• Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Il mio amato angolo succulento

Saretta_77

Aspirante Giardinauta
Cari amici,
Ieri ho fatto il funerale della Rebutia; è inutile, le piante acquistate da me non hanno proprio successo. Penso che continuerò a prenderne pezzi dove li trovo e prendermi cura delle rimanenti.
In tutto direi ne ho perse quasi una decina. Il problema è stato credo troppa acqua quasi per tutte. Quella per cui sono rimasta più dispiaciuta era la Hobbit che aveva già 5 anni (anche se non ha mai goduto di una salute stellare).

il mio problema molto prossimo è che fra 3 settimane cambio casa e con il futuro balcone (Expo nord-ovest) non avrò- soprattutto in inverno- sole diretto (giusto un frammento). In estate ho già visto e calcolato che ci saranno almeno due ore di sole diretto dalle 14 alle 16 (grossomodo) e forse anche ora. Luce si, sarò in un ultimo piano, ma non sole.

Devo prepararmi a organizzare qualche altro funerale? Direi che ora ho circa 70 esemplari di cui la maggior parte ha sole dalle 8 alle 14.
Infine, dopo tutte queste perdite, mi è venuta la paranoia di annaffiare. Prima non vi ho mai prestato troppa attenzione, dando acqua in media ogni 10 giorni, a volte più a volte meno.

adesso aspetto anche due settimane (anche di più ) perché ho paura di farle morire.

esiste qualche post dettagliato sulle innaffiature alle grasse? Alcune piante non le annaffio da tre settimane perché ho paura di infliggere loro colpo di grazia ☺️ vedi i cactus ad esempio; anche il myriostigma è deceduto, con un grosso buco alla base. Ne ho tagliato una punta ma credo non ce la farà …

buona parte le lascio a secco e quando vedo che invocano acqua gliela do’. Tuttavia è un procedimento molto diverso e più calcolato rispetto a quando ne avevo 30 a dir tanto…

Grazie ovviamente per i vostri suggerimenti ❤️

Saretta
 
Ultima modifica:

Giorgio78

Giardinauta Senior
E che sarà mai ! Anche io negli ultimi giorni ho perso molte piante , causa il caldo torrido e innaffiature sbagliate . Un momento delicato e il rinvaso dopo l'acquisto. Se non le lasci cicatrizzare bene sono soggette a marciume . Le ultime due che acquistato, le echeveria rubi sono quasi defunta per marciume perché ho avuto fretta nel rinvaso e non avevo dato neanche acqua ma le avevo travasato in pomice un po umida . Capita soprattutto in estate con il caldo torrido.
 

Stefano-34666

Master Florello
Cari amici,
Ieri ho fatto il funerale della Rebutia; è inutile, le piante acquistate da me non hanno proprio successo. Penso che continuerò a prenderne pezzi dove li trovo e prendermi cura delle rimanenti.
In tutto direi ne ho perse quasi una decina. Il problema è stato credo troppa acqua quasi per tutte. Quella per cui sono rimasta più dispiaciuta era la Hobbit che aveva già 5 anni (anche se non ha mai goduto di una salute stellare).

il mio problema molto prossimo è che fra 3 settimane cambio casa e con il futuro balcone (Expo nord-ovest) non avrò- soprattutto in inverno- sole diretto (giusto un frammento). In estate ho già visto e calcolato che ci saranno almeno due ore di sole diretto dalle 14 alle 16 (grossomodo) e forse anche ora. Luce si, sarò in un ultimo piano, ma non sole.

Devo prepararmi a organizzare qualche altro funerale? Direi che ora ho circa 70 esemplari di cui la maggior parte ha sole dalle 8 alle 14.
Infine, dopo tutte queste perdite, mi è venuta la paranoia di annaffiare. Prima non vi ho mai prestato troppa attenzione, dando acqua in media ogni 10 giorni, a volte più a volte meno.

adesso aspetto anche due settimane (anche di più ) perché ho paura di farle morire.

esiste qualche post dettagliato sulle innaffiature alle grasse? Alcune piante non le annaffio da tre settimane perché ho paura di infliggere loro colpo di grazia ☺️ vedi i cactus ad esempio; anche il myriostigma è deceduto, con un grosso buco alla base. Ne ho tagliato una punta ma credo non ce la farà …

buona parte le lascio a secco e quando vedo che invocano acqua gliela do’. Tuttavia è un procedimento molto diverso e più calcolato rispetto a quando ne avevo 30 a dir tanto…

Grazie ovviamente per i vostri suggerimenti ❤️

Saretta
Ciao,

ti da un paio di consigli generali.
Se usi una miscela che contiene tanti inerti hai meno problemi con l'acqua. Anche se esageri, l'acqua scola via ed il rischio marciume è molto inferiore.
Pochissime grasse non reggono 2 o 3 settimane senza ricevere acqua.
Se hai dei dubbi non bagnare, ma aspetta ancora qualche giorno.

In ogni caso non credo che il tuo problema sia l'acqua. In estate, specie se fa caldo, è difficile far marcire le piante per la troppa acqua.
O la terra non asciuga, o restano dei ristagni sul fondo del vaso o la causa è un'altra (tipo gli insetti che ti creano tanti problemi).

Ste
 

Giorgio78

Giardinauta Senior
Ciao,

ti da un paio di consigli generali.
Se usi una miscela che contiene tanti inerti hai meno problemi con l'acqua. Anche se esageri, l'acqua scola via ed il rischio marciume è molto inferiore.
Pochissime grasse non reggono 2 o 3 settimane senza ricevere acqua.
Se hai dei dubbi non bagnare, ma aspetta ancora qualche giorno.

In ogni caso non credo che il tuo problema sia l'acqua. In estate, specie se fa caldo, è difficile far marcire le piante per la troppa acqua.
O la terra non asciuga, o restano dei ristagni sul fondo del vaso o la causa è un'altra (tipo gli insetti che ti creano tanti problemi).

Ste
Anche dare acqua fredda a dei vasi caldi può provocare evaporazione e condensa sulle piante . Poi c'è anche da considerare l'estivazione indotta dal caldo torrido. Concordo sul fatto che gli insetti portano anche al deperimento delle piante con conseguente morte , soprattutto quando attaccano l'apparato radicale.
 

Stefano-34666

Master Florello
Ciao,

l'estivazione può essere un problema specie per alcune tipologie di piante.
Altre, come ad esempio le cilene tipo la Copiapoa, muoiono di sicuro se bagnate in estate.
Le tue piante però sono troppo varie per aver tutte subito questo tipo di problema.

Io, se dovesi scommettere un euro, lo punterei sugli insetti come causa principale. In seconda posizione ci metterei il fatto che magari, quelle acquistate, sono piante già debilitate e bruttine, per essere vissute mesi sugli scaffali di un garden.

Ste
 

Giorgio78

Giardinauta Senior
Ciao,

l'estivazione può essere un problema specie per alcune tipologie di piante.
Altre, come ad esempio le cilene tipo la Copiapoa, muoiono di sicuro se bagnate in estate.
Le tue piante però sono troppo varie per aver tutte subito questo tipo di problema.

Io, se dovesi scommettere un euro, lo punterei sugli insetti come causa principale. In seconda posizione ci metterei il fatto che magari, quelle acquistate, sono piante già debilitate e bruttine, per essere vissute mesi sugli scaffali di un garden.

Ste
Domanda .
Pensi che ci si accorge di avere pianta attaccata da marciume, la si taglia fino a trovare la parte buona, l'uso del previcur sul taglio riesca a salvarla ?
 

Stefano-34666

Master Florello
Ciao,

la risposta è: forse.
Dipende dalla tipologia di pianta (quelle che contengono il lattice sono le più difficili da salvare), da quanto il marciume è esteso e "profondo", dalla salute generale della pianta e, non ultimo, dal tipo di marciume.
Se ci si trova di fronte al marciume circoscritto ad una zona è un conto (si tagliano le parti marce della pianta, si lascia asciugare, si usa un sistemico e spesso la pianta si salva). Se ci ci trova a combattere una malattia fungina superficiale spesso basta un sistemico e non serve tagliare nulla o quasi. Se invece ci si trova di fronte al Fusarium la pianta è quasi sempre spacciata.

Ste
 

Giorgio78

Giardinauta Senior
Ciao,

la risposta è: forse.
Dipende dalla tipologia di pianta (quelle che contengono il lattice sono le più difficili da salvare), da quanto il marciume è esteso e "profondo", dalla salute generale della pianta e, non ultimo, dal tipo di marciume.
Se ci si trova di fronte al marciume circoscritto ad una zona è un conto (si tagliano le parti marce della pianta, si lascia asciugare, si usa un sistemico e spesso la pianta si salva). Se ci ci trova a combattere una malattia fungina superficiale spesso basta un sistemico e non serve tagliare nulla o quasi. Se invece ci si trova di fronte al Fusarium la pianta è quasi sempre spacciata.

Ste
Vedremo . Ho fatto la prova su un graptopetalum filiferum . Pianta giovane che tre a essere marcia alla base aveva molta giovane cocciniglia tra il fitto fogliame . Taglio effettuato , spruzzatina leggera di confidor e un po di previcur sul taglio. Forse discutiamo nella sede sbagliata !
 
Alto