• Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Irrigazione e umidità

massirock

Aspirante Giardinauta
Non sono molto esperto in giardinaggio in quanto non ho mai avuto un giardino.
Ora non alle prese con i tipici problemi stagionali.

Sto combattendo con malattie funginee da diversi mesi e quando sembra che il prato si stia riprendendo parte una nuova ondata (foto allegata).

Ho letto diversi post e da quanto ho capito i mesi estivi sono i peggiori, in quanto la notte c'è molta umidità e di giorno c'è un sole che spacca le pietre. Nella mia zona la notte in questo periodo si aggira tra il 60 e il 70%. Ho letto inoltre che il prato neccessita mediamente di 5ml di acqua al giorno e di favorire l'irrigazione saltuaria a quella quotidiana.

Quando c'è molta umidità come ci si regola con l'irrigazione?
Toccandolo con mano la sera sembra fresco e calpestandolo l'erba ritorna in posizione dopo pochi secondi. Ho quindi interrotto l'irrigazione già da diversi giorni. E' corretto? Quando devo riprenderla?

Sto cercando di limitare l'irrigazione anche per combattere le malattie fungine per le quali ho già utilizzato sia prodotti chimici che naturali. Ho inoltre letto che evntuali sostanze vanno spruzzate sul prato evitando le ore più calde, quindi dopo le ore 19 oppure la mattina presto. Non riuscendoci la mattina le do la sera, verso le 22. E' corretto?

Attualmente sto utillando per le malattie funginee il BOTTOS PROTEGGE (in passato ho utilizzato il prodotto chimico OPINION) e come biostomolante il BOTTOS ALWAYS.

Inoltre mi è capitato di vedere nel prato strani cerchi come quello in foto. A cosa sono dovuti? Alieni?
 

Allegati

  • IMG_9110.jpg
    IMG_9110.jpg
    993,2 KB · Visite: 21
  • prato.jpg
    prato.jpg
    377,8 KB · Visite: 18

ztm

Apprendista Florello
Sullo strano cerchio non saprei, succede solo di notte? :D
Dalla seconda foto si vede solo carenza idrica e non malattie, perciò dovresti fare una bella analisi dell'impianto di irrigazione, misurando quanta acqua cade nel tempo standard dell'irrigazione e se cade uniforme in tutti i punti. Indicativamente dovresti regolarti su 15 mm ogni 3 giorni in estate, già ora dovresti diminuire. La regola standard però va adattata caso per caso a seconda delle esigenze del tuo prato, che devi imparare e conoscere, perché a seconda del prarto, o delle singole zone del prato, potrebbe essere necessaria più o meno acqua e più o meno spesso.
Bottos Protegge, se mai funzionasse, ti coprirebbe da malattie autunnali o in parte primaverili, non ha alcuna copertura su quelle estive (stando alle dichiarazioni commerciali). In ogni caso, ripeto che in foto non si vedono funghi.
 

massirock

Aspirante Giardinauta
L'ho visto altre volte e lo pensavo un inizio di fungo ma in realtà poi non si sviluppava come tale.
Ah dici che è un problema legato all'irrigazione? Da cosa lo capisci?
Lo pensavo legato a qualche malattia...

Riguardo a Bottos Protegge so che il trattamento andrebbe fatto per tutto l'anno ma ho iniziato ad utilizzarlo solo la scorsa settimana,
dopo aver terminato quello chimico, affidandomi ai sugerimenti di bestprato.com
 

ztm

Apprendista Florello
Si capisce dal colore del prato, la tipica colorazione che assume quando va in carenza idrica è prima verde scuro, quindi giallo. Inoltre sono ingiallite soltanto le punte o alcune lamine, le malattie portano a danni decisamente più estesi.
La colorazione comunque è esemplare, si vede che gli irrigatori sono agli angoli e si forma una specie di Y gialla in carenza idrica, con i contorni verdi scuro (almeno nella parte visibile in foto).
Le malattie mortali per il prato sono quelle estive, quelle che teoricamente copre quel prodotto (di cui bisognerebbe poi verificare l'efficacia) sono in genere relativamente dannose e facilmente curabili, perciò non sono sicuro che valga la pena di utilizzarlo. Eventualmente sarebbero più utili degli antagonisti (batteri e sim.) più efficaci su pythium e rhizoctonia, ma non so consigliarti bene perché il tema è dibattuto. Ho preso un paio di prodotti e li sperimenterò nel futuro prossimo.
 

massirock

Aspirante Giardinauta
Il giardino è stato fatto quest'anno, nel mese di aprile. Al tempo il giardiniere mi aveva lasciato un bottiglia di antifungo che vedi in allegato.
In realtà in quel tratto di giardino che vedi nella foto c'è un solo irrigatore rotante, posizionato a sinistra che copre tutta quella zona.
Dove è più secca è quindi la zona dove teoricamente dovrebbe arrivare più acqua.
Ho preso dei pluviometri per testare quanta acqua arriva nelle diverse zone quando l'impianto è in funzione e lo regolerò di conseguenza.
Grazie dei consigli.
 

Allegati

  • opinion.jpg
    opinion.jpg
    555,5 KB · Visite: 12

ztm

Apprendista Florello
Il propiconazolo agisce solo contro alcune patologie, prima di utilizzarlo è importante capire se e quale patologia c'è in atto.
 

massirock

Aspirante Giardinauta
Ne approfitto ancora per la tua disponibilità e saggezza... :)

Il taglio dell'erba l'ho affidato ad un robot rasaerba Landroid.
Ho notato che lungo il filo perimetrale dove il robot passa per tornare alla base o per tagliare i bordi, a forza di passare la ruota tende a lasciare un solco.
C'è un rimedio a questo?
 

ztm

Apprendista Florello
Si tratta dello stesso identico problema che ho io, non capisco come mai non se ne sia lamentato mai nessuno (per quello che ho letto).
L'unica cosa che si può fare è diminuire il più possibile le uscite e i rientri, quindi far coincidere il tempo di lavoro con un numero intero di uscite. Poi limitare il taglio del bordo, perché quello fa un giro in più.
 

massirock

Aspirante Giardinauta
Esatto il fenomeno è dovuto sicuramente al taglio del bordo e al rientro alla base, per i quali percorrere l'intero percorso del filo perimetrale o quasi.
Al riguardo ho trovato solo un post, nel quale un utente faceva un vago riferimento a questa problematica.
 

massirock

Aspirante Giardinauta
Ne approfitto per farti un'altra domanda...
In questo periodo il terreno è ovviamente molto umido ma è normale che tirando con non molta forza si tolgano interi ciuffi d'erba?
 

ztm

Apprendista Florello
Tira su una zolla e scava un po' sotto. Ci sono parecchi post sull'argomento sul forum, sostanzialmente devi sterminare le larve con qualche prodotto apposito, altrimenti esistono altri prodotti da dare un paio di settimane prima di seminare, se non c'è ancora alcun prato.
 

massirock

Aspirante Giardinauta
Fatalità è l'erba presente nel solco che crea la ruota del robot rasaerba a forza di passare. Dici che possa dipendere anche da questo?
 

ztm

Apprendista Florello
Può essere, mi sembra un po' estremo come comportamento. Comunque verifica se viene su anche in altri punti, così ti togli il dubbio.
 
Alto