1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Pre-bonsai

Discussione in 'Bonsai' iniziata da MarediDirac, 27 Gennaio 2007.

  1. MarediDirac

    MarediDirac Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    8 Agosto 2006
    Messaggi:
    232
    Località:
    S. Giorgio (NA)
    Salve sono ritornato, e stavolta vi pongo domande su di un pino bonsai, o meglio è un pre bonsai è una ventina di centimetri e sta nel suo vaso di plastica, mi dite come devo trattarlo, quando è che sarà pronto per la potatura
    e poi come si fa????
    Grazie mille
     
  2. Palir

    Palir Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    22 Dicembre 2006
    Messaggi:
    81
    Località:
    Roma
    Ciao,

    guarda per prima cosa se puoi posta una sua foto ( o più ); poi dai un'okkiata a questo link:

    http://www.pagineverdibonsai.it/essenza.asp?id=10

    serve per darti più o meno indicazioni di base!!!!

    Vedrai che altri più esperti ti sapranno dire meglio!!!!

    :Saluto:
     
  3. MarediDirac

    MarediDirac Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    8 Agosto 2006
    Messaggi:
    232
    Località:
    S. Giorgio (NA)
    uhm ho visto questo link, grazie.
    Non è che qualcuno possa darmi anocra ulteriroi indicazioni circa qunado effetturae qualcossa alle radici oppure ai rami e cose del genere, come fare per renderlo bonsai e simili, più infomrazioni mi dat ee melgio è grazie mille :-D
     
  4. puffetta

    puffetta Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    3 Luglio 2006
    Messaggi:
    46
    Località:
    NAPOLI
    Ciao a tutti
    Ho comprato dei semi di pino per farne un bonsai.
    Vorrei sapere come devo fare, quale vaso, quale terriccio,lo posso teneredentro casa?
    grazie anticipatamente
    Puffetta
     
  5. Allora
    il pino è un'essenza da esterno, capace di sopportare temperature molto basse e quindi è un'essenza che molto difficilmente si adatterà a stare in casa...

    Detto questo, giovane Smurfa, il substrato ideale per i tuoi semi è una miscela di sabbia grossolana e torba in proporzione di due parti di sabbia e una di torba. Usa un vaso largo e piatto. Una volta spuntate le piantine aspetta che il fusticino da verde diventi color legno, quindi estrai delicatamente i pinetti dal terriccio, libera le radici dalla terra con dell'acqua e spuntale quasi del tutto... cercando di accorciare il fittone.
    Immergi la base del pinetto in ormoni radicanti e pianta ogni pinetto in un vasetto con sabbia e terra akadama in parti uguali, magari sistemandolo inclinato, o quasi del tutto disteso, così da fargli assumere nel tempo una naturale postura contorta... I vasetti di plastica neri da vivaio sono perfetti. Ponili all'ombra e tienili umidi, SENZA MAI CONCIMARE. Adesso aspetta che le piantine si riprendano e comincino a crescere, CONCIMA DOPO DUE TRE MESI DAL TRAPIANTO e dopo due o tre anni se le condizioni saranno buone, avrai un piccolo pino come quello di MarediDirac e dovrai rinvasare nuovamente.
    In questo caso, si userà la stessa miscela di akadama (o kiryu) più sabbia, ma in un vaso bonsai un po' più grande del necessario, ben drenato.
    Si poteranno le radici accorciando il fittone (se presente) ma lasciando il 50% delle radici originali, accorciando anche i rami in proporzione.
    Da qui in avanti, ci si regolerà come da manuale, potando, cimando educando i rami...

    Saluti e a presto!
     
  6. puffetta

    puffetta Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    3 Luglio 2006
    Messaggi:
    46
    Località:
    NAPOLI
    Grazie tanto per le notizie
    che mi hai dato
    grazie grazie
    ciao Puffetta
     
  7. MarediDirac

    MarediDirac Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    8 Agosto 2006
    Messaggi:
    232
    Località:
    S. Giorgio (NA)
    Ma quindi tu (marchese der ficus) mi stai dicendo che il terriccio di cui mi parlasti l'altra volta quello in cui c'ero o lapillo per capirci :) non va bene?????:confuso:
     
  8. di niente Puffetta!
    Olapillo??? si è ottimo, naturalmente, io ho detto "akadama" per parlare di un terriccio grossolano e drenante... le conifere gradiscono in genere un terreno che asciughi in fretta, temono i ristagni e quindi la traccia per un terriccio ideale è questa... diciamo che nel caso della semina o del trapianto di un pinetto moooolto giovane, l'akadama ha il pregio di essere del tutto neutra (ph 7 se non dico idiozie) e perfettamente miscelabile con la sabbia...
    questione di gusti

    kisses and hugs
     

Condividi questa Pagina