• Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Pianta di arancio che non lega i frutti. Dove sbaglio?

Mrerik

Aspirante Giardinauta
Buongiorno a tutti,
ho una pianta di arancio in vaso, acquistata 4 anni fa presso un vivaio. Non sono mai stato molto fortunato con la fruttificazione. L'unico anno che mi ha portato a termine le arance è stato 2 anni fa. Ne aveva fatte parecchie, solo che erano rimaste piccole (poco più grosse di un mandarino) e verdastre. Erano comunque mature e il sapore era buono. Lo concimavo costantemente ogni 2 settimane con concime liquido e a lenta cessione.
L'anno scorso è stato invaso dalla cocciniglia, pertanto non è stato in splendida forma e non è riuscito a legare nulla.
Questo inverno, mentre era a riposo riparato, aveva preparato tantissimi boccoli floreali. Purtroppo però, con il freddo intenso, (da me è arrivato a -8) ha bruciato i boccioli. Verso marzo però ha fatto tantissimi getti fogliari nuovi e con essi i nuovi boccioli di fiori.
Tuttora ha i fiori. Purtroppo però, la pianta non riesce a portare avanti i frutticini, che cadono poco dopo la caduta dei petali del fiore. Al momento, come vedete dalle foto, sta legando i frutticini. Generalmente però li fa cadere dopo pochi giorni.
Non capisco dove sbaglio. La pianta mi sembra sana. E' esposta a sud, prende il sole dal mattino, fin verso le 13 del pomeriggio. Riparata dalla casa e dai venti da nord.
Concimo regolarmente. Probabilmente il problema sta nell'irrigazione: alcuni dicono che bisogna irrigare quando il terreno è completamente asciutto fin quasi alla profondità di un dito. I vivaisti dicono: ma noi le annaffiamo tutti i giorni! Dove sta la verità? Ho acquistato anche un misuratore di umidità perchè secondo me il problema è che non riesco a capire quando devo irrigarla. Ma anche con il misuratore non ho avuto fortuna. Ha ancora abbastanza fiori e vorrei riuscire a farla fruttificare. Confido nel vostro aiuto
 

Allegati

  • IMG_2310.jpg
    IMG_2310.jpg
    827,6 KB · Visite: 10
  • IMG_2311.jpg
    IMG_2311.jpg
    849,2 KB · Visite: 5
  • IMG_2313.jpg
    IMG_2313.jpg
    865,5 KB · Visite: 5
  • IMG_2314.jpg
    IMG_2314.jpg
    839,5 KB · Visite: 6
  • IMG_2315.jpg
    IMG_2315.jpg
    861,8 KB · Visite: 8
  • IMG_2316.jpg
    IMG_2316.jpg
    877,4 KB · Visite: 10
  • IMG_2317.jpg
    IMG_2317.jpg
    822,9 KB · Visite: 6
  • IMG_2318.jpg
    IMG_2318.jpg
    848 KB · Visite: 5

Pterinochilus

Aspirante Giardinauta
Ciao Mrerik, da quanto tempo è in quel vaso? in caso prova a travasarla in un vaso molto più grande, o se hai possibilità direttamente in terra.
 

Mrerik

Aspirante Giardinauta
Ciao Mrerik, da quanto tempo è in quel vaso? in caso prova a travasarla in un vaso molto più grande, o se hai possibilità direttamente in terra.
Purtroppo abito al nord e il clima rigido non mi consente il trapianto in terra. Appena acquistato (4 anni fa) l'ho messo nel vaso che vedi ora. É lì da allora. Anche io avevo pensato ad un rinvaso ma avrei una certa difficoltà logistica a prendere un vaso più grande. Mio zio, ad esempio, le sue piante di limoni (che sono enormi) le rinvasa sempre nello stesso recipiente, rimuovendo dal pane radicale un po' della terra vecchia e anche spuntando leggermente le radici. Poi ci aggiunge del terriccio nuovo. Secondo voi é consigliabile? Lui li ha da parecchi anni
 

Pterinochilus

Aspirante Giardinauta
Si è ottimo come metodo, è una tecnica usata anche con i bonsai. Io personalmente la utilizzo con le piante sul balcone che hanno bisogno di spazio ma che purtroppo non ho; Quindi tolgo il panetto, lo taglio a metà e rinvaso il tutto con della terra nuova. Secondo me con un bel travaso la situazione cambia :)
Prova per il resto mi sembra in forma, speriamo bene.
 

Mrerik

Aspirante Giardinauta
Si è ottimo come metodo, è una tecnica usata anche con i bonsai. Io personalmente la utilizzo con le piante sul balcone che hanno bisogno di spazio ma che purtroppo non ho; Quindi tolgo il panetto, lo taglio a metà e rinvaso il tutto con della terra nuova. Secondo me con un bel travaso la situazione cambia :)
Prova per il resto mi sembra in forma, speriamo bene.
Ti ringrazio! Solo una cosa. Visto che il rinvaso non sarà semplice data la mole della pianta, mi consigli di farlo adesso che ha i fiori o è meglio farlo in un altro periodo dell'anno?
 

Pterinochilus

Aspirante Giardinauta
In teoria è da fare in primavera se non sbaglio, quindi secondo me puoi farlo senza problemi dato che siamo alla fine.
Spero di averti aiutato:)
Un saluto Pterinochilus
 

Mrerik

Aspirante Giardinauta
In teoria è da fare in primavera se non sbaglio, quindi secondo me puoi farlo senza problemi dato che siamo alla fine.
Spero di averti aiutato:)
Un saluto Pterinochilus
Certo che mi hai aiutato! Ne approfitto per chiederti una cosa: quand'è il momento giusto per irrigare un agrume in vaso? Molti esperti dicono che il terreno deve essere ben asciutto per circa 10 cm di profondità (ovviamente in caso di vasi medio - grandi), mentre i vivaisti mi dicono che li annnaffiano tutti i giorni. Dove sta la verità?
 

Mrerik

Aspirante Giardinauta
Certo che mi hai aiutato! Ne approfitto per chiederti una cosa: quand'è il momento giusto per irrigare un agrume in vaso? Molti esperti dicono che il terreno deve essere ben asciutto per circa 10 cm di profondità (ovviamente in caso di vasi medio - grandi), mentre i vivaisti mi dicono che li annnaffiano tutti i giorni. Dove sta la verità?
C'è scritto che il terreno deve asciugare, ma non specifica se solo in superficie o anche sotto. Cambia parecchio. Ad esempio questa mattina in superficie era asciutto, ma subito sotto era umido
 

Pterinochilus

Aspirante Giardinauta
Si é un po' vago, però secondo me l'unica cosa che devi fare è non farlo asciugare/seccare completamente, devi trovare una via di mezzo, non troppo secco e non troppo fradicio.
 

Mrerik

Aspirante Giardinauta
Ho parlato poco fa con una persona della zona che se ne intende molto di piante e ha anche parecchi agrumi. Secondo lui gli ho dato troppa acqua. Dice che gli agrumi in fase di allegagione devono patire un po' la sete ed essere irrigati solo quando le foglie iniziano ad afflosciarsi. Altrimenti rischiano di allegare poco. Generalmente non necessitano di molta acqua, in quanto sono piante che provengono da climi caldi. Questo é quello che mi ha detto.. A sto punto sono ancora più confuso...
 

Pterinochilus

Aspirante Giardinauta
Ahahaha sono confuso anche io adesso:LOL:
L'articolo parla che reggono la siccità ma troppa fa cadere i frutti, la persona della tua zona dice che devono patire la sete, non saprei, prova entrambe le opzioni e guarda quella che va meglio.
 

NicolaScru

Giardinauta
Usa il "ditometro": se il terreno è secco fino metà dito indice, irriga abbondantemente fino a infradiciare il vaso, altrimenti aspetta.
La spiegazione che sta dietro a questa procedura è che gli agrumi odiano i ristagni idrici, quindi bisogna aspettare che il terreno si sia seccato prima di irrigarli di nuovo
Ciao
 
Alto