• Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Ceppaia di Betulla

danielep

Florello
Ciao, @monikk64 :)
Intanto un affidabile link al sito di un bonsaista inglese, dove potrai trovare informazioni anche sulla betulla:


Poi, ti faccio riflettere sulle caratteristiche delle betulle che trovi in natura, slanciate e flessuose, e certe, orribili, capitozzate (alla viva il parroco:LOL::LOL::LOL:), per questioni di spazio , che si vedono talvolta nei giardini:mad:
 

massimo1952

Esperto in bonsai
Allora io ne avevo 3 a ridosso della casa in montagna piena terra , maestose tronco alla base una 70ntina di cm piantate negli anni 60 imponenti e ovviamente creavano un cono d’ombra alla casa che in montagna e in inverno era di disturbo .... pensa e ri pensa cominciai a educare i rami per renderle meno fitte..... persi tutti uno dopo l’altro. Allora decidemmo di potarli accorciandoli ... persi tutti per ritiro della linfa. Decidemmo per una sapiente capitozzatura usando il classico cestello ..... al secondo inverno ci salutarono decidendo di soccombere. Ora non ci sono più !!
Magari io sono un cane ma se ti fai un giro in internet troverai pochissimi bonsai di betulla......
 

danielep

Florello
Allora io ne avevo 3 a ridosso della casa in montagna piena terra , maestose tronco alla base una 70ntina di cm piantate negli anni 60 imponenti e ovviamente creavano un cono d’ombra alla casa che in montagna e in inverno era di disturbo .... pensa e ri pensa cominciai a educare i rami per renderle meno fitte..... persi tutti uno dopo l’altro. Allora decidemmo di potarli accorciandoli ... persi tutti per ritiro della linfa. Decidemmo per una sapiente capitozzatura usando il classico cestello ..... al secondo inverno ci salutarono decidendo di soccombere. Ora non ci sono più !!
Magari io sono un cane ma se ti fai un giro in internet troverai pochissimi bonsai di betulla......
Facile non è, ma mi sembra che Armando Dal Col ne abbia una da oltre 60 anni, anzi che sia stato il suo primo bonsai.
Sono andato a vedere, mi correggo, da seme nel 1966:)
 
Ultima modifica:

massimo1952

Esperto in bonsai
Infatti non ho detto che è impossibile ma che dei molti tentativi fatti, per ragione e accorgimenti a me ignoti, sono pochissimi quelli che ci sono riusciti. Statisticamente è indice di grande difficolta e quindi di grande bravura o forse di fortuna.
 

monikk64

Guru Master Florello
Allora....
Che fosse difficile me l'avevate già detto, che non fosse impossibile, anche e ho interiorizzato entrambe le informazioni.
Ma ho visto la parola 'capitozzare' scritta da Aurex e mi è venuto un brivido perché ho ancora ben stampata in mente la forma della povera betulla madre, abbattuta lo scorso anno...
IMG_20200321_180557_copy_450x800.jpg
Io non voglio rischiare di far diventare così la mia ceppaia.
Vorrei fare una cosa che somigli il più possibile a una ceppaia naturale ma in miniatura, (e con miniatura intendo restare entro il metro, più o meno, non pretendo un mame...) mantenendo il più possibile la forma caratteristica dell'essenza in questione.
Se sia possibile non lo so, però l'obiettivo sarebbe questo.
Tutto ciò lo scrivo prima di aver avuto il tempo di leggere l'articolo proposto da Danielep, magari lì c'è la risposta ai miei dubbi....
Per me non è importante avere una pianta da esposizione, è un tentativo che faccio per me, con una pianta che altrimenti sarebbe finita nel caminetto.
Se non ci finisce, però sono più contenta.... :):V:)
 

danielep

Florello
Ora ricordo che il riferimento al risultato della capitozzatura l'avevi ben presente.;)
Il link che t'ho girato non è specifico, ma può servire anche per altre specie.
Del resto il sistema migliore (secondo me) è sempre girellare sul web immagini, digitando il nome della specie, in italiano e inglese, seguita dalla magica parolina " bonsai". Ti si apre un mondo di esempi cui rifarti. A ceppaia non ne ho viste tante, in verità.
Per come la intendo io, dovrebbe risultare un assieme di piante slanciate e alte, con movimento non particolarmente sinuoso e fronde in alto.
La conicità, non eccessiva ma ci deve essere, puoi ottenerla educando un ramo verso l'alto ( futuro leader della pianta) e tagliando il tronco al di sopra durante la stagione vegetativa. Mastice.
@francobet sostiene che geme linfa se tagliata in stagione vegetativa, io ho riscontrato il contrario:rolleyes:
Le sue betulle, però, sono esemplari "annosi", anzi, se trovi il thread metti pure il link, grazie:)
 

monikk64

Guru Master Florello
Per come la intendo io, dovrebbe risultare un assieme di piante slanciate e alte, con movimento non particolarmente sinuoso e fronde in alto.
La conicità, non eccessiva ma ci deve essere
:su: :su: :su: :tupitupi::tupitupi::tupitupi:
@francobet sostiene che geme linfa se tagliata in stagione vegetativa, io ho riscontrato il contrario:rolleyes:
Vi saprò dire se le mie betulle sono come le sue o le tue...
Mi sento tanto un arbitro... :ROFLMAO:

Il link è molto interessante, grazie! :V
 
Ultima modifica:

monikk64

Guru Master Florello
Lo riporto qui così quando voglio andare a riguardarlo non devo stare a cercare mezz'ora ogni volta:whistle:
 

aurex

Esperto di Bonsai
Prendo atto che non coltivero' mai una betulla... Detto questo però credo che se ci vuoi realizzare una bella ceppaia allora la capitozzature è d'obbligo... Altrimenti di che parliamo... Quindi... Devi farti coraggio e andare di tenaglia... Anche se mi fido molto dell'esperienza di Max... Altrimenti piantala in terra e dai continuità alla progenia...2
 

danielep

Florello
Lo riporto qui così quando voglio andare a riguardarlo non devo stare a cercare mezz'ora ogni volta:whistle:
Grazie, senz'altro capolavori:su::su::su::su::su:
Ma anche altra origine, raccolte in natura e con molti anni di vita.
La due è stata capitozzata per farne una scopa rovesciata e gli è andata di lusso dal risultato che si vede.
Ma la scopa rovesciata, secondo me , non è uno stile da betulla.
La prima, penso, sia nata a ceppaia da una capitozzatura in natura :)
 

monikk64

Guru Master Florello
Ma la scopa rovesciata, secondo me , non è uno stile da betulla.

Quando parlavo (scrivevo!) di quali fossero i miei obiettivi, avevo in mente queste foto di bellissimi bonsai...che non sono quello che cerco io.
Non assomigliano tanto alle betulle che conosco : snelle, eleganti, sottili e chioma leggera....

Mi inchino alle capacità di Francobet, ovviamente, ma intendo qualcosa di diverso, per la mia ceppaia.
 

Tchaddo

Maestro Giardinauta
ma come si fa a mantenere le dimensioni contenute senza capitozzare? prima o poi immagino vada fatto, no?
 

monikk64

Guru Master Florello
Sicuramente....
Ma forse c'è qualche tecnica per farla sembrare meno... capitozzata, tipo legare il ramo che diventerà la nuova cima qualche tempo prima di tagliare....
Non lo so, eh, sto tirando a indovinare, te l'ho detto che sono neofita, non era un modo di dire....
Chi vivrà, vedrà!
 

Stefano Sangiorgio

Guru Master Florello
Sicuramente....
Ma forse c'è qualche tecnica per farla sembrare meno... capitozzata, tipo legare il ramo che diventerà la nuova cima qualche tempo prima di tagliare....
Non lo so, eh, sto tirando a indovinare, te l'ho detto che sono neofita, non era un modo di dire....
Chi vivrà, vedrà!
Si può:
capitozzare alla base solo alcuni trai rami più grossi: i virgulti novelli li sostituiranno poi.
Fare tagli di ritorno e ricreare la conicità esattamente come ha ben detto Monica: " legare il ramo che diventerà la nuova cima qualche tempo prima di tagliare".
 

danielep

Florello
La conicità, non eccessiva ma ci deve essere, puoi ottenerla educando un ramo verso l'alto ( futuro leader della pianta) e tagliando il tronco al di sopra durante la stagione vegetativa. Mastice.
Ma forse c'è qualche tecnica per farla sembrare meno... capitozzata, tipo legare il ramo che diventerà la nuova cima qualche tempo prima di tagliare....
Non lo so, eh, sto tirando a indovinare, te l'ho detto che sono neofita, non era un modo di dire
Ma guarda, l'angioletto, fa anche finta di buttarla là:whistle::whistle::whistle:
Tra l'altro la betulla emette con facilità gemme lungo il tronco che puntano in alto, altrimenti, per ottenere una linea dritta del tronco ci sarebbero difficoltà:)
La capitozzatura " sensu stricto" sarebbe un'altra cosa e produrrebbe esiti diversi
capitozzare alla base solo alcuni trai rami più grossi: i virgulti novelli li sostituiranno poi.
Con questa tecnica produci polloni nuovi, ma non ottieni conicità.
Fare tagli di ritorno e ricreare la conicità esattamente come ha ben detto Monica: " legare il ramo che diventerà la nuova cima qualche tempo prima di tagliare".
Come dice giustamente Monica e ribadisce Stefano:LOL::LOL::LOL:
 

monikk64

Guru Master Florello
Ma guarda, l'angioletto, fa anche finta di buttarla là:whistle::whistle::whistle:
Non volevo appropriarmi della paternità della tecnica, non fare il permaloso ( :sneaky:) partendo dal tuo saggissimo consiglio aggiungevo "magari indirizzando la nuova cima e tagliando dopo tempo si riesce ad evitare in parte l' effetto capitozzatura, cioè di fatto, il tronco 'storto'.."
Ma come ho scritto, era solo un tirare a indovinare....
 

danielep

Florello
Non faccio il permaloso, non è che la tecnica l'abbia inventata nemmeno io;)
Effettivamente il ramo di prosecuzione va tagliato dopo che si è ingrossato . Sui tempi è inutile dare consigli - "quando è quasi della misura giusta ed avendo individuato una gemma da cui nasca lo stadio successivo":)
Il che può essere semplice se si lavora ad uno stile "eretto casuale" , dove lo zig-zag del tronco è una caratteristica base; più complicato ad un tronco che deve risultare alla fine , grossomodo, diritto;)
 
Ultima modifica:
Alto