù anche l’ultima zona che è quella più grande (a sua volta minimo sarà divisa in 2 se non anche 3).
La pompa del pozzo è una Panelli da 3hp che gestisco con un quadro che ho nella centrale termica (ho aggiunto 2 foto nella cartella condivisa, 1 con informazioni della pompa e l’altra la foto del quadro elettrico di gestione del pozzo).
Su due piedi non saprei rispondere alla tua domanda ma credo che, per esclusione, sia gestita con inverter perché l’unico press control che ho serve per la casa ma pesca l’acqua da una cisterna che viene riempita dal pozzo anche se a questo punto mi viene il forte dubbio che NON ho nessuno dei 3 sistemi. Tu dalle foto che ti ho mandato riesci a capire?...altrimenti dovrei chiedere al mio idraulico.
Attualmente l’utilizzo che posso fare è: o acceso o spento in modalità manuale, mentre se lo passo in automatico è collegato al galleggiante della cisterna per poterla riempire quando necessario.
Saluti Carlo
 
Ultima modifica:

Mania2

Giardinauta
dovresti vedere che apparecchiatura sta lungo il tubo che esce dal pozzo, se c'è.
Bisogna che ci chiarisci come funziona il tuo sistema nel suo complesso.
 

gmcavalera

Aspirante Giardinauta
ciao Mania, ho sentito l’idraulico il quale mi ha ricordato la tipologia d’impianto e il perche delle scelte fatte. Confermo che NON ho nessun sistema di gestione del pozzo alla sua uscita, quano il quadro è alimentato e impostato su manuale la pompa è alimentata ed eroga acqua al massimo. Ho questo sistema perché il pozzo lo impiego manualmente per l’irrigazione quando mi è necessario o in automatico per riempire la cisterna che utilizzo per l’uso domestico.
L’utilizzo che dovrei farne quindi io è il seguente:
- quadro di alimentazione acceso sotto tensione e selettore alimentazione pompa su automatico;
- centralina irrigazione prato collegata al selettore automatico del quadro di alimentazione;
- all’avvio dell’impianto da parte della centralina il quadro, ricevendo la richiesta, alimenterà il pozzo che chiaramente manderà l’acqua all’impianto.
Ora la domanda da 1 milione di dollari:
la portata in eccesso erogata del pozzo non impiegata in quel momento che fine fa? Nel senso potrà danneggiare l’impianto d’irrigazione o peggio la pompa del pozzo?
Se si come dovrei ovviare a tale problema?
Grazie
 
Ultima modifica:

Mania2

Giardinauta
Mi sembra un sistema di gestione di una pompa così potente un pò troppo limitato. Valuta tu se mantenerlo o predisporre un sistema più evoluto. Anche perchè in questo modo come gestisci le piccole portate che ti possono servire in giardino ? (per esempio riempire un secchio).
Io metterei un bel inverter e trasformi una cariola in una ferrari :) ; costa un pò ma consumerai molta meno elettricità, la pompa durerà di più e potrai regolare la pressione di tutto il sistema in modo che sia sempre costante e al valore che decidi.
 

gmcavalera

Aspirante Giardinauta
Ok ricevuto.
Ma se volessi mantenere questo sistema per evitare di spendere anche queste ulteriori €500/600, ma soprattutto dare un senso alla scelta fatta a monte quando ho costruito casa e cioè di non mettere l’inverter essendo la mia abitazione un “fine linea” dell’enel e zona isolata di campagna (problemi di tensione di rete ecc ecc) e per fare ciò cmnq di soldi ne ho spesi se consideri scavo per interrare la cisterna, costo della cisterna, della pompa, del press control ecc ecc.
Come ti accennavo le piccole portate ma più in generale la quotidianità la gestisco con la cisterna che ho interrato da 5000lt (cucina, bagni, lavanderia e 4 punti esterni per le piccole esigenze esterne es. riempire un secchio). Per la gestione della cisterna ho 1 press-control che mi manda l’acqua attraverso una pompa ad immersione nella cisterna.
Se quindi lasciassi tutto così com’è, come credo, cosa devo fare?
 

Mania2

Giardinauta
Ma l'irrigazione non passa per la cisterna e il press, confermi? arriva direttamente dalla pompa del pozzo?
Se è così la centralina dell'irrigazione dovrà avere un canale dedicato all'accensione/spegnimento della pompa del pozzo. Le centraline migliori hanno questa funzionalità ma dovrà essere predisposto un circuito con Relè dedicato.
Controlla bene la portata della pompa con 3.0 atm di pressione, che è il dato di progetto per l'irrigazione.
Ho paura che questa pompa lavorando così durerà poco.
Non mi piace l'impianto che ti hanno fatto.
 

gmcavalera

Aspirante Giardinauta
Si confermo, l’irrigazione non passa per la cisterna e press control.
Confermo l’irrigazione arriva direttamente al pozzo.
Domani chiamo chi mi ha realizzato il pozzo artesiano per maggiori dettagli sulla pompa. Ti faccio sapere. La pompa è una PANELLI DA 3hp modello 95 PR4 N23 (foto caricata su Dropbox).
Su Dropbox ho caricato un nuovo posizionamento degli irrigatori nella ZONA 3 denominato con irrigatori 2...potresti dargli un’occhiata e dirmi cosa ne pensi rispetto alla prima? Devo mettere un altro 360 oltre al nr.11? Se si dove vista la presenza dell’albero di carrubo?
Altra cosa, visto che non ho il pozzo cosa faccio inserisco delle valvole riduttrici di pressione?
Grazie saluti
 
Ultima modifica:

gmcavalera

Aspirante Giardinauta
Buongiorno, MANIA ho ricontrollato le pressioni e chiaramente avevi ragione mi ero sbagliato nella lettura del manometro :tupitupi:...di seguito i dati corretti:
- STATICA 6 bar con portata 60 l/min
- DINAMICA 2,5 bar circa portata 54,5 l/min
- DINAMICA 2,9 bar circa portata 50 l/min
RAGAZZIII AIUTOOO:
- L’acqua arriva alle 3 zone e quindi alle elettrovalvole con un tubo PN16 da 40, gli anelli veri e propri di irrigazione invece saranno in tubo PN6 da 32..va bene??
- Qualcuno potrebbe gentilmente dare un’occhiata allo schema degli irrigatori che ho fatto per le 3 zone (per la ZONA 3 ci sono 2 schemi)? Venerdì inizio la stesura dell’impianto e mercoledì prossimo mi arriva l’erbetta...:eek::eek::eek:...grazieee infiniteee...
 
Ultima modifica:

Mania2

Giardinauta
nei conteggi/verifiche per la suddivisione in zone tieni conto, per sicurezza, del 15% in meno, quindi una disponibilità netta di circa 43 l/min come valore di riferimento.
va bene 40 mm per la linea principale e altrettanto bene 32 mm per gli anelli.
Quello che non va bene è la gestione della pompa del pozzo ma anche della casa :banghead: ;)

PS le zone provo a vederle domani che ora non posso
 

gmcavalera

Aspirante Giardinauta
Grazie Mania nr.1...
Aspetto tuoi preziosi consigli per il posizionamento..nel frattempo ho comprato tutti gli hunter che ho previsto (x la zona 3 la versione 2), se ho sbagliato qualcosa nel caso li riposiziono.
Per l’impianto hai chiaramente ragione ma purtroppo adesso non posso mettere mano anche a quello €€€ ma chiaramente ne tengo conto per più avanti.
- mi hanno consigliato di montare gli irrigatori su prolunghe di modo che, se si dovesse abbassare il terreno nel tempo, basterebbe accorciare quelle, che mi dici?
- centralina a 12 zone cosa mi consigli (magari anche Wi-Fi)? Considera il fatto che deve dare l’impulso al pozzo.
Domani si inizia...:cool:
 

Mania2

Giardinauta
per quanto riguarda il collegamento degli irrigatori, ognuno ha il suo metodo. Personalmente prevedo sul tubo una presa a staffa, alla quale collego un gomito da 1/2" con portatubo, e a questo un tratto di 50 cm (o quanto serve) di tubo antitorsione (funny pipe) per irrigatori che è simile al 16 mm classico ma più spesso, poi all'altra estremità del tubetto un'altro gomito da 1/2" con portatubo e a questo l'irrigatore. questo sistema presenta i seguenti vantaggi:
- il tubo principale può passare anche ad una certa distanza dall'irrigatore (basta variale la lunghezza del tratto di tubetto antitorsione) e le curve possono essere più dolci; quindi più flessibilità nel montaggio
- il collegamento tramite il tubetto, consente variazioni in altezza dell'irrigatore molto semplici ma anche piccole variazioni di posizione.
- sistema economico a differenza di altri.
Il tubo antitorsione non si trova facilmente.
Non sono aggiornato sulle centraline, ne ho comprata una 6 anni fa e non si è ancora rotta. La mia è Rain Bird ma anche la Hunter è buona ma usa una filosofia di programmazione diversa.
 
Alto