• Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Progettazione impianto irrigazione terrazzo 37mq

Giulia G

Aspirante Giardinauta
Buonasera a tutti, vivo a Parma in una piccola palazzina e con la realizzazione di un sovralzo del mio attuale appartamento finalmente avrò un bel terrazzo di circa 37mq, composto da una parte centrale coperta e due parti completamente esposte, una delimitata da un muro di confine con altra unità immobiliare. Esposizione ovest (vedi pianta). Vorrei piantare per lo più piante sempreverdi piuttosto adattabili (feijoa, osmantus, pittosporum silver queen e Pitt. nanum, nandina, plumbago, mahonia, gaura, dichondra e qualche aromatica nelle fioriere vicino al punto acqua) che creino un po’ di privacy rispetto a palazzi limitrofi.
Sulla pianta allegata ho indicato dove posizionerò le fioriere (in vetroresina) e le loro dimensioni, devo quindi capire come sviluppare l’impianto di irrigazione. Il punto acqua sarà in corrispondenza del punto A, dove avrò un mobile con lavandino all’interno del quale ci sarà un doppio rubinetto per centralina impianto irrigazione e canna.
- Che tipo di centralina consigliate.? a batteria o collegata a rete elettrica? Di quale marca? Considerate che per i 2 mesi estivi spesso sono assente e quindi ho bisogno di un impianto affidabile che non mi faccia brutte sorprese. (nell’attuale piccolo terrazzo ho avuto diversi modelli a batteria e ho avuto spesso problemi di malfunzionamento per batterie scariche).
- per quanto riguarda la rete di distribuzione vorrei avere qualcosa di fisso, stabile, che possa rimanere adesso alle pareti perimetrali senza intralciare lo spazio (ho due bambini scatenati)…consigliate i classici tubi di plastica o devo optare per quelli multistrato? poi immagino che in corrispondenza delle fioriere dovrebbero partire le varie derivazioni… quante per ogni vaso?
- avete suggerimenti su piante in particolare (oltre a quelle elencate)
grazie fin da ora per la disponibilità.

Giulia
 

Allegati

  • 8ECDCBE1-D3DF-4EAA-9424-23452FD1BB7A.jpeg
    8ECDCBE1-D3DF-4EAA-9424-23452FD1BB7A.jpeg
    236,7 KB · Visite: 8

marco.enne

Esperto di impianti di irrigazione da balcone
Prima di tutto ti faccio la domanda "di rito" ...sai quale sia la portata Kg/mq della soletta del terrazzo ?
Vero che hai scritto vasche in resina ...ma purtroppo
Col terriccio avranno un peso cospicuo poi ci stanno anche le piante magari appena piantumate non peseranno molto ...ma poi crescono e crescono e crescono poi tra un c/a tre anni dovrai rinvarle in vasi più grandi e il peso sul pavimento/soletta aumenterà notevolmente...
Quindi

prima di tutto va data la precedenza alla sicurezza per evitare al minimo fastidiose quanto costose fessurazioni e/o infiltrazioni/perdite ai locali sottostanti... e ti devi ben informare ed accertare quanto sia il carico sostenibile Kg/mq del pavimento a cui appoggerai tutti i tuoi vasi con le tue numerose piante
...
Poi sicuramente parleremo della progettazione dell'impianto
 

Giulia G

Aspirante Giardinauta
Gentile Marco, intanto grazie della pronta risposta. Mesi fa, prima di far realizzare le fioriere (scelte apposta in vetroresina perché fossero leggere, almeno da vuote) avevo chiesto all’ingegnere che segue i lavori come orientarmi sulle dimensioni, e facendo qualche valutazione mi aveva detto che con queste dimensioni andavano bene…come vedi le ho posizionate solo a perimetro, in punto in cui andranno a trovarsi esattamente sopra muri portanti sottostanti(al piano di sotto, in corrispondenza del terrazzo c’è il nostro attuale appartamento).
 

marco.enne

Esperto di impianti di irrigazione da balcone
Questo è il contesto del terrazzo
Ma hai il terrazzo ancora "in costruzione"?
Se SI...
sarebbe una bella idea predisporre
- sia uno scarico dedicato con gronda perimetrale e pluviale a recuperare le acque di scolo
- Sia predisporre una canalina perimetrale (non serve di dimensioni grandi) ispezionabile ..ma che partendo dal punto di carico/rubinetto dedicato all'impianto poi prosegua perimetralmente in basso lungo la balaustra appena più alta del piano di calpestio poi serva ad alloggiare la linea (o le linee) principali dell'impianto ...perché una delle problematiche più importanti di questi impianti è dove e come far passare senza ingombrare od essere in mezzo ai piedi, la conduttura (o le condutture) principale in pvc da 16mm, che poi servirà attraverso le sue piccole diramazioni di tubicini capillari e i loro gocciolatori dedicati ad irrigare i vasi...
 

Giulia G

Aspirante Giardinauta
Il terrazzo è in fase di costruzione, avrà pavimentazione in legno flottante (in marrone nel disegno) fissata su guide (nero) con andamento perpendicolare che appoggiano sulla guaina sottostante. Potrei quindi chiedere al pavimentista di lasciarmi un piccolo spazio a perimetro per passare con il tubo principale…Per quanto riguarda gli scarichi, saranno presenti 4 scarichi che porteranno al pluviale.
In giornata cercherò di chiedere X la portata…
 

marco.enne

Esperto di impianti di irrigazione da balcone
Buongiorno di nuovo, eccomi con info sulla portata appena chieste all’ingegnere:200-300kg/mq
:eek: POCHISSIMISSIMI davvero...???
Tra il peso della pavimentazione e tutti gli orpelli legali che contribuiscono al calcolo MASSIMO della portata ...per i tuoi vasi rimane praticamente NIENTE ...solo i balconi di legge possono avere una portata così bassa. ( minima di 200 kg/mq ...)
Ma dato che si sta scrivendo di un TERRAZZO ...io SPERO vivamente che sia una mera svista e quella citata sia la portata del pavimento flottante e NON della soletta su cui appoggia ..o che sia la portata rimanente del terrazzo detraendo il peso della pavimentazione flottante...ma poi ci stanno, nel riconteggio, da tenere presente i carichi "fissi/pemanenti" e quelli atipici o accidentali (ad es. pioggia neve persone "mobilio/arredamento", appunto vasoni e vasetti, impianto, eventuali serbatoi un camino o BBQ il flottante ecc)
Davvero dovresti sincerartene e chiedere più informazioni mettendolo a conoscenza del fatto che vuoi caricare il terrazzo con vasi e vasche di piante (citandone anche la quantità/numero)
Il suo benestare e davvero molto importante al fine di un buon "arredamento verde"...


Ps tieni presente che ad esempio un vaso di coccio da c/a 40cm x50/70 pieno di terriccio poi pesa c/a 50kg a cui va aggiunto il peso di una pianta che accrescerà il suo peso anno dopo anno...
 
Ultima modifica:

Giulia G

Aspirante Giardinauta
Ti ringrazio molto,
Cercherò di chiarire la questione subito, anche perché ho fin da subito( in fase di progettazione) specificato che avrei voluto diverse fioriere e fornito la dimensione indicativa, quindi mi aspettavo che fosse stata valutata la cosa in modo adeguato. Ma evidentemente non è stato così ( o la risposta che mi ha dato ieri era improvvisata, cosa forse anche peggiore!). Spero di poterti scrivere nuovamente a breve. Grazie intanto per la disponibilità
 

Giulia G

Aspirante Giardinauta
Rieccomi, mi è stato detto che nei 300kg/mq non va considerato il pavimento, quindi qualcosa di più c’è,l. spero possano essere comunque sufficienti a creare un po’ di quel verde che vorrei mi aiutasse a creare un po’ di privacy. Riempirò senz’altro un po’ più i vasi di argilla espansa…. E opterò per piante a lenta crescita…Posso chiederti di farmi qualche dritta nelle scelte di impianto irrigazione e tipologia piante?
 

marco.enne

Esperto di impianti di irrigazione da balcone
Rieccomi, mi è stato detto che nei 300kg/mq non va considerato il pavimento, quindi qualcosa di più c’è,l. spero possano essere comunque sufficienti a creare un po’ di quel verde che vorrei mi aiutasse a creare un po’ di privacy. Riempirò senz’altro un po’ più i vasi di argilla espansa…. E opterò per piante a lenta crescita…Posso chiederti di farmi qualche dritta nelle scelte di impianto irrigazione e tipologia piante?
Allora premettiamo sin da subito che tu hai già la situazione migliore per avere un terrazzo verde dato che lo hai ancora in costruzione e se serve modificare o predisporre alla bisogna ...e che poi uno è nel suo diritto di decidere quel che vuole...

MA ok, però "criptico" per due motivi quel "nei 300kg non va considerato il pavimento"
(Che può ben significare non consuderarlo "va detratto" o non considerarlo perché "è già stato detratto" ?) Il che se vanno aggiunti ANCHE gli obbligatori conteggi dei carichi accidentali (pioggie persone arredamento, compreso eventuali mattonellati o ricoperture del flottante) rimane sempre un carico al limite...
1) inizialmente ti hanno detto "c/a"(?) 200 /300kg e significa che FORSE sono 200 forse 300..ora richiedendo di specificare sono diventati 300 "categorici"...? scusa.. ma poi io ti consiglio impianto piante questo e quello ecc ...con la responsabilità che al minimo ti si crepa il soffitto di casa sotto al terrazzo e ti entrerà acqua oppure al peggio ti crollano calcinacci in testa ? (Perchè questo succede a sovraccaricare il terrazzo) ?
2) tra 200kg e 300kg (ed a essere davvero sicuri sicuri pensa che dovrebbero essere almeno 450kg) ci sta un enorme differenza anche già detraendo alla portata il flottante
Perché con pochi 200 ("o 300) ci metti solo poche piante senza poterti goderti davvero e senza patemi il terrazzo con famigliari ed amici ed altri carichi "accidentali"
O ti godi il terrazzo in sicurezza con l'arredamento necessario per godertelo MA SENZA le piante..
...e quando un ingegnere ti risponde con apparente "pressapochismo" e apparente poca certezza che "la portata è 200 O 300kg" per poi dirti "SI SI sono 300" .. io rimango davvero BASITO/STUPITO ..pare lo abbia detto "aggiustando il tiro" per non farsi rompere troppo le scatole e/o dirti quello che più o meno volevi sentirti dire ...o nascondere chissà cosa ...(magari, non so, IPOTESI estrema e pindarica.. lavori troppo in economia?)

Non vorrei che fraintedessi ma i terrazzi per il peso crollano pure...e mettere piante e vasoni (così come una jacuzzi o una piscina e/o chi ne ha più ne mette...non hai idea che strampalerie si fanno sui terrazzi) possono ben provocare quei danni...
:banghead::banghead:

Comunque per informazioni piu concrete su componentistica varia e una generica impostazione dell'impianto da cui partire e trarre spunti e farsi un idea ti posto il link ad un 3D ad hoc
 
Ultima modifica:

Luca Nasi

Giardinauta Senior
L'argomento sulla portata di terrazzi e balconi mi interessa sempre, anche perché se ne parla poco. Anche nelle riviste quando si mostrano progetti di questo tipo, l'argomento portata non è mai messo in evidenza. Forse perché è una cosa tecnica e l'utente dovrebbe sempre rivolgersi a chi è competente in materia. Salvo poi magari trovarsi di fronte a risposte evasive.
In ogni caso, stando alle norme tecniche di costruzione (vedi screenshot da Gazzetta Uff. 2018), un balcone dovrebbe supportare minimo 400k/mq per un carico verticale uniforme.
Ci vorrebbe l'intervento di un tecnico, ma non so se sul forum c'è qualcuno di competente.
 

Allegati

  • tabella-sovraccarichi-gu2018.png
    tabella-sovraccarichi-gu2018.png
    178,7 KB · Visite: 8

marco.enne

Esperto di impianti di irrigazione da balcone
L'argomento sulla portata di terrazzi e balconi mi interessa sempre, anche perché se ne parla poco. Anche nelle riviste quando si mostrano progetti di questo tipo, l'argomento portata non è mai messo in evidenza. Forse perché è una cosa tecnica e l'utente dovrebbe sempre rivolgersi a chi è competente in materia. Salvo poi magari trovarsi di fronte a risposte evasive.
In ogni caso, stando alle norme tecniche di costruzione (vedi screenshot da Gazzetta Uff. 2018), un balcone dovrebbe supportare minimo 400k/mq per un carico verticale uniforme.
Ci vorrebbe l'intervento di un tecnico, ma non so se sul forum c'è qualcuno di competente.
A giusta info la tabella è in kilonewtons (Kn)
La comparazione in Kilogrammi è
1kn = 102 kg (per arrotondamento)
Quindi leggendola
la portata minima per :
Scale comuni = min. 408 kg/mq
Terrazzi = min. 408 kg/mq
Balconi = min. 206 kg/mq

Se può interessarti anni fa abbiamo già affrontato in particolare (un pochetto polemicamente) proprio questo argomento
Speta che lo ritrovo..
 

marco.enne

Esperto di impianti di irrigazione da balcone
(Rimando alle relative cit. Già presenti nel 3D postato in link)
 

Giulia G

Aspirante Giardinauta
Innanzitutto grazie a tutti dei contributi!
Vi assicuro che non sto sottovalutando il problema, anzi! Ho subito chiamato chi mi deve realizzare i vasi x dirgli di aspettare che io possa verificare la non pericolosità del progetto. Detto ciò, non so come riuscire ad ottenere dal mio ingegnere una risposta più attendibile.
Vi spiego la situazione: il terrazzo viene ad essere realizzato dove in origine c’era il solaio della piccola palazzina in cui abito(costruita mi pare nel ‘68).Abbiamo demolito il tetto preesistente ricavando una parte abitativa (in xlam) e una parte di terrazzo. Tutto questo ha richiesto valutazione da parte di geologo, valutazione sismica ecc, con relative relazioni e pratiche tutte approvate in comune. Aggiungo che 7 anni fa i due appartamenti sopra i quali si sviluppano ora il sovralzo in legno e terrazzo erano stati ristrutturati realizzando opere di miglioramento sismico e strutturale (posizionamento putrelle in punti precisi per creare più stabilità al futuro piano abitativo) anche in prospettiva del progetto del piano sovrastante.
Quindi, onestamente, non saprei come capire come riuscire ad avere una garanzia in più sulla portata del terrazzo…(dimenticavo… il peso del pavimento flottante è già stato detratto).
Mi scuso per il linguaggio molto approssimativo, ma nella vita mi occupo di tutt’altro!
Avevo già letto, mesi fa, i post sulla progettazione impianto irrigazione, e mi era stato di aiuto X avere idea su cosa fare, ma non mi sembra tratti il tema del tipo di centralina da preferire (batteria piuttosto che collegata a impianto elettrico), e verso quali produttori orientarsi, cosa che comunque vorrei approfondire, quindi rinnovo intanto questa richiesta di aiuto.
Grazie
 

marco.enne

Esperto di impianti di irrigazione da balcone
Questa lettura è sbagliata. :)
Scale Balconi e Ballatoi devono tutti rispettare gli stessi valori (i valori sono diversi per i diversi tipi di carico).
1) Nella tabella riga categoria B

2) ed ultimo rigo valori a seconda categoria D'USO... NON DI CARICO ma con tali limitazioni ( simbolo > ovvero superiore
Il simbolo > con la righetta sotto indica che il valore DEVE essere letto come "pari o superiore" ) e letti nell'ordine di
lettura
Scale comuni , balconi , ballatoi .
 
Ultima modifica:
Alto