• Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Pianta molla

orazio_cheru

Aspirante Giardinauta
Buongiorno,
per un certo periodo purtoppo ho trascurato il mio terrazzo e le piante hanno un po' sofferto. Una pianta grassa (foto) ha ora le foglie tutte molli e non capisco cosa significhi. Dovrei dare da bere come prima o fare un recupero in qualche modo? Ringrazio tutti in anticipo.
Se serve il vaso è una "vasca" unica (quindi anche con altre piante) a forma di C lungo il perimetro del terrazzo, larga 30cm e profonda lo stesso circa; il terrazzo è rivolto ad est quindi il sole c'è solo di mattina.
 

Allegati

  • IMG_20220910_092449.jpg
    IMG_20220910_092449.jpg
    224,6 KB · Visite: 16
Ultima modifica:

Mile

Florello Senior
Ciao. Se il terrazzo è esposto ad ovest il sole c'è al pomeriggio. Altrimenti è esposto ad est (il sole sorge ad est e tramonta ad ovest)
Se non hai annaffiato per lungo tempo probabilmente la pianta è disidratata. Prova a bagnare e taglia qualche punta con cui fare delle talee
 

orazio_cheru

Aspirante Giardinauta
Ciao. Se il terrazzo è esposto ad ovest il sole c'è al pomeriggio. Altrimenti è esposto ad est (il sole sorge ad est e tramonta ad ovest)
Se non hai annaffiato per lungo tempo probabilmente la pianta è disidratata. Prova a bagnare e taglia qualche punta con cui fare delle talee
Grazie, ho fatto confusione. Il terrazzo è rivolto ad est infatti. Ora correggo
 

orazio_cheru

Aspirante Giardinauta
Ciao. Se il terrazzo è esposto ad ovest il sole c'è al pomeriggio. Altrimenti è esposto ad est (il sole sorge ad est e tramonta ad ovest)
Se non hai annaffiato per lungo tempo probabilmente la pianta è disidratata. Prova a bagnare e taglia qualche punta con cui fare delle talee
Proverò a bagnare. Serve che tagli in un modo specifico? Poi per punta intendi la cima dove ci sono le foglie oppure solo le foglie? In più non so cosa siano le talee...
Scusami se non ne so niente, ma non ho mai tenuto delle piante prima
 

Mile

Florello Senior
Ciao. Sei alle prime armi perciò ti chiedo qualche informazione
Da quanto tempo coltivi questa pianta (molto sofferente, non riesco capire cosa sia)?
Quanto tempo é rimasta a secco?
In che terriccio? Normale, da piante grasse, terra del giardino...

20220910_202728.jpg

Ora rispondo alle tue domande.
Le talee sono un modo per propagare (riprodurre) le piante. È un metodo che funziona bene con moltissime succulente (piante grasse)
Si tratta di tagliare la punta di uno o più rami (come ho indicato con i segni neri nella foto) e di piantarli per un paio di cm in un terriccio drenante*
Tenere le talee in un posto ombreggiato ed inumidire poco il terreno

* Terriccio drenante: terriccio a cui aggiungi inerti (come lapillo, pomice, sassolini, cocci di un vaso rotto) di piccole dimensioni. In questo modo l'acqua scivola velocemente nel terriccio e non ristagna rischiando di far marcire la talea (i rametti)
 

orazio_cheru

Aspirante Giardinauta
Ciao. Sei alle prime armi perciò ti chiedo qualche informazione
Da quanto tempo coltivi questa pianta (molto sofferente, non riesco capire cosa sia)?
Quanto tempo é rimasta a secco?
In che terriccio? Normale, da piante grasse, terra del giardino...

Vedi l'allegato 745488

Ora rispondo alle tue domande.
Le talee sono un modo per propagare (riprodurre) le piante. È un metodo che funziona bene con moltissime succulente (piante grasse)
Si tratta di tagliare la punta di uno o più rami (come ho indicato con i segni neri nella foto) e di piantarli per un paio di cm in un terriccio drenante*
Tenere le talee in un posto ombreggiato ed inumidire poco il terreno

* Terriccio drenante: terriccio a cui aggiungi inerti (come lapillo, pomice, sassolini, cocci di un vaso rotto) di piccole dimensioni. In questo modo l'acqua scivola velocemente nel terriccio e non ristagna rischiando di far marcire la talea (i rametti)
Ti ringrazio moltissimo per tutti i consigli e per la pazienza. Il problema è che queste piante erano già nel terrazzo quando mi sono trasferito nella casa, quindi non so quanti anni abbiano, cosa sono e di che cure abbiano bisogno. È rimasta a secco (almeno non gli ho dato da bere io, e c'è stata poca pioggia da quanto ho capito) per quasi un mese, direi 3 settimane. Per il terriccio invece non saprei dire perché non so distinguerli, però ho notato che più sul fondo (non so se sia il loro posto o no) ci sono sassolini leggeri tondi e lisci, che mi fa pensare quindi al terriccio drenante.
Ringrazio ancora!
 
Alto