1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Foto pegging down su giovane Ulrich Brunner

Discussione in 'Fotografie rose' iniziata da riverviolet, 14 Marzo 2006.

  1. riverviolet

    riverviolet Guest

    Vi mostro il tentativo di pegging su Ulrich Brunner, ibrido perpetuo famoso per i suoi bei fiori, ma anche per l'arbusto, ritto e spesso sgraziato oltrechè brutto a vedersi.
    Questa è una rosa di Nino Sanremo, da talea, il chè significa che i suoi rami sono più sottili rispetto a rose innestate e si piegano più docilmente di queste, però ad esempio, Arthur de Sansal, portland, è al momento impossibile da convincere a piegarsi, mentre la Ulrich ha mostrato di acconsentire senza spezzarsi.
    La procedura come la vedete non è proprio corretta, perchè comunque sono intervenuta tardi e i rami non sono disposti perfettamente orizzontali al terreno, cosa che, probabilmente farà infittire e produrrà germogli dal terzo superiore del ramo, però è un esempio di come vanno disposti i rami quando vengono piegati.
    Lasciando infissi nel tereno i tutori, i prossimi rami che la rosa caccerà lungo quelli già piegati, verrano anch'essi legati sovrapposti ai primi, come in un letto a castello, solo quando avrò ottenuto una struttura a piramide, toglierò i tutori.
    A quel punto non dovrebbero più servire.

    [​IMG]

    Nei prossimi interventi scatterò foto, fino alla fine, vedremo cosa ne uscirà fuori.
     
    A sdra2 piace questo elemento.
  2. ciaseta

    ciaseta Florello Senior

    Registrato:
    3 Settembre 2004
    Messaggi:
    8.116
    Località:
    Ravenna
    moooolto interessante... :ciglione:
    rimango a guardare. :)
     
  3. bobino

    bobino Guest

    Bene :froggie_r guardo anch'io con interesse....così imparo :rosa:
    Grazie river :love_4:
     
  4. riverviolet

    riverviolet Guest

    Aggiornamento

    la rosa, ove i rami sono quasi perfettamente orizzontali stà buttndo sui nodi centrali, par funzionare.

    [​IMG]
     
  5. lunanuova

    lunanuova Guest

    Scusa river, mi potresti spiegare questa tecnica del pegging down? Se non sbaglio si tratta di piegare i rami orizzontalmente a terra per dare una forma "cespugliosa" all'arbusto e fargli gettare dai nodi orizzontali... uff... come mi spiego male... circa... Però non ho capito la questione dei "letti a castello": cioè pieghi anche i getti che caccia?...:confuso:


    Grazie
     
  6. rossl

    rossl Giardinauta Senior

    Registrato:
    2 Marzo 2006
    Messaggi:
    1.584
    Località:
    Forlì
    Si River, anch'io vorrei capire meglio: i rami devono toccare terra? se sono già un po' rigidi posso arcuarli e fissarli un po' più in alto? Grazie
     
  7. riverviolet

    riverviolet Guest

    Allora no i rami non devono toccare terra, mi spiace se le foto non si vedono bene, ma dalla prima alla seconda si può però notare come, dalla base di questi che inizialmente era nuda e la rosa vegetava come sua abitudine solo in alto, ora, piegando il ramo orizzontale al terreno, aiutandosi con dei tutori posti in cerchio e i rami a questi legati, dalla base e lungo tutti i nodi dei rami, le gemme che prima erano dormienti vengon stimolate e cacciano germogli.

    Questa tecnica riprende quel che in genere si fà con le rampicanti, ovvero, si tenta di rallentare la risalita della linfa in modo da dar vita a tutto il ramo.
    Come sapete, le piante e in special modo le rose, hanno fortissima dominanza apicale, questo significa che la linfa dalle radici risale molto speditamente agli apici e così, le gemme sotto, rimangono dormienti.

    Ora, la mia rosa è piccola, su alcune è più facile, altre sono troppo rigide e sr ischia il Crock, quindi bisogna aspettare che lancino qualche ramone idoneo.
    Questa tecnica, effettuata ad inizio stagione vegetativa dà risultati più pieni, io sono intervenuta un po' tardi.
    I tutori poi verranno tolti, quando la forma del cespuglio sarà stata indirizzata.

    Se il ramo, come è capitato anche a me, su questa rosa, non è perfetamente orizzonale, si svilupperanno di più o le gemme dell'ultimo terzo di ramo o se, troppo arcuati è facile che si sviluppino quelle del terzo sotto, lasciando da metà all'apice il ramo nudo o stentato, cosa che è comunque preferibile evitare, anche per evitare il ristagno della linfa che produrrebbe troppo verde a scapito dei fiori.

    I tutori io ancora non li tolgo, perchè, e spiego cosa intendo per letto a castello, quando i rami centrali, delle gemme del ramo che sono state svegliate, saranno più lunghi, piegherò anche questi sopra quello piegato precedentemente.
    E via così fino all'ultimo ramo, finchè la forma non diverrà compatta, rotonda senza vuoti ai piedi.

    Spero di aver spiegato un poco meglio.

    Questa tecnica è possibilissimo effettuarla anche in vaso, l'unica cosa che serve è un tutore, una ringhiera, qualsiasi cosa su cui si possa legare un fil di rafia e piegare i rami.
    Una classe di rose che si presta magnificamente sono le inglesi, con altre non serve, ma ad esempio qualche gallica e qualche damascena è quasi un must, su questi ibridi perenni e ovviamente sulle rampicanti di qualsiasi tipo.
    Le Portland e le muscose, non credo invece servirà sull'Alba, cedono molto meno e comunque è necessario lasciarle crescere in altezza prima di dar loro un eventuale forma o in caso di rade fioriture in una pianta un po' stanca, ma grandina in senso di età, è comunque una tecnica svecchiante, in loco e in sostituzione della potatura.
     
    Ultima modifica di un moderatore: 12 Aprile 2006
  8. rossl

    rossl Giardinauta Senior

    Registrato:
    2 Marzo 2006
    Messaggi:
    1.584
    Località:
    Forlì
    grazie, adesso ho capito bene; mi ci proverò con la graham thomas che ha due lunghi rami che vorrei far appoggiare alla ringhiera della scala (ho letto che può essere usata anche come piccola rampicante)
    ciao ciao
     
  9. luckybamboo

    luckybamboo Florello Senior

    Registrato:
    1 Febbraio 2005
    Messaggi:
    8.952
    Località:
    vicenza
    è fattibile anche su un HT se presa quando i rami sonoa ncora teneri?
     
  10. riverviolet

    riverviolet Guest

    Sì sì, eccome!
    Su queste è fortemente consigliabile.
     
  11. lunanuova

    lunanuova Guest

    :rolleyes: ehm ehm,.. io veramente non sapevo niente di quello che hai detto... Sono proprio una principiante imbranata :cry: Comunque studio e copio-e-incollo le tue istruzioni! Grasssie! :love_4: :flower:

    :Saluto:
     
  12. riverviolet

    riverviolet Guest

    Bè, magari copiale ora che ho corretto ortograficamente quanto scritto,.
    Come siete riuscite a capirmi? Siete magiche e davvero comprensive, ma perchè devo essere così scema? :cry:
    Scusatemi tenterò di evitarlo in futuro. :ros:
     

Condividi questa Pagina