• Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

CATTLEYA IN DIFFICOLTA'

annamaria72

Aspirante Giardinauta
Buon pomeriggio

sono nuovamente a chiedervi aiuto per questa mia piccola cattleya ibrida che vi mostro in foto acquistata a Maggio 2022...

rinvasata a fine fioritura in bark puro e messa in posizione molto luminosa (sole diretto nelle prime ore della mattina ma poi luce tutto il giorno non diretta...) e infatti ha emesso un nuovo bulbo e pure una spata che dovrebbe svilupparsi. Nel vaso di coccio ho messo argilla per favorire lo scolo dell'acqua ma la pianta é comunque in sofferenza perché dal momento del rinvaso non ha mai emesso nuove radici e secondo me anche quelle che le sono rimaste nel vaso non sono messe bene...

anche il nuovo bulbo non ha emesso alcuna radice, nemmeno un abbozzo e questo mi preoccupa, inoltre le foglie indicano malassorbimento...

che fare ? Rinvaso? sposto a casa e metto in esterno per darle un gradiente termico tra giorno e notte come l'altra (che pure ha pseudobulbo e abbozzo di radici?

Sono indecisa...

Vi ringrazio in anticipo per i consigli...

Ciao :ciao:
 

Allegati

  • CATTLEYA_1.JPG
    CATTLEYA_1.JPG
    41,6 KB · Visite: 9
  • CATTLEYA_2.JPG
    CATTLEYA_2.JPG
    45,7 KB · Visite: 9
  • CATTLEYA_3.JPG
    CATTLEYA_3.JPG
    42,7 KB · Visite: 8
  • CATTLEYA_4.JPG
    CATTLEYA_4.JPG
    30,3 KB · Visite: 8
  • CATTLEYA_5.JPG
    CATTLEYA_5.JPG
    45,4 KB · Visite: 9

JessOrchidLover

Giardinauta
Per esperienza diretta: le cattleya mal sopportano i rinvasi. La mia aveva perso quasi tutte le radici causa lumachina, dopo rinvaso e disinfestazione ne erano cresciute alcune, poi ho fatto l'errore di rinvasare per cambiare tipo di substrato e le ha perse nuovamente tutte (nel giro di due settimane!)... ci sono voluti due anni prima di vedere dei miglioramenti effettivi. I nuovi pseudobulbi ci mettono un po' a mettere le radici, con i miei ho dovuto pazientare sei mesi circa.

Io eviterei spostamenti drastici, sono piante che vanno abituate gradualmente, finiresti solo per stressarla ulteriormente. Tieni sotto controllo le radici.
 

peppeorchid

Guru Giardinauta
Buon pomeriggio

sono nuovamente a chiedervi aiuto per questa mia piccola cattleya ibrida che vi mostro in foto acquistata a Maggio 2022...

rinvasata a fine fioritura in bark puro e messa in posizione molto luminosa (sole diretto nelle prime ore della mattina ma poi luce tutto il giorno non diretta...) e infatti ha emesso un nuovo bulbo e pure una spata che dovrebbe svilupparsi. Nel vaso di coccio ho messo argilla per favorire lo scolo dell'acqua ma la pianta é comunque in sofferenza perché dal momento del rinvaso non ha mai emesso nuove radici e secondo me anche quelle che le sono rimaste nel vaso non sono messe bene...

anche il nuovo bulbo non ha emesso alcuna radice, nemmeno un abbozzo e questo mi preoccupa, inoltre le foglie indicano malassorbimento...

che fare ? Rinvaso? sposto a casa e metto in esterno per darle un gradiente termico tra giorno e notte come l'altra (che pure ha pseudobulbo e abbozzo di radici?

Sono indecisa...

Vi ringrazio in anticipo per i consigli...

Ciao :ciao:
Io eviterei spostamenti drastici, sono piante che vanno abituate gradualmente, finiresti solo per stressarla ulteriormente.
ha ragione Jess, i rinvasi si fanno quando servono, se hai acquistato la pianta in maggio, sicuramente in vaso, la potevi lasciare tranquilla fino a quando i nuovi pseudobulbi non rischiano di uscire dal contenirore.
dalle foglie raggrinzite si potrebbe pensare che le radici non "pompino come dovrebbero", a vederle non sono marce ma non si nota nessuna puntina verde come segno di ripresa.
io la lascerei stare ancora un po', la nuova ricrescita lentamente caccerà nuove radici, anche la spata potrebbe restare in stand bye o abortire, sarebbe una delusione ma non un problema, poi quando la pianta ha la spata è il periodo peggiore per rinvasarla.
pazienza......aspetta l' evoluzione.....falle ascoltare della buona musica così capisce che le vuoi bene (y)
 

annamaria72

Aspirante Giardinauta
Buongiorno e grazie dei consigli...

effettivamente dall'acquisto non ha emesso una radice nuova....e mi preoccupano le macchie nere che si vedono sulle foglie...
secondo me sono chiari segni di marciume radicale che ne pensate?
Lascio così nonostante tutto?
:ciao:
 

Allegati

  • CATTLEYA_6.JPG
    CATTLEYA_6.JPG
    36,3 KB · Visite: 5
  • CATTLEYA_7.JPG
    CATTLEYA_7.JPG
    49,8 KB · Visite: 5

JessOrchidLover

Giardinauta
Non darei troppo peso alle macchioline nere. Tante volte si formano per mancanza di determinati nutrienti.

Le foglie potrebbero aver patito un pochino, perché potresti non aver azzeccato fin da subito il modo di bagnarla. A vederle così le radici mi sembrano in forma, le mie sono uguali e la pianta sta benone!
 

annamaria72

Aspirante Giardinauta
Buongiorno a tutti
posto un aggiornamento sul recupero della mia Cattleya ...

quando ho notato che lo pseudobulbo stava dando segnali di marciume alla base, non ho esitato e mi sono decisa ad intraprendere il piano di recupero con queste azioni (cito le date perché a mio avviso sono importanti per intuire la velocità di recupero di una pianta che ha ancora energie vitali):

1 - svasato ed eliminato le radici marce e vuote, disinfettato i tagli con cannella in polvere e trattato le foglie con antifungino;
2 - ho sacrificato lo pseudobulbo che si stava deteriorando e disinfettato il taglio;
3 - ho lasciato asciugare per bene e un paio di giorni dopo messo a bagno la pianta in Algatron in soluzione opportuna per orchidee;
4 - Cattleya sistemata in terapia di recupero con argilla espansa in "serra calda self made" in data 14/10 in posizione, per ora, ombreggiata;
5 - il giorno 17/10 già si intravedono nuovi getti radicali alla base degli pseudo bulbi rimasti;
6 - vi mostro oggi 24/10 i progressi della pianta:

1666597459792.png 1666597459792.png 1666597504514.png 1666597504514.png 1666597459792.png 1666597486948.png 1666597504514.png 1666597486948.png 1666597486948.png

Terrò il tutto monitorato affinché non vi siano ulteriori parti marcescenti da sacrificare, ma confido che la pianta si possa salvare...

Vi tengo aggiornati se vi va....

Buona giornata a tutti!!! :ciao:
 

annamaria72

Aspirante Giardinauta
Ciao Jess
mi sono decisa a fare un tentativo, altrimenti se lascavo fare avrei perso irrimediabilmente la pianta, e non sono del tutto certa che il pericolo sia scongiurato...staremo a vedere...poi da come ha risposto al microclima indotto, questa cattleya deve essere un ibrido da serra calda,....
caratteristica naturalmente mai indicata in etichetta... :(
 

JessOrchidLover

Giardinauta
Ciao Jess
mi sono decisa a fare un tentativo, altrimenti se lascavo fare avrei perso irrimediabilmente la pianta, e non sono del tutto certa che il pericolo sia scongiurato...staremo a vedere...poi da come ha risposto al microclima indotto, questa cattleya deve essere un ibrido da serra calda,....
caratteristica naturalmente mai indicata in etichetta... :(
Hai fatto benissimo, al momento direi tentativo andato alla perfezione!
Sulle etichette ormai ci sono solo i nomi... Quando va bene :lol: aspetto i prossimi aggiornamenti!

Ps. La timeline la dice lunga su queste piante: tante volte non si vedono cambiamenti per anni, altre volte nell'arco di qualche giornata cambia tutto!
 

Stefano Sangiorgio

Fiorin Florello
Hai fatto benissimo, al momento direi tentativo andato alla perfezione!
Sulle etichette ormai ci sono solo i nomi... Quando va bene :lol: aspetto i prossimi aggiornamenti!

Ps. La timeline la dice lunga su queste piante: tante volte non si vedono cambiamenti per anni, altre volte nell'arco di qualche giornata cambia tutto!
La timeline delle orchidee è molto diversa dalla nostra. Vivono immobili per mesi o anni come fossili viventi, poi in pochi mesi fanno radici foglie e steli.
 

annamaria72

Aspirante Giardinauta
Ciao Stefano
in questo caso la "sveglia" non é stata casuale, ma ho volutamente modificato le condizioni micro ambientali avvicinando la coltivazione all'habitat naturale ipotizzato, essendo ignoti i genitori da cui deriva il mio ibrido....:rolleyes:
 
Alto