1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

mattoni di tufo

Discussione in 'Giardinaggio' iniziata da nellinho, 23 Giugno 2004.

  1. nellinho

    nellinho Guest

    ciao gente
    avrei intenzione di creare una serie di fioriere in mattoni a gradini nel mio piccolissimo giardino. Inizialmente la mia scelta era caduta sui mattoni pieni, ma poi occorreva creare delle piccole fondamenta per sostenerli,e quindi ho optato per i mattoni di tufo. Sinceramente non ho ci ho mai avuto a che fare con questi mattoni, li vedo in molti giardini per delimitare delle zone di prato, ma utilizzati come fioriere mai. La mia domanda e': secondo voi e' fattibile, oppure no? e se fosse fattibile, riescono a contenere la terra come dei vasi, oppure c'e' bisogno di qualcos'altro? tenete presente che dovrebbero venire fuori tre fioriere da circa 100x40x20 cm la piu' piccola fino a 100x40x40 cm la piu' grande.
    potete aiutarmi?
    ciao
     
  2. Danilis

    Danilis Apprendista Florello

    Registrato:
    25 Dicembre 2003
    Messaggi:
    4.543
    Località:
    Firenze
    MHMHM Non saprei, il tufo è fragile all' acqua.... potresti usare quei mattoni grigi ma vuoti nooo? Oppure ci metti qualcosa dentro in modo che non si bagni il tufo.... bhoooo!!
     
  3. Mamma Sara

    Mamma Sara Guest

    Secondo me se potresti riuscirci, non hanno assolutamente problemi con l'acqua, io ho un lato del mio giardino delimitato da un muretto di tufo è alto circa 60cm (3 mattonelle in altezza) e lungo 11mt! Ciao
     
  4. Piper

    Piper Maestro Giardinauta

    Registrato:
    5 Giugno 2004
    Messaggi:
    2.613
    Località:
    Montecchio Maggiore (Vicenza)
    Anche secondo me... e più passa il tempo più diventano belli. In effetti alla lunga si sgretolano ma passeranno decenni!
     
  5. valentinaTS

    valentinaTS Giardinauta Senior

    Registrato:
    30 Marzo 2004
    Messaggi:
    1.248
    Località:
    Trieste - Opicina
    Ma nel Lazio non si vedono tantissime case fatte con i mattoni di tufo e senza intonaco esterno ? Mi risulta che questi mattoni trattengano l'umidita' ma non che siano cosi' friabili...
    Ciao, vale
     
  6. Danilis

    Danilis Apprendista Florello

    Registrato:
    25 Dicembre 2003
    Messaggi:
    4.543
    Località:
    Firenze
    E' un' agglomerato di sabbia!! Cosa vi dice questo? CHe sono friabili no? E poi io so che il tufo viene coperto con una vernice trasparente anche nelle case del sud e perfino i muretti per non farli sgretolare.......

    ps: secondo me non è un buon mattone
     
  7. clematis

    clematis Guest

    A casa di mio zio un'aiuolona tonda e sopraelevata di circa due metri di diametro contiene addirittura una quercia alta 5.6 metri. Non so se i tufi siano stati trattati in origine dal rivenditore ma da mio zio non hanno subito nessunissimo trattamento.Io penso tu possa tentare.
    ciao
    alessia
     
  8. *Ale*

    *Ale* Guest

    Io ho diverse fioriere in tufo e dopo 4/5 anni sono ancora intatte anzi, come hanno detto gli altri a lungo andare diventano sempre piu' belli, si compattano e si uniformano, ho un muretto alto 3 mattoncini e lungo 6 metri circa e dentro c'e' un bel po' di terra e piante, non si sono mossi di 1 centimetro e nemmeno sono stati erosi, ovviamente quando piove e quando innaffio assorbono tanta acqua e d'inverno si ricoprono di muschio ma a me piace cosi, dona un tocco rustico al grigiore quotidiano.
    Alessia
     
  9. armagon

    armagon Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    23 Marzo 2004
    Messaggi:
    145
    Località:
    IMOLA
    Per me non avresti problemi se fai un murettino sovrapposte l'una con l'altra.
    E' molto reistente alla compressione e fragilissima contro trazione, torsione e piccoli urti.
    Generalmente il tufo assorbe parecchia umidita trattenendola e diventa spesso rifugio di lumacotti e altri insetti tipo forbicette e formiche. Riguardo all'acqua non anno problemi, il tufo ha una sorta di assestamento con l'ambiente cioè dopo qualche tempo il tufo diventa più bello di quando è nuovo. Faccio un esempio... le mie pietre erano perfettamente tagliate e posate al sole ed acqua nei punti deboli si sono formati alcuni cunicoli mentre il resto è rimasta perfettamente inattaccata. In pratica li ho da 8 anni e sono più belli di quando li ho comprati.
     
  10. armagon

    armagon Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    23 Marzo 2004
    Messaggi:
    145
    Località:
    IMOLA
    reistente, anno
    errorini di battitura,,, nn sono un ciuchino
     
  11. MIRANDA

    MIRANDA Guest

    Ma qualcuno può mettere una foto che mi sono incuriosita assai?
    E poi per fare le fioriere il tufo viene frantumato e poi lavorato come fosse cemento o come?
    Grazie.
    Miranda
     
  12. Piper

    Piper Maestro Giardinauta

    Registrato:
    5 Giugno 2004
    Messaggi:
    2.613
    Località:
    Montecchio Maggiore (Vicenza)
    Nellinho, leggi questo: tufo
     
  13. clematis

    clematis Guest

    Per Miranda: nel mio caso sono solo sovrapposti I mattoncioni interi
    ciao
     
  14. MIRANDA

    MIRANDA Guest

    Mi sembra di ricordare che il tufo sia di origine calcarea, con un buon 70% di margine di errore (ricordi dalle scuole elementari). In questo caso l'acqua non dovrebbe sgretolarlo se ci sono fessure per il drenaggio...
    Qualcuno per piacere mi contraddica e mi spieghi qualcosa... sono pigra, non ho voglia di andare a cercare...
    Ciao.
     
  15. Pietro Puccio

    Pietro Puccio Appassionato di palme e piante tropicali

    Registrato:
    18 Maggio 2001
    Messaggi:
    6.059
    Località:
    Palermo
    Piccolo riepilogo. Quello che viene comunemente chiamato 'tufo' è in realtà calcarenite. Il vero tufo è quello di origine vulcanica (vedasi Piper).
    Semplificando al massimo, tufo e calcarenite sono rocce sedimentarie, cioè ottenute dalla cementazione, nei millenni, di frammenti di rocce vulcaniche (tufo) o di materiali organici (prevalentemente), conchiglie, gusci, scheletri, (calcareniti).
    Per la loro genesi sono porosi in vari gradi, in dipendenza dell'età, degli strati ecc. ed anche la durezza e compattezza può variare di molto, sia per i tufi che per le calcareniti. Chimicamente sono (sempre semplifcando) diversi, visto che le calcareniti sono quasi sempre costituite da carbonato di calcio. In definitiva, occorre, sia nel caso di tufo che di calcarenite, scegliere la qualità più compatta e meno friabile (che orientativamente è la più costosa). Se infine le aiuole devono contenere piante prettamente acidofile, è bene escludere la calcarenite e puntare su tufi (veri) costituiti da materiali silicei.
    Pietro Puccio
     
  16. nellinho

    nellinho Guest

    non ho parole....grazie mille per i numerosi consigli e delucidazioni.
    Appena mi sara' possibile chiedero' anche delle info presso il garden dove dovrei acquistarli; Non so ancora che tipo di piante mettere, sicuramente lascero' il mio bellissimo gelsomino con sotto una buoganville (si scrive cosi'..boh)alle prime armi, lascero' il mio piccolo oleandro bianco e varie piante da fiore tipo viole, mentre per quella parte ancora nuda, non saprei......L'idea e' di creare una specie di scala con piante di grandezza decrescente.
    Appena saranno completate vi mandero' una foto.
    se avete altre news sul tufo saro' felice di raccoglierle.
     
  17. Piper

    Piper Maestro Giardinauta

    Registrato:
    5 Giugno 2004
    Messaggi:
    2.613
    Località:
    Montecchio Maggiore (Vicenza)
    Confermo l'opinione che puoi benissimo usarli.
    Oggi ho visto un orto fantastico realizzato in un terreno in discreta pendenza, tutto terrazzato con muri di contenimento in tufo.
    L'unica cosa è che tra un mattone e l'altro ho notato un sottilissimo strato di cemento, ma lì era probabilmente necessario a sostenere tutto il peso di quei terrazzamenti.
     
  18. nellinho

    nellinho Guest

    Secondo te per le dimensioni che dovrò usare io, devo mettere lo strato di cemento, oppure basta solamente che li appoggio uno sopra l'altro(sfalsati tra di loro naturalmente)?
     
  19. Mamma Sara

    Mamma Sara Guest

    Ciao,
    domenica al mare ho visto all'esterno di una pizzera proprio le fioriere che (da come ho capito) vorresti realizzare tu: una terrazza pavimentata avevano appoggiato queste mattonelle di tufo, intercalate o incrociate come vuoi dire, erano alte cica 50 cm, lunghe circa un metro e mezzo e larghe circa 50cm, all'interno ovviamente terra e piante. Ciao
    Sara
     

Condividi questa Pagina