poltiglia bordolese e zolfo

Discussione in 'Parassiti e Malattie' iniziata da patrimosa, 22 Febbraio 2009.

  1. patrimosa

    patrimosa Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    22 Aprile 2007
    Messaggi:
    111
    Località:
    Pordenone
    ciao ragazzi una domanda la poltiglia bordolese o la pasta caffaro non possono essere miscelate con lo zolfo????

    che problemi ci possono essere miscelando questi prodotti insieme???'

    posso essere fatti i trattamenti uno dall' altro ad una settimana di distanza???

    ciao e grazie
     
  2. Danilis

    Danilis Apprendista Florello

    Registrato:
    25 Dicembre 2003
    Messaggi:
    4.543
    Località:
    Firenze
    Ciao patrimosa. La poltiglia bordolese di per sè contiene già lo zolfo. Infatti è un miscuglio di calce spenta (idrossido di calcio > Ca(OH)2) e solfato rameico (CuSO4).

    La pasta caffaro mi pare siano invece sali di cloro-rame e che non contenga zolfo. Tuttavia ritengo sia superfluo aggiungerlo.
    Perché vuoi aggiungere zolfo? Bisogna stare attenti allo zolfo perché può ustionare le piante dato che è piuttosto acido.
     
  3. patrimosa

    patrimosa Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    22 Aprile 2007
    Messaggi:
    111
    Località:
    Pordenone
    ciao io voglio aggiungere lo zolfo alla poltiglia bordolese in quanto se non erro essa non protegge la pianta dall' oidio , sbaglio????

    ma in entrambe le etichette i prodotti non possono essere miscelati tra loro....
     
  4. Danilis

    Danilis Apprendista Florello

    Registrato:
    25 Dicembre 2003
    Messaggi:
    4.543
    Località:
    Firenze
    Ciao, non ce n'è bisogno. La poltiglia bordolese è già efficace :)
     
  5. brandegeei

    brandegeei Esperto in Fitopatologie

    Registrato:
    29 Dicembre 2003
    Messaggi:
    14.635
    Località:
    lombardia
    Ciao
    la poltiglia bordolese non contiene zolfo utile, non sono due cose ne simili ne identiche.
    Sono differenti per tipologia di sostanza chimica e per azione.
    Per ora è più importante utilizzare prodotti rameici, mentre rimandare a più tardi l'uso di zolfo, in quanto lo zolfo è legato molto alla temperatura per agire in modo ottimale, dunque meglio la primavera.
     

Condividi questa Pagina