1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Innesto a gemma

Discussione in 'Le ROSE' iniziata da nikonvlad, 12 Giugno 2008.

  1. nikonvlad

    nikonvlad Guru Giardinauta

    Registrato:
    22 Gennaio 2008
    Messaggi:
    3.268
    Località:
    Campobasso Zona climatica 8
    Mi avete chiesto in MP come faccio gli innesti, approfitto di un ramo di gentle hermione spezzato dal vento per fare un innesto e mostrarvi come faccio.
    Sia chiaro..... non sono un genio dell'innesto, ma mi riesce abbastanza facile sulle rose.
    Questo è il ramo

    [​IMG]

    Ho eliminato le foglie per far vedere meglio la gemma.
    Incido la gemma con il coltello da innesto partendo da sotto la gemma

    [​IMG]

    e mi resta questo

    [​IMG]

    A questo punto con delicatezza elimino la parte legnosa dietro la gemma fino ad ottenere questo

    [​IMG]

    il legno lo tolgo perchè all'interno non vi circola la linfa e quindi non solo non mi serve ma credo sia dannoso.
    Incido il mio portainnesto (una rosa che volgio sostituire) disegnando una "T"

    [​IMG]

    e vi infilo dentro la gemma

    [​IMG]

    Sigillo il tutto con della rafia sintetica

    [​IMG]

    Spero di essere riuscito nella spiegazione

    PS di solito non innesto adesso perchè piove spesso e preferisco farlo a luglio-agosto.
     
    Ultima modifica: 15 Giugno 2008
    A Barny, Hélène, Commelina e ad altre 3 persone piace questo elemento.
  2. Hélène

    Hélène Esperta Sezz. Rose

    Registrato:
    22 Settembre 2007
    Messaggi:
    19.543
    Località:
    Asti
    grazie Nikon, come al solito sei un mito...cercherò al più presto di provare...chissà che mi venga bene...


    ps: questa discussione è sanza dubbio da FAQ!
     
  3. artemide

    artemide Florello Senior

    Registrato:
    4 Novembre 2005
    Messaggi:
    7.480
    Località:
    Peschiera Borromeo -Milano-
    Perfetto Nikonvlad.
    Quanto tempo ci vuole per vedere se è tutto andato a buon fine? E poi a che altezza sopra la gemma tagli una volta che ha attecchito?... e finito tutto, la rafia la togli o la lasci?
     
    Ultima modifica di un moderatore: 19 Luglio 2008
    A nikonvlad piace questo elemento.
  4. RosaMundi

    RosaMundi Giardinauta Senior

    Registrato:
    5 Maggio 2008
    Messaggi:
    1.152
    Località:
    Vicenza
    Caspita che lavoro d'artista!! :hands13:
    direi che è proprio da FAQ sta cosa, può servire a tutti! complimenti!
     
    A nikonvlad piace questo elemento.
  5. simomb

    simomb Maestro Giardinauta

    Registrato:
    12 Febbraio 2008
    Messaggi:
    2.281
    Località:
    a sud di roma
    grazie nikonvlad, per ora io sono troppo inesperta per provarci, ma terrò in considerazione questo post per il futuro!!!!!!
    quoto chi dice che è da FAQ!!!
     
  6. c3sco

    c3sco Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    10 Giugno 2008
    Messaggi:
    60
    ciao nicovlad,
    io non sono esperto come te, ma ho provato a fare gli innesti sia a gemma che a corona su alcune rose; :crazy:
    quelli a gemma hanno quasi tutti presi :smok: , quelli a corona, nessuno :baf: (ma già me lo avevano detto che era difficile).
    volevo chiederti una cosa, sicuramente ne sai più di me!
    io ho innestato una gemma di superstar su un ramo della mia notturno; potrei perdere la mia notturno? :confused: cioè se (come ho fatto) non taglio la mia notturno ed in più faccio crescere la gemma di superstar mica la seconda può provocare problemi alla prima? sai com'è volevo una pianta che mi dava rose viola e arancioni nello stesso tempo.:cool3:
    Molte persone mi hanno detto che molto probabilmente le due rose andranno in conflitto e l'una sovrasterà l'altra. è vero?
    con la speranza che tu mi possa finalmente rispondere, ti auguro una bellissima fiorescenza. :D
     
  7. nikonvlad

    nikonvlad Guru Giardinauta

    Registrato:
    22 Gennaio 2008
    Messaggi:
    3.268
    Località:
    Campobasso Zona climatica 8
    grazie a tutti.
    Rispondo alle domande:
    - si è sicuri dell'attecchimento appena dalla gemma spunta un ramo (di solito 2-3 mesi o se si realizza a settembre si vede a marzo dell'anno successivo.)
    - il nuovo ramo crescerà tantissimo e appena esce si taglia un paio di cm sopra l'innesto con verso spiovente dal lato opposto alla gemma.
    - una volta ripreso si attacca il nuovo ramo a un supporto (al quale lo si lascia per i primi due anni..... il vento è il principae nemico dei rami alti e fioriti che ancora non cicatrizzano al 100%), si rimuove la rafia e si mette il mastice per innesti che servirà a non far penetrare l'acqua sotto la gemma.
    - la pianta sottostante potrebbe sempre mettere nuovi getti da sotto l'innesto. Se la gemma riprende avrà il patrimonio genetico della gemma e non del portainnesto e non ci saranno problemi di sovrapposizione di patrimoni genetici. Se non si recidono i getti provenienti da sotto l'innesto allora.... probabilmente...... l'innesto potrebbe prima o poi svanire nel nulla in quanto la pianta preferirà nutrire i suoi rami all'innesto.


    PS: non tagliate il ramo della vecchia rosa se prima l'innesto non riprende, altrimenti rischiate che la rosa si impegni a mettere nuovi getti basali non nutrendo più il ramo dove avete fatto l'innesto.

    Spero di avervi aiutato
     
    A Niccolò 77 piace questo elemento.
  8. gianfra

    gianfra Guru Giardinauta

    Registrato:
    14 Maggio 2006
    Messaggi:
    3.829
    Località:
    Reggello (Fi)
    complimenti niko ottimo esempio, domandina perchè non hai usato il mastice per sigillare ed impedire qualche azione contaminante chiaramente oltre alla rafia sintetica ??????

    Anch'io mi sto preparando a questa operazione da fare sui miei portainnesti:confuso::confuso::confuso: al momento non ho deciso che cosa innestare,..... se no una visitina al Giardino delle Rose di Fi. e qualcosa di malandato ma buono lo trovo.
     
    A nikonvlad piace questo elemento.
  9. nando

    nando Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    4 Agosto 2003
    Messaggi:
    337
    Località:
    corsico(mi)
    Ciao niko, sei molto bravo complimenti. Faccio lo stesso lavoro anch'io ed ho imparato a mie spese le prime volte che non mettevo il tutore vicino all'innesto, infatti al primo colpo di vento andava giu'. La cosa che non sapevo e non ho mai fatto e' il tagliare il nuovo ramo 2 - 3 cm. sopra l'innesto. Questo serve a rafforzarlo?
     
  10. Niccolò 77

    Niccolò 77 Maestro Giardinauta

    Registrato:
    21 Aprile 2008
    Messaggi:
    2.630
    Località:
    Nel giardino dei cistercensi
    che meraviglia!!!:eek::eek::eek::eek:
    Utilissimo foto-reportage!!!:hands13::Saluto:
     
    A nikonvlad piace questo elemento.
  11. nikonvlad

    nikonvlad Guru Giardinauta

    Registrato:
    22 Gennaio 2008
    Messaggi:
    3.268
    Località:
    Campobasso Zona climatica 8
    Gianfra non lo faccio perchè spesso mi è capitato di toccare con il mastice la gemma e, strano a dirsi, si è seccata. Metto il mastice quando tolgo la rafia. Forse dipende dal particolare tipo di mastice che uso, abbastanza denso, dovrei provare con uno più liquido?

    Recido sopra per eliminare la pianta madre, tutto quì. Se taglio più sotto ho paura di staccare la gemma che ha appena attecchito.
     
    A belluccio piace questo elemento.
  12. belluccio

    belluccio Maestro Giardinauta

    Registrato:
    16 Gennaio 2008
    Messaggi:
    2.996
    Località:
    citerna(pg)zona climatica E
    dopo questa spiegazione è difficile sbagliare mi sa che ci provo anche io:ciglione:sei il numero 1:hands13::hands13::hands13:
     
  13. gianfra

    gianfra Guru Giardinauta

    Registrato:
    14 Maggio 2006
    Messaggi:
    3.829
    Località:
    Reggello (Fi)
    forse succede perchè viene a mancare l'ossigeno. in effetti bisogna leggere bene le istruzioni perchè mi sa che il mastice per gli alberi da frutto sia più denso. Il mio è un bel grigio molto gommoso. Provare il vinavil ???? ve bene per proteggere il taglio dei grossi rami.

    Prova a sentire qualcuno all'università se ne hai la possibilità .
     
  14. Paradiso

    Paradiso Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    1 Giugno 2007
    Messaggi:
    382
    Località:
    Costa dei gelsomini (RC)
    Nikonvlad, ho un problema da sempre,

    non so scegliere i rami... Come fai a capire se sono lignificati al punto giusto? Puoi mostrare qualche foto del cespuglio in cui indichi il ramo e la gemma ideali? Perchè presi così singolarmente...:baf:

    Poi avrei una cosa OT da chiederti, faresti un'ibridazione per me??...:ciglione:
    Mi spiego: potresti lavare un bocciolo chiuso della tua R. Lambelin (se non fa la siesta) con acqua e un po' di anticrittogamico, insacchettarlo, attendere la sfioritura e quando è maturo il cinorrodo lo apri e mi spedisci i semi?
    Questo perchè non potendo più collezionare le rose ho pensato di farlo con i loro semi intanto, poi godermi le piantine in vasetto, e poi si risparmia ed è più creativo e divertente...
    Poi ho un altro OT: ma le talee si possono surgelare e piantare dopo la calura estiva?!:martello:

    Spero di non essere stata troppo idiota ma sono in piedi dalle cinque.
     
  15. momoverde

    momoverde Giardinauta Senior

    Registrato:
    17 Maggio 2008
    Messaggi:
    1.217
    Località:
    Ardea vicino Roma
    :confuso::confuso:ciao, scusate l'ignoranza ma volevo chiederti cosa metti, sulla pianta da cui prendi la gemma, per coprire dove levi la gemma???? spero di essermi spiegata!!!:confuso::confuso::Saluto::Saluto:
     
  16. nikonvlad

    nikonvlad Guru Giardinauta

    Registrato:
    22 Gennaio 2008
    Messaggi:
    3.268
    Località:
    Campobasso Zona climatica 8
    Li scelgo assolutamente non legnosi. I rami legnosi li uso per le talee, per l'innesto scelgo quelli teneri e con molta linfa, verdi verdi. Posso spedirti i cinorridi della lambelin, ma non posso garantirti che verrà fuori proprio la lambelin, non controllo le ibridazioni naturali fatte dalle api che mischiano i pollini delle mie rose. Te li manderò.
    Non si possono congelare i rami, si sfibreranno con lo scongelamento. Per fare la crioconservazione dei rami ci vorrebbero dei macchinari davvero ma davvero costosi, non è realizzabile a casa.

    Di solito taglio la parte apicale di un ramo, non ne prelevo solo la gemma ma recido il ramo, ne approfitto per tagliare rami interni o rami che non mi piacciono (nel senso che non crescono nel posto dove voglio che crescano). Uso rami che si sono spezzati dopo un acquazzone, dopo una giornata ventosa o dopo il passaggio dei miei gatti Attila :lol: Se devi lasciare il ramo sulla pianta allora copri la ferita con del mastice o in assenza anche con della cera che ci lasci colare sopra.

    Ho chiesto e mi hanno detto di utilizzare del mastice meno denso. Mi hanno anche detto che se si sigilla tutto e non entra aria la cosa è meglio, mi hanno confermato (ma lo sapevo :D ) che anche se non sigilli tutto la cosa funziona, l'importante è che non vi siano ristagni d'acqua sotto lo scudetto innestato. Proverò con del mastice liquido per vedere se salgono le percentuali, che comunque sono di successo 15 su 20 se fatte ad agosto.

    Belluccio prova, è davvero divertente. Solo una cosa..... ho dimenticato di scriverlo prima, il coltello lo devi sterilizzare prima di iniziare, sembra banale, ma se non sterilizzi l'innesto non riprende.
     
  17. Paradiso

    Paradiso Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    1 Giugno 2007
    Messaggi:
    382
    Località:
    Costa dei gelsomini (RC)
    Come disinfetti il coltello?

    OT- E se ognuno di noi egregi collezionisti incappucciasse una rosa e facessimo la banca del seme di rosa?
     
  18. nikonvlad

    nikonvlad Guru Giardinauta

    Registrato:
    22 Gennaio 2008
    Messaggi:
    3.268
    Località:
    Campobasso Zona climatica 8
    Con ovatta imbevuta di alcool, quello per curare le ferite
    :Saluto:
     
  19. Paola-Luna

    Paola-Luna Florello

    Registrato:
    8 Novembre 2000
    Messaggi:
    5.106
    Località:
    Trentino, a 800 mt s.l.m.
    bravissimo Nikon, sei meglio di un libro di botanica!!! Più chiaro di così...
    Comunque io ci ho provato un paio di anni fa, ma mica sono riuscita... è marcito tutto!
     
  20. momoverde

    momoverde Giardinauta Senior

    Registrato:
    17 Maggio 2008
    Messaggi:
    1.217
    Località:
    Ardea vicino Roma

Condividi questa Pagina